Tariffe, pedaggi, posteggi e limitazioni varie: ecco le spese da affrontare per spostarsi in auto a Genova

Congestione, carenza di spazio, inquinamento: le grandi città devono far fronte a crescenti problematiche riguardanti la circolazione che costringono le amministrazioni a imporre limiti sempre più stringenti all'accesso alle zone centrali, spesso anche per gli stessi abitanti. Tra strisce bluzone a traffico limitatoblocchi della circolazione dunque, anche i costi di utilizzo di auto e motoveicoli vanno aumentando.

Questo nuovo appuntamento con le più grandi città italiane ed europee ci porta a Bologna: qui di seguito troverete informazioni e indicazioni su come farsi largo tra norme, divieti e tariffe e quali sono i costi da sostenere per l'utilizzo di un veicolo privato nella "dotta" città emiliana. Mentre tra una settimana, lunedì 3 maggio, il focus sarà sulla città di Firenze.

Come di consueto, iniziamo con le informazioni istituzionali: il sito di riferimento per la mobilità nel capoluogo è quello del comune di Bologna, alla pagina dedicata. dove si trovano aggiornamenti sulle limitazioni e sui servizi al cittadino. Ecco le cose più importanti da sapere:

Muoversi a Bologna: tariffe generali

Muoversi a Bologna: Z.T.L.

Muoversi a Bologna: auto ibride ed elettriche

Muoversi a Bologna: divieti benzina e diesel

Muoversi a Bologna: sanzioni

Muoversi a Bologna: Car Sharing

Tariffe generali

Strisce Blu: tra 1 € e 2,40 € l’ora (gratis per veicoli elettrici e ibridi)
Z.T.L.: accesso a veicoli autorizzati o a emissioni zero, accesso con ticket
Ulteriori restrizioni: blocchi del traffico

Z.T.L. a Bologna

Anche Bologna dall’anno scorso ha legato l’accesso alla Z.T.L. centrale a criteri ambientali. Questo vuol dire che ai veicoli più inquinanti sarà progressivamente impedito ottenere un contrassegno o acquistare un ticket per l’ingresso nella zona centrale: per esempio, dal prossimo anno l'ingresso sarà interdetto a tutti i veicoli Euro 1 o inferiori e i benzina e Diesel Euro 2. Dal 2023 non potranno circolare i Diesel Euro 3, dal 2024 gli Euro 4 e dal 2025 gli Euro 5. La tabella completa si trova qui.

Se si posseggono i criteri di sostenibilità e si rientra nelle categorie autorizzate, come i residenti o chi deve accompagnare i figli a scuola, si può ottenere un contrassegno per il libero accesso alle Zone a Traffico Limitato. Ma la circolazione è comunque possibile in centro anche per chi non vive nella Città Rossa: chi ha bisogno di entrare in centro può acquistare un ticket giornaliero per 6 euro oppure un quadrigiornaliero da 15 euro.

Per quanto riguarda i parcheggi a pagamento, a bologna le strisce blu si pagano, a seconda della zona, da 1 a 2,40 euro. È anche possibile munirsi di un abbonamento il cui prezzo varia da 40 a 70 euro a seconda della zona prescelta.

Auto elettriche a Bologna, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

Auto ibride ed elettriche

Le vetture con alimentazione esclusivamente elettrica possono inoltre circolare liberamente in tutte le Z.T.L., mentre le ibride possono accedere solo alla Z.T.L. Centro Storico.

Inoltre, come per la Z.T.L., Bologna sta cercando di promuovere una mobilità più sostenibile dando la possibilità a tutte le auto a trazione elettrica o ibrida di parcheggiare gratuitamente negli stalli a pagamento.

Divieti di circolazione benzina e Diesel a Bologna

I blocchi stabiliti dal piano per la qualità dell'aria nel bacino Padano prevedevano due fasi, di cui la seconda attiva dall'11 gennaio al 31 marzo ma poi prolungata fino al 30 aprile 2021. Prevedevano divieti di circolazione dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 18:30 per:

  • Benzina Euro 0-1-2
  • Diesel Euro 0-1-2-3-4
  • Benzina-GPL e benzina-metano Euro 0-1
  • Moto e motocicli euro 0-1

Al momento l'amministrazione comunale non ha ufficializzato altre proroghe, oltre a quelle già stabilite e citate in precedenza per la Z.T.L. ambientale.

Le sanzioni

Per chi circola senza autorizzazione o con veicoli che violano il divieto, le multe possono andare da 80 a 335 euro. C'è la possibilità di ottenere uno sconto del 30% se il versamento avviene entro 5 giorni dalla data della notifica.

Car Sharing

A Bologna sono attivi due servizi: il diffuso Enjoy, con circa 140 tra utilitarie e a benzina e furgoncini, e Corrente, con una flotta di 280 auto elettriche, che è attivo nei comuni di Bologna e Ferrara, gestito dal consorzio Omnibus in collaborazione con TPER, la società di trasporto pubblico dell'Emilia-Romagna.

Società Modelli Iscrizione Tariffa a tempo Tariffa a km Abbonamenti
Corrente Renault Zoe gratis 0,25 euro/minuto, 12 euro/ora o 40 euro/giorno a km illimitati

-

Corrente Plus: da 189 euro/7 giorni a 590 euro/ 30 giorni
Enjoy Fiat 500 gratis se il mezzo si raggiunge entro 20', poi 0,19 euro/minuto 0,29 euro/minuto fino a 50 km 0,29 euro a km (scatta dopo i primi 50 a tempo) Tariffe giornaliere da 49 euro/1 giorno (50 km) a 600 euro - 15 giorni (750 km)

Come muoversi nelle città Italiane - tutte le guide