Resta in vigore l'incremento sul prezzo d'acquisto per le vetture più inquinanti: da 1.100 e 2.500 euro

Insieme all’Ecobonus, lo sconto per l’acquisto di auto ibride o elettriche, per il 2020 è confermata anche l’Ecotassa, ovvero un'imposta per le nuove auto calcolata in base alle emissioni di anidride carbonica (CO2): i modelli sui quali grava la tassa, suddivisi in 4 classi a seconda della CO2 emessa, pagano un "malus" da 1.100 a 2.500 euro. L’ecotassa è in vigore dal 1 marzo 2019, dopo che il Governo l’aveva approvata a fine 2018, e sarà attiva fino al 31 dicembre 2021.

L’Ecotassa 2020, come scritto, suddivide le auto che ne rientrano in quattro classi.

Emissioni di CO2 (ciclo NEDC) Ecotassa all'acquisto
161-175 g/km 1.100 euro
176-200 g/km 1.600 euro
201-250 g/km 2.000 euro
oltre 250 g/km 2.500 euro

Chi la paga?

Sono soggette all’Ecotassa solo le auto nuove, senza distinzioni in base al tipo di carburante: ce ne sono anche a gpl. La lista completa si trova a questo link, ma l’elenco è in aggiornamento e viene modificato con l’arrivo dei modelli in vendita nel 2020.

Come si paga?

A differenza dell’Ecobonus, dov’è il venditore ad effettuare le pratiche burocratiche, nel caso dell’Ecotassa è l’automobilista a dover pagare l’imposta. Lo può fare attraverso un modello F24, indicando il codice tributo 3500 nella colonna Importi a debito versati, prima di compilare la sezione Erario ed altro nel modo seguente.

  • campo “tipo“: la lettera “A”;
  • campo “elementi identificativi“: numero di telaio dell'auto per il quale si paga l'Ecotassa;
  • campo “anno di riferimento“: anno di immatricolazione dell'auto, in quattro cifre.

Per tutti i dettagli sulla compilazione dell'F24 vi rimandiamo a questo articolo di approfondimento.

Il calcolo della CO2

Ai fini del calcolo dell’Ecotassa, fanno testo le emissioni di CO2 indicate nel libretto dell’auto (alla voce V.7). L’anidride carbonica è calcolata in base al vecchio ciclo di omologazione NEDC, perché la Motorizzazione ha disposto che fino al 31 dicembre 2020 andrà riportato sulla carta di circolazione il dato di CO2 secondo il ciclo NEDC.

E poi c'è l'Ecobonus

Parallelamente all'Ecotassa è in vigore l'Ecobonus, che concede uno sconto fino a 4.000 euro acquistando un'auto elettrica e fino a 1.500 euro scegliendo un'ibrida, a patto che abbia emissioni di CO2 inferiori a 70 g/km. Il bonus aumenta a 6.000 e 2.500 euro rottamando un'auto nelle classi anti-inquinamento Euro 1, 2, 3 o 4.