Presto sarà possibile trasferire la classe assicurativa anche dall'auto allo scooter (e viceversa)

Arriva da Andrea Caso, deputato del Movimento 5 Stelle, l’emendamento al decreto fiscale che introduce un’importante novità per la cosiddetta Legge Bersani sulla RC auto, grazie alla quale è possibile ottenere la classe assicurativa di un altro veicolo già in possesso: acquistando una nuova vettura, in altri termini, si può ereditare la classe di merito di un altro veicolo già assicurato, a patto che sia di proprietà del guidatore o di uno del suo nucleo familiare.

Fino ad ora però la Legge Bersani valeva per veicoli della stessa tipologia, quindi auto con auto e scooter con scooter, ma ciò cambia dopo l’entrata in vigore dell’emendamento.

Fra auto e scooter o scooter e moto

Dopo l’approvazione del decreto, che andrà confermato dal Parlamento entro il 25 dicembre, sarà possibile trasferire la classe di merito anche fra veicoli diversi in famiglia: chi possiede un’auto in 1° classe, ad esempio, potrà assicurare in questa classe di merito anche uno scooter o una moto (e viceversa). Grazie a questo emendamento sono chiari i vantaggi economici per chi possiede due o più mezzi di trasporto: il risparmio stimato è fino al 40%.

Con l'emendamento viene introdotta un'altra modifica, perché sarà possibile trasferire la classe di merito al secondo veicolo anche al rinnovo della sua polizza o in caso di nuovo contratto, perché finora la possibilità era legata all'acquisto di un nuovo veicolo.

Restano tuttavia alcuni vincoli, perché il nuovo veicolo da assicurare dev’essere immatricolato ad uso privato e non essere stato acquistato da più di 90 giorni, indipendentemente se da nuovo o usato.