Prime informazioni sul nuovo sistema di infotainment della piccola dei 4 Anelli

Audi lascia cadere il primo indizio sulla nuova A1 e mostra come sarà fatto il rinnovato sistema multimediale MMI, che al pari delle vetture più grandi e costose (a partire dall'ammiraglia A8) sarà di tipo touch e non più controllabile dal pomello sul tunnel come per la A1 odierna. Lo si intuisce guardando il teaser pubblicato oggi su Facebook (che trovate in fondo all'articolo), dove alla probabile indicazione della città scelta per il debutto (Barcellona) si affianca un'immagine molto chiara della consolle centrale, del tutto aggiornata rispetto alla A1 in vendita dal 2010.

Bocchette seriose ma personalizzabili

Lo schermo non sarà più sporgente dalla consolle e in posizione rialzata, ma si troverà incassato al centro fra le bocchette per la ventilazione: da qui sarà più facile controllarlo utilizzando le dita. Le bocchette avranno un aspetto più geometrico e allungato, che si discosta dal look tondeggiante di quelle odierne, anche se osservando l'immagine sembra possibile far cambiare il colore del profilo interno e quindi ottenere una consolle personalizzata in chiave sbarazzina o seriosa. I comandi del clima si trovano inoltre più in alto che sulla A1 odierna.

Solo a 5 porte

La seconda generazione della compatta tedesca farà il suo debutto entro poche settimane e non dovrebbe rivelarsi molto diversa dalla nostra ricostruzione grafica esclusiva, che abbiamo basato sugli esemplari di prova fotografati per strada. Dovrebbe misurare circa 4,05 metri e apparire molto meglio "piazzata" a terra, complice la larghezza maggiorata per effetto della nuova base costruttiva MQB-A0. La carrozzeria sarà a 5 porte. Sotto il cofano dovrebbe esserci i benzina a tre cilindri 1.0 TSI da 95 e 115 CV e a quattro cilindri 1.5 TSI da 150 CV, ma in futuro arriveranno anche la versione sportiva S1 e molto probabilmente la "iper-cavallata" RS1. Resta da capire se saranno disponibili motori diesel.

Leggi anche:

Nuova Audi A1 Sportback, il rendering