I listini sono legati al costo della tecnologia, che oggi è quella delle batterie al litio. Ecco la prospettiva di domani

Le auto elettriche costano ancora parecchio. Ad esempio, una citycar come la Volkswagen e-up! ha un listino che parte da 27.000 euro. Grazie all'Ecobonus e agli incentivi regionali ci sono maxi sconti di cui si può approfittare e che possono fare scendere il prezzo citato fino a 16.000 euro. Ma quando cambieranno le cose? La risposta è nella tecnologia ovvero nelle batterie.

Ne parliamo in questo appuntamento di Emissione Impossibile in compagnia del direttore Alessandro Lago e di Fabio Orecchini (www.fabioorecchini.it - Obiettivo Zero Emissioni), che ha ricordato quanto spenderanno complessivamente le case auto nella ricerca in questo campo nei prossimi cinque anni: mille miliardi di euro.

La tecnologia oggi

Le batterie agli ioni di litio sono al centro del mercato odierno e gli investimenti nella ricerca per il loro sviluppo si stanno moltiplicando. Si punta ad abbassare i costi e ad aumentare le prestazioni. Ci sono alternative? Sì, ma i laboratori ci dicono che non arriveranno prima di dieci anni.

Quando ci sarà la rivoluzione?

La risposta la trovate nel video, dove si parla delle prospettive dell'attuale tecnologia legata alle batterie al litio: come migliorerà e cosa vedremo arrivare nei prossimi anni; quali sono i materiali su cui si sta lavorando, litio a parte.

Le pubblicazioni scientifiche più affidabili ci dicono già quali saranno le performance delle batterie di domani e cosa ci possiamo aspettare per il 2025-2030. Per quella data si prevede un dimezzamento dei costi del sistema batteria, rispetto a quelli attuali. Un dato molto importante per i listini delle auto, che saranno dotate di batterie con una capacità superiore del 40% rispetto alle attuali.

Fotogallery: Auto elettriche, le più vendute in Italia gennaio-aprile 2019