Grazie al restyling arriva lo stesso 2.0 4 cilindri della Classe E, oltre a tanta tecnologia in più

I numeri qualche volta riservano delle sorprese: provate a indovinare qual è la Mercedes più venduta al mondo. Non è SUV. Non è un SUV coupé, né un crossover di qualsivoglia forma. E’ una “vecchia” conoscenza, una berlina media (ma anche SW, coupé e cabrio) come la Classe C, la cui versione restyling è stata presentata al Salone di Ginevra di quest’anno. Un aggiornamento che giustamente (dato l’apprezzamento) non interessa più di tanto l’estetica, ma che interviene dove più conta: sistemi di assistenza alla guida, infotainment e motori.

Com’è

Per distinguerla dalla pre-restyling ci vuole un occhio molto esperto. Gli interventi più importanti interessano infatti la grafica interna dei proiettori - comunque non in modo evidente - mentre le altre modifiche sono quasi impercettibili. Poco male, in ogni caso, dato l’alto gradimento della macchina. Spazio dunque alle vere novità: Distronic, Active Lane Change Assist (in pratica, quando ci sono le condizioni e quando il guidatore dà il via con l’indicatore di direzione, l’elettronica effettua il sorpasso in automatico, in autostrada), la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento di pedoni e ciclisti e l’Active Steering Assist che accentra la macchina nella corsia, in automatico e fino a 210 all’ora. Come su Classe E e Classe S, optional si può ora avere la strumentazione 100% digitale, con schermo da 12,3 pollici, anche se qui - e la cosa personalmente non mi dispiace, anche se l’impatto è di minore modernità - non c’è il "mega pannellone" unico, ma quello dell'infotainment rimane separato al centro della plancia, da 7 o 10,25 pollici in base agli allestimenti. Atre novità sono i comandi touch sul volante, il Comand Online con navigazione 3D e funzioni Car-To-X, che fornisce informazioni in tempo reale su meteo, traffico, costi del carburante e disponibilità di parcheggi. Non mancano, a pagamento, il pacchetto Concierge Service e Mercedes-Benz Connect Me, né la ricarica wireless per smartphone e l'impianto audio Burmester da 225 Watt e nove diffusori. Invariata la capacità di carico, che va da 490 a 1.510 litri.

 

Mercedes C220d station wagon restyling
Mercedes C220d station wagon restyling

Come va

Morbidamente bene. Ok, cercherò di essere più tecnico: al tradizionale comfort delle sospensioni anche sui fondi più rovinati, classico della Classe C, sulla 220d con nuovo motore si aggiunge una fluidità di funzionamento a tutti i regimi che “coccola” a tutte le andature. Non solo, la voce del propulsore si sente appena e la tradizionale cura di Mercedes per l’aerodinamica si traduce nella totale assenza di fruscii anche a velocità da Autobahn. Molto buona la spinta, pronta da poco sopra il minimo e fino a oltre i 4.000 giri, supportata da un cambio automatico rapido non solo nei passaggi da un rapporto all’altro ma anche nel capire le intenzioni di chi guida. Detto questo, Mercedes significa comfort e la più piccola di Casa (fra quelle a trazione posteriore) non fa eccezione: qui sopra si viaggia un gran bene e, chi non ha guidato una Mercedes negli ultimi 7-8 anni potrebbe rimanere molto stupito dall’agilità fra le curve. Certo le sportive restano un’altra cosa, ma grazie alla prontezza dello sterzo e alla non eccessiva morbidezza delle sospensioni, con la C passare da una curva all’altra è abbastanza divertente.

Curiosità

Un giro me lo sono concesso anche sulla C200, ovvero la versione spinta dal nuovo motore benzina 1.5 quattro cilindri supportato dal modulo elettrico da 14 CV: la spinta è molto buona fin dai bassi regimi, anche se non ha il picco del diesel, ovviamente, con il vantaggio di un allungo convincente - sebbene non sportivo - fino a circa 6.000 giri. Il tutto, con una silenziosità ancora più spiccata rispetto a quella della 220d. 

Quanto costa

Il listino della station wagon parte da 44.374 euro per la C200 (con motore 1.5 benzina) e da 44.740 per la 220d. Il consiglio è quello di orientarvi sulla Sport, che costa circa 3.500 euro in più ma ha un allestimento più “consono” al livello della macchina. In ogni caso, non farei a meno del pacchetto sicurezza: 2.560 euro per avere tutti i sistemi di assistenza alla guida più evoluti.

 

Leggi anche:

Mercedes Classe C station wagon restyling