Il nuovo SUV inglese dovrebbe essere presentato entro la fine dell'anno. Sul mercato nel 2019

Dice il proverbio "se vuoi nascondere qualcosa mettilo bene in vista" e Land Rover sempre di applicarlo alla lettera date le occasioni in cui è stata avvistata la nuova Range Rover Evoque negli ultimi mesi. Una delle novità più attese dato il successo commerciale dell'attuale generazione che ha innovato profondamente il design dei SUV influenzandone il successivo sviluppo. Ora anche per lei è guinto il momento di cambiare e tutto lascia presagire che l'unveling potrebbe arrivare addirittura al prossimo Salone di Los Angeles in programma dal 30 novembre al 9 dicembre 2018.

 

Nuova Range Rover Evoque foto spia

Fari posteriori più esposti

Rispetto agli altri avvistamenti in questo di Stoccarda si riesce ad avere un’idea più completa dei fari posteriori anche se abbondantemente “oscurati” con il nastro. Per quanto riguarda il frontale, invece, a parte un evidente "danno" non vi sono particolari di rilievo. Nonostante la notevole quantità di camuflage è facile intuire che i volumi resteranno più o meno invariati rispetto al modello attuale, ma che le linee assomiglieranno forse a quelle della Range Rover Velar. La presenza di porte posteriori lascia supporre anche che il modello a tre porte potrebbe essere abbandonato.

Ibrida sì, ma più tardi

Nonostante la piattaforme resti la stessa la nuova Evoque potrebbe presentare una carreggiata più ampia e un passo più lungo, in modo da offrire più spazio interno sia per i passeggeri sia per i bagagli. Le motorizzazioni potrebbero arrivare dai nuovi quattro cilindri a benzina e dai diesel Ingegnum oltre che da probabili motorizzazioni mild hybrid fra cui un 1.5 tre cilindri a 48V che però, in caso, si aggiungerebbero dopo il lancio. 

Leggi anche:

 

Nuova Range Rover Evoque foto spia