Il fondo SoftBank Vision, che ha partecipazioni anche in Uber, punta alla messa in produzione in tempi rapidi

SoftBank Vision, un fondo d’investimenti specializzato in tecnologia, ha deciso di investire oltre 2 miliardi di dollari nella Cruise Automation, controllata di General Motors che si occupa dello sviluppo della guida autonoma. L’investimento, che servirà a sostenere il piano di lancio di veicoli a guida autonoma su larga scala già nel 2019, ha già ottenuto un risultato, più che positivo: le azioni stanno volando in borsa e hanno guadagnato un +14%. E così i tempi per la messa a punto definitiva dei prototipi AV Cruise che già circolano su diverse strade americane si accorciano.

C'è anche Uber di mezzo

Il fondo SoftBank Vision ha effettuato importanti investimenti in diversi servizi per la mobilità, tra cui Uber, che proprio sulla guida autonoma sembra certo incentrerà il proprio business futuro. Un portavoce del fondo ha dichiarato che la società ha deciso di investire in GM e in Cruise "per diversi motivi", tra cui la capacità mettere in produzione rapidamente i veicoli su larga scala e poi perché si configura come  "una collaborazione perfetta" tra la Casa di Detroit e Uber.

 

Leggi anche:

Una svolta storica per lo sviluppo della guida autonoma

"Siamo impegnati al 100% in questa missione di creare veicoli autonomi sicuri su larga scala. E’ una giornata storica in cui guardiamo al futuro della mobilità personale " ha commentato Mary Barra, ad di GM. L’accordo tra le due società prevede anche l’investimento di un altro miliardo di dollari, questa volta da parte di GM, entro la fine dell’anno, insieme a 500 milioni già spesi nei primi sei mesi dell’anno. Il Presidente della GM, Dan Ammann, ha aggiunto poi che l’operazione "riconosce" i progressi compiuti dall'azienda nei veicoli autonomi negli ultimi due anni. GM infatti ha acquisito Cruise a marzo 2016 e da allora, dopo milioni e milionidi dollari di investimenti, è cresciuto fino a essere considerato leader nello sviluppo di sistemi di guida autonoma insieme allo spin-off di Google Waymo. Le auto a guida autonoma GM sono tutt’ora in fase di sperimentazione a San Francisco, in Arizona e in Michigan e al momento alcuni modelli sono già in produzione nello stabilimento di Orion Assembly, nella periferia di Detroit.

Chevrolet Bolt EV a guida autonoma