L’ibrida da 1.000 CV (e forse più) diventa un’auto da guidare tutti i giorni, a patto di avere più di 3 milioni di euro. Anteprima a Goodwood

Una delle novità più attese al Goodwood Festival of Speed 2018, oltre alla nuova Toyota Supra e all’immancabile concept BMW M Performance Parts, è la McLaren P1 GT by Lanzante, versione a coda lunga e stradale della P1 GTR. La piccola azienda inglese specializzata proprio nella trasformazione e omologazione stradale delle più belle auto da corsa degli ultimi anni, ha infatti deciso di fare un passo avanti anche rispetto alla precedente P1 LM - regina del Nurburgring fra le stradali - creando una carrozzeria speciale e finiture uniche per un ricco cliente del Medio Oriente.

La storica F1 è l’ispirazione

Rispetto all’originaria McLaren P1 GTR la nuova creatura di Lanzante Ltd. ha un frontale modificato con uno splitter maggiorato, alette eliminate, aggiunta di sfoghi d’aria sui parafanghi anteriori e cofano ridisegnato. Al posteriore c’è una coda allungata e un grande alettone fisso che sovrasta il nuovo diffusore che incorpora quattro terminali di scarico. Il look della Lanzante McLaren P1 GT richiama in maniera esplicita una precedente creazione della ditta di Petersfield, la F1 GT stradale basata sulla McLaren F1 GTR Longtail da corsa.

McLaren P1 GT By Lanzante
McLaren P1 GT By Lanzante

Abitacolo raffinato e almeno 1.000 CV

Il lavoro di affinamento ha riguardato anche gli interni della McLaren P1 GT by Lanzante, resi più confortevoli con l’aggiunta di rivestimenti in pelle sia sui sedili a guscio che su parte della plancia. Nessuna informazione è stata al momento svelata sulla potenza e sulle prestazioni della nuova nata, ma c’è da credere che possano anche bastare i 1.000 CV sviluppati “normalmente” dal 3.8 V8 biturbo ibrido della GTR. Bocche cucite anche sul prezzo che potrebbe anche essere superiore ai 3,15 milioni di euro della P1 LM.

Leggi anche:

McLaren P1 GT By Lanzante