Tutto quello che c'è da sapere sulle dash cam, con i nostri consigli per acquistare il modello giusto

Col Natale alle porte, in molti stanno pensando alla dash cam come accessorio da regalare o da regalarsi. Sempre più diffuso al giorno d’oggi, è uno di quegli oggetti che, una volta montato, va dritto nel dimenticatoio per poi ripresentarsi con tutte le sue qualità solo in caso di bisogno.

Registrare tutto quel che accade durante la guida è il suo scopo, e nel malaugurato caso di un incidente può tornare utile come prova dell’accaduto e mezzo per ricostruire i fatti in modo più chiaro e soprattutto dimostrabile. Di dash cam ne è pieno il mercato, ma noi vi presentiamo le migliori con qualche dritta a corredo per non sbagliare.

Funzioni e applicazioni: cosa dice la legge?

Partiamo dalle basi, per chi non lo sapesse una dash cam è una semplice videocamera che, installata sul parabrezza di un’auto, filma lo sfondo della propria guida di tutti i giorni. La registrazione è continua e, terminata la memoria (in genere piazzata su schede SD o microSD), il dispositivo sovrascrive automaticamente le registrazioni più vecchie. In caso d’incidente, grazie all’accelerometro integrato, la maggioranza delle dash cam capisce da sé l'importanza del filmato contenente gli attimi contigui al momento dell’impatto, attimi che manterrà in questo caso in memoria per future riproduzioni.

Questo è il punto nevralgico della questione. Tralasciando le registrazioni paesaggistiche, le dash cam funzionano proprio per fornire una prova in più in caso di incidenti. Dal punto di vista legale, l’utilizzo non è disciplinato da norme specifiche, ma sottostà semplicemente all’obbligo della tutela della privacy secondo le leggi sul trattamento dei dati personali. Questo in sostanza vieta le condivisioni pubbliche dei filmati, che sono riproducibili solo per scopi privati, o come prova del sinistro da mostrare a chi di dovere nella catena assicurativa.

Le caratteristiche

Non esiste una dash cam perfetta, ma ci sono varie caratteristiche chiave da esaminare per fare la scelta giusta. Molto dipende dalle esigenze e soprattutto dal budget che ci si prefissa: ma non servono necessariamente cifre a due zeri per trovare prodotti completi e di qualità. La cosa importante è scegliere una dash cam collegabile a una presa d'alimentazione, con una discreta qualità dell’immagine, possibilmente con una risoluzione che sia quantomeno FullHD (1080p) e che disponga di un obiettivo grandangolare con un ampio campo visivo (non meno di 120°) per poter riprendere più elementi della strada.

Fra gli extra la presenza della registrazione automatica d'emergenza, che grazie ad accelerometro e giroscopio (oltre a una batteria integrata che lo permetta), fa sì che la ripresa si avvi anche ad automobile spenta; funzione utile ad esempio in caso di tamponamenti ad auto parcheggiata. Dipende poi dalle proprie necessità se preferire una dual cam, che consenta anche una ripresa di ciò che avviene dentro l’abitacolo, se optare per un modello con il display, utile per l’installazione e per il posizionamento dell’inquadratura, o puntare su un dispositivo capace di tracciare la posizione tramite GPS.

Le migliori per fascia di prezzo

Con quel briciolo di spensieratezza in più che offre una dash cam al proprio fianco, è arrivato il momento di tirare giù qualche esempio. Per coprire ogni esigenza vediamo allora quali sono i migliori prodotti per fascia di prezzo.

Fino a 40 euro - Fra le più economiche sulla piazza, la dash cam di casa Xiaomi è decisamente un prodotto interessante. Si chiama Xiaomi 70mai e si monta sul parabrezza con un supporto a ventosa e oltre a supportare la registrazione automatica d’emergenza e in loop, garantisce immagini di buona qualità grazie alla presenza di un sensore grandangolare con campo di visione di 130° che registra filmati in FullHD a 30 fps. La presenza dei controlli vocali, l’app di gestione, il supporto di memorie microSD fino a 64 GB e una batteria da 500 mAh, ricaricabile tramite microUSB con un cavo lungo 3,5 m, completano il quadro. La trovate su Amazon a 38,99 euro, al netto di eventuali sconti.

xiaomi dash cam


Fino a 70 euro – Questa è la fascia di prezzo più combattuta, ma fra le varie proposte del mercato spicca la dash cam di AUKEY. Il perché è presto detto. Si tratta innanzitutto di un dispositivo che riduce gli ingombri a zero, o quasi, perché si monta proprio dietro lo specchietto retrovisore. Per il resto è dotata di un display LCD da 1,5 pollici, di un buon sensore grandangolare, il Sony IMX323, con 170° di campo di visione in grado di registrare in FullHD. Presente anche una modalità dedicata alle riprese in notturna, la registrazione d’emergenza con sensore di gravità, e l’alimentazione tramite presa accendisigari con un cavo lungo ben 4 metri. Su Amazon costa 69,99 euro ma non è raro trovarla in offerta a cifre inferiori.

dash cam aukey


Fino a 100 euro – Salendo di prezzo, sale di conseguenza la qualità dell’immagine. È questo il caso della dash cam di casa TOGUARD, un prodotto che, con un sensore grandangolare da 170°. registra in 4K a 25 fps, o a 2,7K a 30 fps. Inoltre la dash cam in questione è dotata di un ampio display TFT da 3 pollici, ha Wi-Fi e GPS integrati, la modalità per rilevare le collisioni ad auto parcheggiata grazie ai sensori e alla batteria integrata (ricaricabile tramite presa accendisigari), e tutte le altre funzioni base, compresa la registrazione in loop, quella specifica per gli incidenti e via dicendo. Il prezzo? 79,99 euro su Amazon.

dash cam toguard


Fino a 150 euro – La dash cam doppia di AUTO-VOX è fra le più quotate in questa fascia di prezzo, piena di dispositivi di vario genere, comprese le dual cam. Il prodotto di cui vi parliamo rientra proprio in questa categoria vantando due obiettivi: uno dedicato alla ripresa frontale esterna con un obiettivo da 170° che registra in WQHD a 1440p a 30 fps, l’altro, con campo da 150°, serve invece a riprendere ciò che accade all’interno dell’abitacolo. Non mancano dettagli come le funzioni di monitoraggio del parcheggio, il tracciamento GPS, un display, il supporto a memorie esterne fino a 128 GB e una batteria interna che si ricarica, chiaramente, tramite la presa accendisigari dell’auto. La dual dash cam di AUTO-VOX costa 127 euro circa, anch'essa disponibile su Amazon.

dual cam auto-vox