Jump to content

cucaracha

Iscritti
  • Content Count

    116
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

1 Follower

About cucaracha

  • Rank
    Advanced Member

Previous Fields

  • Provincia
    Altro
  • Auto Posseduta
    Lancia Delta Ecochic
  • Età
    36-45

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. ci sarebbe l'etere che non consiglio tuttavia ti sconsiglio di seguire questa strada poi è una sostanza pericolosa, estremamente volatile che tende a formare sacche a terra esplosive poi non ti dico gli effetti sul SNC in caso di errata manipolazione lascia stare a meno che non usi quesgli spray per avviamento a freddo ma anche quelli, in caso di ritorno di fiamma se dovessi avere una valvola andata ti scoppia il collettore sul viso lascia stare anzi , non so nemmeno perchè li vendono ..... pericolosissimi secondo me
  2. Io di solito prima di fermarmi da un viaggio circa due minuti prima spengo l'acqua e passo a benzina, anche per tenere pulito iniettori e pronti per l'avvio.
  3. Mi verrebbe in mente di interporre un filo e chiudere il tappo così da non permettere una perfetta tenuta. Alla fine basta pochissimo per permettere lo sfiato. Però non credo sia sufficiente se non si interviene anche su tutto il circuito canister oltre naturalmente a fare benzina e a consumare quella già presente su tutte le tubazioni fino agli iniettori che sarà sepolta oramai. Tengo a precisare che per rinnovare la benzina dentro al cestello nel serbatoio dovete correre un po' a benzina altrimenti correte con benzina vecchia comunque.
  4. a .... ci mancherebbe ... ognuno dice la sua qui, vengo in pace io abbiamo lo stesso motore e anche la stessa macchina (la delta è sviluppata su pianale bravo con solo il passo allungato) comunque tornando al discorso canister, non è proprio così semplice la cosa. C'è un circuito con vari condotti, valvole PWM, filtri, valv di ritegno ..... il punto è che se c'è qualcosa che non va (ad esempio tubi o sfiati tappati, valvole bloccate aperte, ecc...) non c'è niente che te lo possa dire, nemmeno da diagnosi con examiner. Si perchè la centralina può anche comandare correttamente l'apertura o chiusura della valvola, ma se poi a valle qualcosa non funziona, chi me lo dice? Quindi la prova di rito potrebbe essere quella di escludere il circuito, fare il pieno benzina e osservare i cambiamenti. Poi nel caso di esito positivo si stringe il cerchio e si faranno i dovuti approfondimenti all'intero circuito. Anche il tappo benzina ha due valvole. Una di sicurezza per sovrapressione, e l'altra serve a far pescare aria quando il serbatoio si svuota man mano che si corre. Anche questo potrebbe non funzionare.
  5. non è detto che rimanga aperta una valvola sul circuito canister, ma potrebbe essere che rimanga chiusa qualcuna. Rimanendo ostruito il circuito a monte dell'impianto da qualche parte (non a valle come si ipotizzava precedentemente a scopo diagnostico) quindi non escludendo il serbatoio benzina, potrebbe essere che lo stesso vada in depressione dal collettore di aspirazione. In questo caso si creerebbero le condizioni ideali per la distillazione di quelle frazioni di benzina più volatili responsabili del buon avviamento del motore a freddo. Infatti la frazione a minor atomi di carbonio nelle bezine sono le più volatili, cioè le prime che evaporerebbero in una seppur blanda "distillazione" operata da un cattivo funzionamento di un circuito recupero vapori, c.d. canister. La frazione più volatile è quella che aiuta maggiormente il motore a partire, sopratutto a freddo. Non lo dico io, lo dice wikipedia, vi metto una immagine. Ergo, fate il pieno e per un po' vanno bene gli avviamenti, poi a mano a mano la benzina si impoverisce della sua frazione più volatile, generando quei problemi che conosciamo. Facciamo 10 € di benzina e per 1 o 2 giorni va bene poi in poco tempo si ritorna ad avere il problema. Questo senza toccare centraline o altro, ma andando solo alla pompa a far benzina. p.s. Non provate assolutamente ad aggiungere additivi homemade come alcool o acetone alla benzina: vi sciolgono le plastiche oltre a creare altri 1000 casini. Nemmeno WD40 come certi pionieri che vedo in giro. Non sono un meccanico, quindi non mi piace vedervi piangere con le chiavi in mano (ironico). Non credete a tutto quello che si vede in giro in internet. Posso assicurarvi che ci sono certi personaggi che creano appositamente disinformazione o che hanno solamente il fine di accumulare Likes perchè mossi dai loro interessi (non i vostri) o magari per pubblicizzare prodotti di terzi dal dubbio funzionamento. In più di qualche video in internet sono intervenuto argomentando le mie perplessità, risultato: hanno cancellato il mio intervento perchè incapaci di sostenere il loro. Purtoppo questa è la situazione, e siamo tutti noi ad alimentarla con i nostri Likes, quindi fate attenzione a chi li date (alcuni meritano).
  6. l'ho letto ma non spiega molto. E' un articoletto .....
  7. In pratica hai l'induttanza che ti apre il piattello e la molla lo chiude. I due movimenti impiegano del tempo. Se comprimi troppo la molla ci impiega più tempo ad aprirsi e meno tempo a chiudersi e viceversa invece se la molla risulterà essere troppo fiacca. Quindi il sistema è piuttosto sensibile motivo per cui ad un certo punto danno problemi questo tipo di iniettori soprattutto nella zona delle brevi aperture dove è richiesta una portata molto bassa. Poi se l'induttanza cambia, allora c'è un problema alla bobina e ti conviene cambiarlo. La prova del flussaggio meglio farla con un iniettore ok, per comparazione.
  8. Spero di essere riuscito a girarti il link della discussione di qualche tempo fa
  9. Anche nel livello serbatoio c'è un algoritmo capace di interpretarne il corretto livello, altrimenti ad ogni curva o frenata avresti la lancella che si muove .... quando corri sempre con lo stesso livello nel serbatoio , le piste di contatto si usurano maggiormente proprio in quel punto, e può dare falsi contatti. @shandor troppo complicato dirti tutto quello che ho fatto, sono arrivato persino a iniettare acqua nei cilindri ...... https://it.wikipedia.org/wiki/Motore_a_iniezione_d'acqua io lo faccio con lo scopo di raffreddare i cilindri e le valvole, inquinare di meno, mantenere la camera combustione pulita e consumare meno (effetto c.d. di attempratore). Di più non vi dico perchè sfasciate tutto. leggi piuttosto quello che ho già scritto in precedenza qui comunque se vuoi un parere consuma prima quella vecchia e poi ripristina benzina nuova nel serbatoio. Secondo me c'è qualcosa che non va nella canister che ti distilla la benzina che hai nel serbatoio e abbassa gli ottani. Te ne dovresti accorgere perchè anche a benzina con alti carichi motore la macchina spinge meno. Secondo la tesi che avendo meno ottani tende a battere in testa, il sensore di battito se ne accorge, ti cala gli anticipi e la macchina va meno.
  10. sconsiglio la pratica di cambiare componenti a sentimento. Avevo anch'io quel problema, ma l'ho risolto. O meglio sono rientrato in quella forbice di buon funzionamento dopo un massivo intervento fatto da me e non ho avuto modo di attribuirgli una causa, o le cause.
  11. Non serve che la bypassi Basta che ne limiti il suo lavoro generalmente se vuoi tappare parzialmente un tubo: Prendi un grano M6 o M8 che sia leggermente più grande del foro interno del tubo che vuoi tappare così non si muove. Poi però prima di avvitarlo dentro il tubo, lo spiani con una lima da un lato leggermente così potrà passare un po' di aria. Basta poco in modo che non tappi del tutto. Bada a non inserirci dentro anche anche la polvere di limatura. Lavora pulito. Se avrai benzina degradata nel serbatoio dovrai farne di buona prima. In teoria dovrebbe degradarsi molto più lentamente.
  12. il tubo arriva dal canister e si divide in 2: uno va dopo la farfalla l'altro va prima del turbo Bisogna capire che hanno fatto. Tuttavia non andrei a tappare completamente quei tubi. Servono anche da sfiato per equilibrare la pressione nel serbatoio benz. Un piccolo spiraglio lo lascerei. Ci sono comunque le valvole sicurezza in ogni caso. So che sei concentrato sui correttori della mappa, però in verità ti dico che non hanno problemi. Correggono anche da macchina nuova capisci. Poi se si accende la spia allora il problema è di una certa entità. Quando tu azzeri i correttori e la macchina va in moto vuol dire che a quel punto hai una mappa più grassa perchè non ancora corretta che compensa altre mancanze, capisci. Ma il problema non sta mai sul correttore (modulato dall'integratore lambda) ma sta sempre altrove, ripeto sempre. In pratica tu sei uscito da quella forbice di tolleranza dove il motore sembra funzionare correttamente, anche se pur corretto e ricalibrato dal sistema stesso. Questo generalmente è dato da molti fattori ( candele, filtri, cilindri spompati anche se poco, valvole non perfettamente a tenuta, mettiamoci anche la deriva di qualche sensore e qualche contatto parzialmente ossidato e altri 1000 fattori tra cui appunto acnhe canister bloccata, un pochino di sporco sulla farfalla non lo vogliamo mettere) ecco tutti insieme concorrono a spostarti da quella forbice di corretto funzionamento. Diciamo quindi che se riesci a portare a casa qualche buon risultato su qualche fronte, dovresti migliorare, sopratutto se individui il fattore maggiormente incisivo fra i tanti. Infatti, basta che fai 10 € benzina e la macchina va già meglio, perchè ti sei sollevato un pochino e sei rientrato nella forbice (migliorando il titolo della benzina). Poi ti ricordo che i correttori a gpl li puoi sballare quanto vuoi perchè tu nella tua auto (non per tutte) sono correttori dedicati solo al gas. e tu quando parti lo fai solo a benzina. Comunque, se vuoi intervenire sulla carburazione può essere anche quella una soluzione. Allora devi prima capire se sei magro o grasso (e in quali zone del carico motore). Già, perchè potresti essere grasso ai bassi e magro agli alti carichi. Poi come cilindri sei uniforme? Cioè potresti essere grassissimo ad un solo cilindro e magrissimo agli altri 3 ..... Puoi cercare un elettrauto con oscilloscopio. A quel punto osservi i picchi di corrente che da in uscita l'alternatore (a batteria sotto carico) e vedi se ci sono disuguaglianze tra cilindri, infatti ogni volta che avviene lo scoppio in camera di combustione si ha una corrispondente accelerazione di tutti gli organi rotanti proporzionale all'intensità dello scoppio, alternatore compreso e quindi picco di corrente. I picchi devono essere tutti della stessa intensità. Se la prova da segno di squilibrio tra picchi, hai voglia a correggere le mappe.... A quel punto Puoi fare anche la prova contraria per vedere se è l'alimnetazione o la tenuta dei cilindri o valvole. Prendi una pinza amperometrica, scolleghi elettricamente gli iniettori benz e provi ad accenderla. Così potrai vedere l'assorbimento del motorino avviamento. Se ci saranno i picchi di assorbimento non omogenei tra cilindri, significherà perdita di compressione, perchè al contrario, un cilindro più compresso fara fare più fatica al motorino. In caso contrario potrai concentrarti sul sistema di iniezione e di accensione .....
  13. Scollegato vuol dire che se la valvolina rimane incastrata aperta ti ingrassa continuamente comunque? O hai scollegato il tubo? E poi ce ne sarebbero due di tubi. Un po' come per il decanter uno va al collettore aspirazione prima del turbo e l'altro va appena dopo la farfalla..... Stasera spiegherò meglio, spero avere tempo
  14. a 20°C siamo circa a 2K Ohm, nominale. variazioni per °C (andamento non lineare, ma per una prova .....): 200 ohm a 0° 100 ohm a 20 ° 50 ohm a 40° circa certo poi che per aggiungere o togliere un carico resistivo bisogna avere un minimo di conoscenze.
×
×
  • Create New...