Secondo appuntamento con le Dritte di Andrea riguardo la piaga dei km scalati. Stavolta il nostro prode vi offre qualche consiglio fondamentale

Fidarsi è bene, non fidarsi è molto meglio. Oggi a Le Dritte di Andrea il tema è chiaro: se state cercando un'auto usata, sappiate che bisogna davvero tenere gli occhi aperti. Già perchè la truffa dei chilometri scalati può malcelarsi dietro l'angolo. Che si tratti del commerciante della vostra città, del vostro amico o di colui che ha comunque ottime recensioni online. La regola è sempre una: non c'è da fidarsi.

Questione di numeri

I numeri parlano chiaro: oltre il 50% delle auto usate, potrebbero avere i chilometri scalati. Dunque, uno su due. Il fenomeno è assolutamente serio, con numeri economici e relativi alla sicurezza decisamente importanti, come avevamo avuto modo di mostrare nella puntata precedente.

Dunque? Non c'è la certezza assoluta di acquistare un'auto con chilometri reali a meno che non si tratti di un usato certificato in maniera ufficiale oppure un'auto che conoscete alla perfezione perchè acquistata nuova magari da un parente, un amico o un vicino di casa.

Una faccenda complicata

La questione dei chilometri scalati è complicata. Anche perchè, risalire alla base della questione è sempre complicato. Immaginate la scena: il venditore che vi garantisce quel chilometraggio. Chi può dubitare della sua buona fede? E se anche lui fosse stato tratto in inganno? Ecco, questo è solo uno dei tanti scenari che vi si possono presentare. Il consiglio dunque, è il medesimo: guardate con attenzione questa Dritta di Andrea.