Gli automobilisti, così come i ladri, amano le Sport Utility. Ecco la classifica dei modelli più soggetti a furto

Gli automobilisti italiani sono disposti a rinunciare ad alcuni optional e ausili alla guida, ma non al SUV. I dati di vendita di metà 2018 ci dicono che più di un’auto nuova su tre è un SUV o un crossover (35% del mercato) e di questo si sono accorti anche i ladri d’auto che puntano sempre più sui “ruote alte” per i loro traffici illegali. E’ la legge del mercato che comanda l’andamento del nuovo, dell’usato e, di conseguenza, pure delle auto rubate.

I furti di SUV crescono dell’8,2%

Questo è il dato che emerge dallo studio “L’evoluzione dei furti d’auto: emergenza SUV”, elaborato da LoJack Italia, società americana che si occupa appunto dei dispositivi di rilevamento e recupero di veicoli e beni rubati. Uno dei dati più interessanti è la classifica dei SUV più rubati del 2017, tipologia di auto che vede i furti aumentare dell’8,2% nel 2017 contro un calo medio del 7,5% sul totale. Vediamo quali sono i modelli presi di mira dai “soliti ignoti”.

Leggi anche:

Lazio e Lombardia le regioni più a rischio

Prima di lasciarvi a questa dolorosa Top 10 dei SUV più ambiti dai ladri vogliamo però segnalare anche un altro dato preoccupante: meno di un SUV su tre (il 31%) rubato viene recuperato, ovvero 7 su 10 spariscono nel nulla. La stessa analisi annuale LoJack ci dice che si tratta in molti casi di furti su commissione destinati a rifornire mercati dell’area balcanica, l’Africa, l’estremo Oriente e il Brasile. Le regioni col maggior numero di SUV rubati sono, nell’ordine, Lazio, Lombardia, Puglia e Campania, rispettivamente a quota 1.201, 813, 790 e 656 furti.