La sportiva inglese è tutta nuova e monta il motore della Civic Type R

Per molti è l’arma da pista definitiva, quell’auto capace di lasciarti letteralmente senza fiato e mostrarti negli specchietti tutte le altre. Un modello che poteva nascere solo in Inghilterra e che proprio nella patria natia debutterà con la nuova generazione. È la Ariel Atom 4, l’ultima erede di una famiglia di naked con 4 ruote, pronta a mostrarsi al prossimo Goodwood Festival of Speed. Non fatevi ingannare dalle foto: nonostante lo stile sia quello di sempre, è tutta nuova. A partire dal motore.

Sotto c’è la Type R

Proprio dal motore partiamo, centro di gravità di questa sportiva d’oltre manica, da sempre affezionata al Giappone. Dal paese del Sol Levante infatti arrivano i propulsori che la muovono e la Ariel Atom 4 non fa eccezione, montando il 2.0 4 cilindri della Honda Civic Type R. Significa che a muovere il suo telaio tubolare ci sono 320 CV e 420 Nm di coppia. Quanto basta per toccare i 261 km/h di velocità massima, passare da 0 a 100 km/h in meno di 3” e da 0 a 160 km/h in 6,8”. Una piccola bomba capace di lasciarsi alle spalle sportive ben più blasonate.

Ariel Atom 4
Ariel Atom 4

Tutta nuova

Ma il motore è solo la punta di diamante di un’auto completamente nuova. C’è ad esempio la carrozzeria (anche se ridotta ai minimi termini) in fibra di carbonio, ottimizzata per ridurre la resistenza aerodinamica e aumentare la deportanza. Ci sono poi nuovi ammortizzatori Bilstein di serie (optional si possono avere Ohlins), così come nuovi sono i cerchi in lega da 16” all’anteriore e da 17” al posteriore. Se si vuole ancora più leggerezza si possono avere in fibra di carbonio, più leggeri del 50% rispetto ai normali. La trazione naturalmente è posteriore e per accordarsi al 2.0 della Type R sfrutta un cambio manuale 6 marce e sfrutta un differenziale a slittamento limitato. Il prezzo ufficiale per l’Inghilterra della Ariel Atom 4 è di 39.975 sterline (circa 45.000 euro al cambio attuale), con una produzione annua che dovrebbe attestarsi sulle 100 unità.

Leggi anche:

Ariel Atom 4