Dalla 356 del 1948 alla Speedster Concept del settantesimo anniversario: passato e presente si incontrano in linee senza tempo

“Non riuscivo a trovare l’auto sportiva dei miei sogni, così l’ho costruita da solo”: era il 1948 quando Ferdinand Porsche, con la 356, diede vita ad uno dei marchi più importanti della storia delle quattro ruote con una sportiva dalle linee immortali e dalla meccanica rivoluzionaria. Sono passati esattamente settant’anni tra la prima 356 e l’ultima 911 Concept, entrambe Speedster e con una vocazione particolare per il mondo delle corse. Via il tetto, i finestrini, i gadget e anche la capote: Speedster è sinonimo di leggerezza, di prestazione e di esclusività allo stesso tempo: tutte le auto così identificate infatti sono state prodotte in pochissimi esemplari – spesso dal design unico -, attualmente rarissimi e dal prezzo esorbitante.

Settant'anni di Speedster

Va bene leggerezza ma… in pratica, come si traduce questo concetto? Si può fare a meno di tutto ciò che non è necessario: le prime 356 pesavano circa 600 kg, non erano dotate di tetto o, per esempio, finestrini; non erano previsti stretti posti posteriori e la carrozzeria era in alluminio battuto a mano su forme di legno. Fino agli anni ‘60, per questioni di comodità, le 356 hanno adottato un finissimo tetto in tela da montare in caso di pioggia improvvisa ma nulla di più. Per circa trent’anni non sono state più prodotte Porsche con questa carrozzeria, fino a quando nel 1989 viene lanciata sul mercato una delle auto più belle e iconiche di sempre: la 911 Carrera Speedster, con il passaruota posteriore allargato e la copertura in vetroresina che riprendeva le tipiche “gobbe” della 356. Pensavamo di aver visto tutto con la Speedster del 2010 quando Porsche, in contemporanea all’annuncio della sua prima full electric – la Taycan – ha svelato questa concept con 500 CV e cambio manuale in onore della “Nr. 1”. Vedete somiglianze? Fatecelo sapere nei commenti. Intanto, per chi non dovesse ricordarsi tutti i capolavori appena citati, ecco qui le 8 Speedster più belle di sempre: buona visione.

Leggi anche: