Discussa, schernita, amata, premiata. Lei è la Multipla, da poco ventenne, protagonista di questa Dritta di Andrea.

Di recente Andrea ha avuto il piacere di visitare un luogo come l'Heritage Hub di casa FCA. In pratica si tratta della nuova sede dove trovare tutti i modelli che hanno fatto la storia di Alfa Romeo, Fiat, Lancia tra vita di tutti i giorni e competizioni. E tra i tanti modelli, uno rimasto nel cuore del nostro Andrea è sicuramente...la Fiat Multipla

Cosa avete da guardare?

Era questo lo strillo, lo slogan pubblicitario duro e puro utilizzato per promuovere la Fiat Multipla, auto protagonista di questa Dritta. Controversa certo, ma comunque speciale nella storia dell'automobilismo italiano. Una macchina che i collezionisti la guardano con sempre più attenzione. A molti appassionati suscita interesse, anche perchè ha compiuto da poco 20 anni.

Progetto vincente

Criticata certo, schernita è vero. Ma più di ogni altra cosa, la Multipla è stata amata, tanto in Italia ma anche di più all'estero. La sua forza? La funzionalità ovviamente. La firma del design? Roberto Giolitto, il papà della 500 del 2007. E non a caso, proprio Top Gear - quel Top Gear - le diede un premio per il Design Coraggioso. Ed allora, spazio alla Multipla per questa Dritta di oggi.

Fotogallery: Fiat Multipla