Salgono del 9,6% le immatricolazioni auto, con crescita per tutti e 5 i maggiori mercati

Il mercato auto in Europa sta passando sulle montagne russe: dopo un febbraio da record e un marzo in picchiata le immatricolazioni nel Vecchio Continente torna a salire ad aprile con un + 9,6% rispetto a 12 mesi fa. Tradotto in auto vendute significa 1.306.273 unità, per un totale da inizio anno che sale a 5.478.442 immatricolazioni nei primi 4 mesi dell’anno, + 2,6% rispetto al primo quadrimestre del 2017. Buoni segnali che vedono crescere tutti i principali mercati europei Inghilterra compresa, in fase calante da ormai 12 mesi.

Le top 5

I sudditi di Elisabetta II hanno acquistato 167.911 auto nuove facendo salire le immatricolazioni del 10,4% rispetto ad aprile 2017, miglior risultato nei primi 5 mercati europei. Anche Francia (9%), Germania (8%), Spagna (12,3%) e Italia (+6,5%) hanno il segno “+” davanti, seguite da tutti gli altri paesi ad eccezione di Cipro (- 2,8%).

FCA tiene, Volkswagen sempre in testa

Analizzando le varie Case auto, in testa per numero di vendite c’è sempre il Gruppo Volkswagen, con 335.518 unità vendute e un +13,8% rispetto a 12 mesi fa. Crescono tutti i brand del colosso tedesco ad eccezione di Audi, in calo dell’1,1%. Il secondo gradino del podio è occupato dal Gruppo PSA che, sempre grazie ai numeri di Opel, cresce del 70% con 212.534 auto consegnate, mentre terzo è il Gruppo Renault con 140.562 immatricolazioni e un +9,7% rispetto ad aprile 2017. FCA sale del 2% con 89.461 auto consegnate e Jeep che schizza a +74,8%, bilanciando il -25,9% di Lancia e il -4,7% di Fiat. Bene fanno Ford (+14%), Gruppo Toyota (+21,2%), Daimler (+6,5%), Nissan (+4%), Hyundai (+16%), KIA (+4,6%), Volvo (+10,6%) e Jaguar – Land Rover (+6,4%), mentre calano BMW (-1,4%) e Honda (-0,4%).