Jump to content

Vicus

Iscritti
  • Content Count

    715
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About Vicus

  • Rank
    Senior
  • Birthday 24/05/1987

Previous Fields

  • Provincia
    Altro
  • Età
    21-25

Contact Methods

  • MSN
    vicus.posta@aliceposta.it
  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0
  1. Continuo qui perché l'argomento è pertinente. Se l'auto viene demolita e quindi con un certificato che prova che la vettura non è più circolante non posso richiedere una nuova omologazione dello stesso serbatoio avendo tutti i documenti che provano l'eta e la non esistenza del veicolo su cui era precedentemente montato? E' un peccato buttare un serbatoio di due anni appena. Qualcuno ha copia della normativai n merito o un link a qualche documento ufficiale?
  2. Non te lo so dire. Economicamente parlando direi che a chi installa forse conviene cambiare tutto. Quanto a fare io la procedura, non credo di avere la necessaria manualità ed esperienza. Finchè si tratta di cambiare lampadine e filtri aria o fare qualche rabbocco faccio da solo, ma li mi fermo. Hai risolto? se si come? Se li hai sostituiti e hai ancora quelli vecchi te li pulisco io!
  3. Solo due commenti sul strumento da te linkato: Dice di basarsi sul principio di Bernoulli ( o equazione) ma su wikipedia dice chiaramente che alcune condizioni devono essere rispettate, cito: E non mi pare che il GPL sia incomprimibile. Seconda cosa è che quel strumento è collegato con l'atmosfera quindi riesce a sapere pressione differenziale altrimenti la differenza con che la fa? Quindi partendo dal presupposto che la pressione atmosferica non varia come varia la pressione nei collettori direi che è necessario conoscere la pressione assoluta del gas e dei collettori per richiedere un certo grado di precisione. Al momento non so quantificare l'errore e non ho il tempo per poterlo imparare, se qualcuno vuole cominciare a tirar fuori formule e meno chiacchiere sarei ben lieto di ribattere.
  4. Se posso permettermi non esiste un olio per lubrificare le sedi. Le sedi che si consumano sono quelle di scarico e non vedo come sia possibile portare del lubrificante in quella zona.
  5. Oggi ho controllato il software Zavoli e in alto a destra oltre alla indicazione della pressione del gas c'è quella del map. Per cui in qualche modo è nota. Bisognerebbe vedere gli schemi di collegamento. E' possibile che venga utilizzata la pressione rilevata al riduttore in cui dovrebbe esserci un sensore, come se fosse la pressione nel rail ipotizzando quindi che non vi sia perdita di carico nel tubo? Adesso ho capito cosa intendete dire e devo dire che mi sbagliavo, pensavo che la correzione la facesse la centralina benzina però non ho considerato che la benzina è incomprimibile.
  6. Vicus

    Ho fatto il danno???

    andre79ge non hai più scritto cosa è successo, racconta, come è andata?
  7. Certo, bisogna sapere anche la temperatura di tale gas perché con il variare della temperatura il gas ha densità diverse. Se non basta sapere la pressione differenziale, la temperatura e il diametro degli ugelli, cosa bisogna sapere per determinare la quantità di gas che entra nel collettore?
  8. Quello che scrive alextedesco ha senso però a mio avviso sbaglia a dar troppa fiducia a ciò che scrivono sui siti i produttori a meno che non sia un manuale tecnico. Quello che voleva dire alextedesco è che se tu gonfi le gomme a 2 bar in realtà le hai gonfiate a 2+"pressione atmosferica" bar come misura assoluta. Parlando di pressioni assolute 0 bar significa il vuoto assoluto, in atmosfera abbiamo molto a spanne 1 bar. Tornando all'impianto gpl la quantità di gas che passa per l'ugello dipende dalla sezione dell'ugello e dalla velocità del fluido che a sua volta dipende dalla differenza di pressione a monte e a valle dell'ugello. E' quindi ininfluente sapere che pressione assoluta c'è all'interno del rail perché per ipotesi nel collettore ci sono 2 bar e nel rail 3 o 1 nel collettore e 2 nel rail la quantità di gas che passa in una unità di tempo è la stessa. La differenza di pressione tra rail e collettore la si vuole mantener costante e per farlo c'è un tubo che collega il collettore al riduttore che tramite questo feedback meccanicamente mantiene o almeno cerca di mantenere la differenza di pressione costante. Alla centralina gpl serve solo sapere che pressione differenziale c'è tra collettore e rail. Nel normale funzionamento a benzina le varie centraline possono adottare a seconda del costruttore diverse strategie che gli permettono di iniettare la giusta quantità di carburante ad ogni ciclo, indipendentemente dai sensori utilizzati e ci riescono chi più bene, chi un po' meno bene tutte. Quando applichiamo la centralina gpl in realtà questa in realtà non è autosufficiente ma è subordinata alla centralina benzina, è lei che decide in base ai parametri che tempi di apertura dare agli iniettori, la centralina gpl ha il compito di convertirli e adattarli ai nuovi iniettori e alle nuove proprietà del carburante. Tale conversione verrà fatta su alcuni dati aggiuntivi perché per esempio la correzione in base alla pressione atmosferica o alla temperatura dell'aria le fa già la centralina benzina. Questi dati sono la temperatura del gas e la differenza di pressione tra rail e collettore. Non mi sembra poi così strano. Ciò che sembra strano è che sulla mia punto il sensore di pressione sia stato bloccato ovvero un filo è stato staccato per fare in modo che la pressione rilevata sia sempre la stessa. Non ho ancora conferma ma suppongo sia perché il mio sistema di iniezione del carburante è returnless ovvero non ho il tubo di ritorno della benzina e quindi la strategia della centralina benzina sia diversa ed altrimenti incompatibile con quella che la centralina gpl accetta. Questo è un punto su cui dovrò indagare.
  9. Vicus

    Schema tartarini

    No, mi spiace. Per tua sfortuna non sono ne un installatore ne un possessore di un impianto Tartarini e quindi non so che stai parlando. Posso dirti che le informazioni che avevo fornito le ho reperite dopo approfondire ricerche con Google.
  10. Scusa Naybet ma di che bancate parli? Sbaglio o stai tarando un 320?
  11. Dipende tutto da come sono messi i dischi e da quanto fanno pagare la rettifica, se rettificandoli non scendi sotto il limite e non costa come i dischi nuovi, perché cambiarli? Se invece superi il limite o costa come i dischi nuovi allora è un'altra storia.
  12. Vicus

    Problema New Beetle

    Per controllare se è gestita automaticamente dovresti guardare nel manuale VW delle officine.
  13. Sul catalogo Brembo ne esiste solo una versione, stessa cosa per il catalogo del ricambista. Quindi vado tranquillo. Grazie.
  14. Salve, sono in procinto di cambiare i dischi e le pastiglie alla mia punto 1.2 8V del 2001 e quindi ho fatto una ricerca su ebay per vedere cosa si trova. La mia attenzione è ricaduta su un venditore romano, che offre dischi e pastiglie a 34€ + s.s.. A quel punto ho voluto informarmi dal mio ricambista, è un po' caro a dir la verità, proponendomi dischi e pastiglie a 80-85€. La differenza è notevole così chiedo a voi se è possibile che ci sia un fregatura sotto, sull'offerta ebay intendo. PS: le marche sono molto famose per entrambe le offerte.
  15. Vicus

    Negozi Autoricambi

    Dalle mie parti c`e' questo: http://www.bresolin.com/ , sono seri e abbastanza riforniti.
×
×
  • Create New...