Dai costi d'acquisto alle infrastrutture, dai tempi di ricarica alle normative. Ne parliamo nella prima puntata di Emissione Impossibile

Nei primi mesi del 2018 sono state vendute 3.500 auto elettriche contro le 1.700 dell’anno scorso. Un buon risultato? La crescita è sotto gli occhi di tutti anche se la quota di mercato rimane minima a confronto con le vendite di diesel e benzina.

Perché gli italiani amano il concetto di mobilità green ma poi, al momento dell’acquisto, optano per i carburanti tradizionali? Ci sono delle questioni da chiarire e proprio di questo parliamo nella prima puntata di Emissione Impossibile, il nuovo appuntamento settimanale di Motor1 condotto dal direttore Alessandro Lago e da Fabio Orecchini (Obiettivo Zero Emissioni - www.fabioorecchini.it).

I freni alla diffusione

Tra i freni alla diffusione delle auto elettriche troviamo sicuramente i costi, ancora superiori rispetto a quelli delle auto tradizionali a causa delle spese per le batterie e per i processi produttivi. I prezzi sono elevati e la scelta è ancora limitata a una decina di modelli full electric, tutti accumunati dalla “difficoltà di rifornimento”.

Più che dall’autonomia infatti il problema è rappresentato dalla diffusione delle infrastrutture, domestiche e pubbliche, e dai tempi di ricarica: a medio termine non è pensabile poter ridurre drasticamente le attese e l'obiettivo che bisogna porsi è quello di arrivare a pensare ad una diversa gestione del proprio spostamento.

In Italia manca un piano strategico nazionale

Ultimo, ma non meno importante, è il tema della normativa. L’Italia fa tanta fatica da questo punto di vista e non vanta ancora un piano strategico nazionale che favorisca la diffusione dell’auto elettrica sulle orme degli altri paesi europei.

Ogni Comune ha la sua libertà nell’incentivare o agevolare chi prende la strada della mobilità alternativa ma mancano le normative di facilitazione e defiscalizzazione che aiutino le famiglie a pianificare il loro acquisto. Queste sono solo alcune delle difficoltà che tengono ingabbiato il mercato dell’elettrico in Italia: siete d’accordo? Perché, alla fine, la scelta ricade su diesel e benzina? Fatecelo sapere nei commenti.

Fotogallery: Tutte le auto elettriche in vendita in Italia