Chi è senza partita IVA può approfittare di questa formula, ecco cosa guardare

Sino a un paio di anni fa, il noleggio auto a lungo termine era riservato alle aziende e ai professionisti; ma ora un po’ tutte le Case automobilistiche propongono questa formula anche per i privati senza partita IVA. Rispetto a un normale acquisto in contanti o con finanziamento, il noleggio auto ha indubbi vantaggi: si tratta di un’offerta a zero pensieri. Non paghi l’immatricolazione né la tassa di proprietà della vettura (il bollo auto alle Regioni): così, non hai nessuna incombenza burocratica e amministrativa tipica della proprietà. A tutto pensa la Casa o la società che resta titolare della macchina per tutto il noleggio, al termine del quale il veicolo viene restituito. Vediamo cosa valutare di ogni promozione delle Case che offrono il noleggio a lungo termine ai privati senza partita IVA.

Tre punti caldi

#1. I parametri base. Ci sono Case che propongono il noleggio a lungo termine ad anticipo zero: una bella comodità. In questo modo, il cliente non tira fuori un euro, e non intacca il conto corrente. Altri Costruttori chiedono invece un anticipo di qualche migliaio di euro, per una vettura che comunque resta di proprietà sempre e comunque della Casa stessa. Ogni noleggio prevede poi un canone mensile, in genere per un arco di tempo che varia da 24 a 48 mesi. In funzione della durata, c’è un certo chilometraggio complessivo ammesso, con una penale inflitta a chi sfora. Per esempio, uno schema può essere questo: anticipo di 3.000 euro, canone mensile di 500 euro, per 36 mesi, con 30.000 km totali, e penale di 0,1 euro per ogni km in più percorso.

#2. Coperture assicurative. Ogni Casa è libera di proporre la formula che crede. Ci sono quelle che forniscono solo la Rc auto obbligatoria; altre che arricchiscono il pacchetto con il Furto e incendio, la Kasko parziale e totale, gli Infortuni del guidatore. Di ogni polizza ci sono franchigie (importi in euro che restano a carico del cliente in caso di sinistro) e scoperti (importi in percentuale sul risarcimento, somme sempre a carico del cliente). Più nutrito l’insieme di assicurazioni, più alto il canone da pagare. Analogamente, più bassi sono le franchigie e gli scoperti, e più pesante la quota mensile.

#3. Manutenzione. Le Case sono anche libere di inserire nel noleggio auto a lungo termine per privati senza partita Iva servizi specifici: manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, sostituzione pneumatici in funzione della stagione, App specifica che consenta di verificare (fra le varie funzioni) dove è stata parcheggiata la macchina, vettura sostitutiva, soccorso stradale 24 ore su 24 in Italia e in Europa, possibilità di sostituire l’auto noleggiata con un’altra per un mese (per esempio, in vacanza, si lascia la berlina per una station wagon più pratica nei viaggi).

Molto altro sul noleggio

Come va a finire

Un’ultima dritta: quando il cliente consegna l’auto alla fine del noleggio, è la Casa a valutare i danni eventuali esterni e interni. Dopo un’attenta e scrupolosa perizia, il Costruttore comunicherà se ci sono eventuali penali a carico del cliente: non solo per lo sforamento della percorrenza, ma anche per qualche problema alla carrozzeria o all’abitacolo. E anche se il contratto del noleggio non prevede franchigie o scoperti, comunque il cliente deve comunicare subito un problema alla Casa: qualora non lo faccia, ne pagherà le conseguenze alla consegna del veicolo.