Jump to content

Stefano b

Iscritti
  • Content Count

    67
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

3 Followers

About Stefano b

  • Rank
    Member

Previous Fields

  • Provincia
    Pesaro-Urbino
  • Auto Posseduta
    106 peugeot
  • Età
    21-25

Recent Profile Visitors

1.339 profile views
  1. Credo che bisogna valutare se un motore singlepoint ha a disposizione tutti i parametri per far funzionare un impianto iniettato invece che aspirato (come un fullgroup per esempio)...
  2. Dipende dove usi l’auto solitamente, se abiti in zone particolarmente fredde in inverno succede che la partenza a freddo non funziona e l’auto si ingolfa...
  3. Si, viene mantenuto il serbatoio 15 litri e in questo caso l’impianto gpl funziona come sempre, quindi benzina all’accensione e poi passaggio a gpl. Per essere monofuel si può anche togliere del tutto il serbatoio benzina e per far partire l’impianto direttamente a gpl bisogna modificare il segnale del sensore di temperatura, questo negli impianti iniettati. Negli impianti aspirati invece non serve far nulla, se l’impianto è ben tarato si riesce a partire a gpl. Ovviamente essendo il riduttore freddo, nei primi km l’auto andrà con carburazione grassa ma non succede nulla, appena il riduttore si scalda la carburazione torna corretta.
  4. Tutte le auto che tollerano bene l’alimentazione a gpl possono essere modificate in monofuel tramite alcuni lavori in più rispetto alle classiche installazioni...
  5. Ovvio che esistono. Inoltre in caso di motori benzina turbocompressi, innalzare il rapporto di compressione nell’utilizzo a gpl è cosa fattibilissima.
  6. Certo che si può definire il rapporto compressione: motore che da casa madre ha rc: x, mantenendo tutto inalterato diminuisci il volume della camera di combustione e in base a quanto diminuisci trovi il nuovo rapporto partendo da quello dato dalla casa costruttrice... Il tuo ragionamento sarebbe valido nel caso di stravolgimento del motore, con cambiamento di albero cammes, collettori, pistoni... in questo caso per sapere il corretto rc vale il tuo ragionamento...
  7. Ovviamente, infatti si sta parlando di gpl, non di benzina. Motori monofuel...
  8. Da quanto riportato nei messaggi precedenti “ LPG ( Liquified Petroleum Gas ) is predominantly propane with iso-butane and n-butane. It has one major advantage over CNG, the tanks do not have to be high pressure, and the fuel is stored as a liquid. The fuel offers most of the environmental benefits of CNG, including high octane. Approximately 20-25% more fuel is required, unless the engine is optimised ( CR 12:1 ) for LPG, in which case there is no decrease in power or increase in fuel consumption [27,118]. “ Praticamente alzando il rapporto compressione a 12:1 si risolve anche il problema della combustione più lenta a gpl senza bisogno di modificare l’anticipo...?
  9. Ritorni di fiamma se è tarato bene non succede quasi mai... calo di potenza massima si, ma di coppia ai bassi regimi utili quotidianamente non credo ci sia molta differenza... i consumi forse qualcosa in più si... comunque, qualcuno ha provato con l’ugello al posto del miscelatore?
  10. No, ho specificato su un’auto monopoint, iniezione monopoint, quindi gasata con impianto aspirato a miscelatore... un’auto di 20 anni fa....
  11. Con un impianto aspirato per monopoint, installando un ugello sopra la farfalla (come nei carburatori) al posto del miscelatore si avrebbero miglioramenti?
  12. Quindi gli iniettori non lavorerebbero bene mi sembra di capire.... invece con l’aspirato a miscelatore c’è qualche problema se l’auto va a gpl fin da subito con riduttore freddo?
  13. Ma a livello di carburazione, riduttore freddo o o riduttore caldo cambia qualcosa? Perché allora non falsare i parametri delle auto multipoint quando il motore è freddo?
  14. Perché negli impianti aspirati con miscelatore la commutazione a gpl avviene appena l’auto supera i 2000 giri da appena accesa, mentre per gli impianti con iniettori bisogna attendere che l’acqua vada in temperatura?
×
×
  • Create New...