Il servizio sperimentale è stato lanciato a Phoenix dal gigante dei supermercati Walmart e da Waymo, la divisione di Google per le auto senza guidatore

Nell'epoca in cui tutto viene spedito a domicilio, non sembra al passo con i tempi l'ultimo progetto messo a punto dalla catena di supermarket Walmart, che ad alcuni clienti selezionati di Phoenix (Stati Uniti) offre la possibilità di ordinare la spesa via internet, farsi venire a prendere a casa e andarla a ritirare nel supermercato selezionato. “Dov'è la novità?”, direte voi. Non vi abbiamo detto però che l'auto scelta per questo programma sperimentale sarà una Chrysler Pacifica con l'autopilota, quel software che le permette di raggiungere una destinazione senza che a bordo vi sia un guidatore.

La spesa è già “imbustata”

Il progetto è stato curato da Walmart insieme a Waymo, la divisione di Alphabet (la società di cui fa parte anche Google) che si occupa delle auto a guida autonoma. Le persone coinvolte nell'iniziativa sono circa 400, stando a quanto annunciato dalla Walmart, che entro la fine dell'estate potranno effettuare un ordine su internet e farsi venire a prendere a casa da una Pacifica guidata dall'elettronica. Ad attenderli al supermercato del sobborgo di Chandler troveranno un dipendente, che nel frattempo avrà preparato il sacchetto con i prodotti ordinati su internet.

Leggi anche:

Arizona “capitale” della guida autonoma

La scelta è ricaduta su Phoenix non per caso, visto che la città dell'Arizona ha una legislazione molto permissiva nei confronti dei test con le auto a guida autonoma ed è stata scelta come “base” da tante aziende del settore: qui ad esempio Waymo metterà in piedi entro fine anno un servizio sperimentale di trasporto privato senza conducente, che i clienti potranno utilizzare per farsi trasportare a destinazione tramite un'app. E' nei sobborghi di Phoenix inoltre che a marzo si è verificato l'incidente mortale con un'auto di Uber.

Chrysler Pacifica Waymo