I collaudatori sono in Germania alla ricerca del limite, per battere i 6’47” della Porsche 911 GT2 RS. Ecco il video

Potete stare ore, giorni a chiedervi il senso di questi record, ma la sostanza non cambia: le Case automobilistiche continuano, instancabilmente, a inseguire il tempo più veloce sugli oltre 20 km di asfalto dell’Inferno Verde. A settembre dello scorso anno, Porsche ha spostato l’asticella per le auto di serie a quota 6’47”3 con la Porsche GT2 RS; un riferimento destinato, a quanto pare, a cadere sotto i colpi della Aventador SV Jota, pizzicata in un video di breve durata mentre effettua le prove generali.

Ormai è una questione personale

Sapete a chi apparteneva il record, prima del tempone della 911 stradale più potente della storia (700 CV)? Alla Lamborghini Huracan Performante. Una soddisfazione durata circa sei mesi. Troppo poco, per gli uomini di Sant’Agata Bolognese, che devono averla presa abbastanza male, arrivando alla decisione di gettare nell’arena il Toro di peso massimo, la Aventador. Solo dopo, però, accurati “allenamenti”.

 

Leggi anche:

Modalità Corsa, 9.000 giri

Il video dura poco, ma quanto basta per sognare. Si vede, in un “lampo”, il contagiri a quota 9.000, la velocità a 332 km/h (a fronte dei 350 circa raggiungibili), mentre il setup generale è impostato su Corsa. Numeri normali, quando a spingere c’è un V12 6.5 da - almeno - 770 CV e 690 Nm di coppia.

Lamborghini Aventador Superveloce Jota foto spia