Per acquistare o estendere la validità di una sosta (anche a distanza) basta uno smartphone.

Oltre a tornare utile per acquistare del carburante, o per saldare il bollo auto e moto, l’app Postepay permette anche di pagare il parcheggio direttamente dallo smartphone.

Tale servizio viene offerto da Poste Italiane in collaborazione con MyCicero, un’app specializzata sugli spostamenti in auto e in città di cui abbiamo parlato qui. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

I requisiti

Questo primo paragrafo è per chiunque non abbia mai usato l’app Postepay, applicazione scaricabile gratuitamente dal Google Play Store e dall’App Store su smartphone e dispositivi Android e iOS.

Prima di poter utilizzare tutte le funzionalità dell’applicazione, compresa l’opzione per pagare il parcheggio, occorre completare il processo di configurazione.

È necessario dunque accedere con le proprie credenziali, inserire il numero di telefono abbinato alla propria carta Postepay e abilitarla ai servizi online, operazione fattibile direttamente in-app seguendo le relative indicazioni riportate.

La funzione per pagare il parcheggio

Una volta completata la configurazione, l’utente per usufruire della funzione per acquistare un biglietto di sosta può toccare l’icona “Mappe” della barra di navigazione inferiore e selezionare l’opzione “Sosta” dai filtri in alto.

È anche possibile in alternativa toccare l’icona “Paga” della stessa barra inferiore, pigiare su “Servizi”, quindi su “Acquista parcheggio” per ritrovarsi nella medesima situazione suddetta, con l’app Postepay che presenta le aree di sosta in una lista o su mappa.

Immagine 1 parcheggio Postepay

La ricerca del parcheggio tramite l’app Postepay passa così attraverso la barra di ricerca in cui digitare un indirizzo specifico, attraverso le soluzioni scovabili su mappa o attraverso la propria posizione, soluzioni corredate di informazioni sulle relative tariffe orarie.

Immagine 2 parcheggio Postepay

Completare l’acquisto

Scelto il parcheggio, all’utente non resta che confermare la zona, inserire il numero di targa dell'auto (eventualmente anche il modello), o selezionare un veicolo già salvato in precedenza, e scegliere l’intervallo orario e il giorno in cui si desidera sostare (o prolungare una sosta già pagata in precedenza).

A questo punto è necessario toccare il pulsante in giallo “Paga”, leggere il riepilogo dell’acquisto della pagina che segue e confermare con il proprio metodo di autenticazione scelto per l'app Postepay. Tutto qua.

Immagine 3 parcheggio Postepay

Per inciso, appoggiandosi al servizio di MyCicero, ricordiamo che a seconda delle città in cui si parcheggia può essere obbligatorio o meno esporre il talloncino sul cruscotto dell’auto, talloncino stampabile e condivisibile anche accedendo alla pagina "Profilo dell'app Postepay. Da questa pagina è possibile scaricarlo e stamparlo, e fugare eventuali dubbi al riguardo.