ABT Audi RS6-E, tuning ad alta tensione

Oltre 1.000 CV sono tantissimi anche per gli standard della ABT, il preparatore tedesco che non ha mai lesinato sulla potenza massima delle Audi e Volkswagen che ha preso in carico. A stupire in questo caso non è soltanto la cavalleria, pari a 1.018 CV, ma il modo in cui viene erogata: l'ABT Audi RS6-E ha infatti un pazzesco motore ibrido che secondo il preparatore tedesco rappresenta il futuro del tuning, che sempre più spesso farà affidamento su motori elettrici per raggiungere potenze “monstre” altrimenti irraggiungibili soltanto con i motori a benzina.

Com'è

E' appariscente, esagerata, vistosa e cattivissima. Ma non più di altre proposte della ABT, tanto è vero che su strada non fa capire di essere un bolide senza compressi. Il kit per la carrozzeria è lo stesso infatti della RS6-R, l'elaborazione già in vendita basata sulla RS 6, che prevede ruote in lega da 21”, nuove appendici aerodinamiche sul frontale, minigonne maggiorate e una grossa ala posteriore. A cambiare rispetto alla RS6-R sono le decorazioni all'esterno, che fanno subito capire di non essere davanti a un tuning come gli altri. La stessa impressione si ottiene salendo a bordo, dove spicca il tasto sul volante con la saetta. Premendolo si capisce cos'è in grado di fare la RS6-E, che abbinato al benzina V8 4.0 ha un motore elettrico pesante circa 70 chili, in grado di erogare 288 CV e 371 Nm. Questi si aggiungono ai 730 CV e 920 Nm dell'otto cilindri, ben 170 CV in più rispetto alla RS 6 in vendita (o 125 CV s...