Jump to content

Cerca nella Community

Risultati per tag 'landi'.



More search options

  • Cerca per Tag

    Scrivere i tag separati da una virgola
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Discussioni Generali
    • Parliamone
    • Casa per Casa
  • GPL e Metano
    • GPL
    • Metano
  • Altri Forum Tematici
    • Car Audio
    • Sicurezza Stradale
    • Off Topic
    • L'auto del futuro
  • Varie
    • Giudica la Tua Auto!

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Auto Posseduta

Found 16 results

  1. Potreste dirmi come si rimuove il connettore elettrico dagli iniettori Landi con tappo giallo? Il rail iniettori sulla Sandero GPL 1.2 del 2013 è infognato tra la ventola radiatore e motore. Ci si arriva appena appena e sia guardando con la torcia che tastando non riesco a capire come si scollega il connettore. Inutile dire che ho provato premendo sia ai lati che sopra e sotto, invano.
  2. Salve Stavo pensando di dare una pulita agli iniettori e una calibrazione al mio impianto gpl. Dopo 5 anni inizia a singhiozzare in accelerazione... Ma non trovo il connettore per la diagnostica landi. Dov'è più o meno? Grazie
  3. Dopo aver tribolato diversi mesi con il mio impianto GPL Landi Renzo OMEGAS montato su una OPEL Corsa 1.2 80 CV, scopro che due iniettori sono guasti e sono da cambiare. Cercandone di nuovi mi imbatto in un impiantista che mi propone il 'cosiddetto' KIT EVO: nuovo RAIL di iniettori con annesso sensore di pressione nuova centralina EVO revisione polmone gratuita [che però ho già fatto il mese scorso] Tutta questa sostituzione alla modica [?] cifra di 400€, lasciando i vecchi componenti a lui. A suo dire gli iniettori EVO sono molto più affidabili dei MED e con pochi euro si possono revisionare ogni 50.000km. Inoltre avrei la garanzia di due anni sui nuovi componenti. Qualcuno di voi ha esperienze su questo tipo di impianto? Considerando che voglio tenermi la macchina altri 100.000km [ora ne ho 120.000], questa spesa sarebbe lungimirante? Oppure cambio solamente i due iniettori a un centinaio di euri e vado avanti così fino a quando non si guasteranno gli altri due? Grazie in anticipo per i vostri pareri...
  4. Mi scuso in anticipo per il post chilometrico, ma devo prendere una decisione a breve Scrivo qui il mio primo post (secondo dopo quello in presentazioni), perché vorrei gasare la mia Fiat 500 1.2 69 asini che ho comprato da circa un mesetto, usata (poco). Al momento ha 23mila km (3mila fatti da me) e con ancora 6 mesi di garanzia della casa. L'auto è Euro5, non so se rilevante, e soprattutto start&stop, che vorrei conservare... Vorrei un vostro parere economico e tecnico sulla cosa, per fare la scelta giusta. Dal punto di vista economico, vorrei avere un ritorno il più veloce possibile, perché non è detto che terrò l'auto per tanti anni, quindi prediligo il ritorno rapido, piuttosto che il massimo risparmio, ma su un orizzonte temporale lungo, quindi prediligo spendere il meno possibile subito e al limite un po' di più nel futuro. Mi sono fatto qualche calcolo, utilizzando questi dati: Percorrenza 20.000 km/anno (potrebbero essere di più) Prezzo benzina: 1,65 euro/l (media qui a Torino, non recentissima in realtà, al momento pare maggiore) Prezzo gpl: 0,75 euro/l (idem) Consumo benzina: 15 km/l Consumo gpl: 12,5 km/l (ipotesi) Spesa benzina: 2200 euro/anno Spesa gpl: 1300 euro/anno (ipotesi 10% percorrenza a benzina, 90% gpl, tutta da verificare), pari a 900 Euro/anno in meno Extra costi annui per gpl: 100 euro per extra-manutenzione (regolazione valvole, filtro, altro?), 40 euro aumento RCauto, -130 euro bollo (per 5 anni), più o meno pareggiano Costo impianto: 1300 Euro (ipotesi) Dopo il primo anno il bilancio è ancora negativo di 400 Euro. Il pareggio è circa a 1,5 anni, che non è male. Con 30mila km il pareggio è il primo anno. L'ideale sarebbe risparmiare qualcosa sull'impianto (tipo 1100 euro finito), anche se mi sa che è difficile, almeno qui a Torino. Dal punto di vista tecnico, grazie alle tantissime informazioni di questo forum, che leggo da diverso tempo, ho girato 3 dei più titolati installatori torinesi che sono stati menzionati sul forum, per avere un preventivo per un gassoso sequenziale. Se è vero che l'installatore è il fattore più importante, più che l'impianto, spero di aver fatto bene... ECO-GAS di via Botticelli (LandiRenzo): chiuso (ci ritorno) EDRA (Lovato): considerato tra i migliori installatori torinesi (la prendo per buona, da ignorante), mi sono sembrati molto sicuri. Mi ha anche garantito che non ci sono problemi con il Fire (a leggere qui invece, più o meno...) e che viene gestito senza problemi lo start&stop (i riavviamenti entro i 120 secondi avvengono sempre a gas). 1300 euro finito e collaudato. Tempo di installazione/collaudo 3 giorni, durante il quale è disponibile auto sostitutiva (20 Euro/giorno). Esperienza "a pelle" positiva. SOCIETA' CARBURATORI (BRC e altri, tra cui Prins, se non ho capito male): molto disponbili. Il prodotto è noto. Montano ciambellone più alto del vano ruotino, dunque si perde un po' di bagagliaio (ma è la norma sul cinquino). Hanno esperienza sulla 500, anche se abarth. Volendo si può gestire lo S&S, ma me lo sconsiglia per via della maggiore durata dell'avviamento diretto a gas. Prezzo finito per BRC: 1490 euro (negativo per il pareggio rapido). Installazione in 2-3 giorni, poi si ritorna per il collaudo in motorizzazione. Ho anche letto buone opinioni di Romano Autogas come marca, e anche come prezzi, qui sul forum. Non conoscendo nessun installatore di buona reputazione qui in zona, mi sono rivolto direttamente al dealer/installatore di riferimento per la Regione Piemonte, che si trova poco fuori Torino. Fa anche i corsi agli installatori di zona, dunque proprio scarso non sarà, o no? Preventivo via email, 1.250 Euro, idem un installatore Romano scelto a casa, sempre interpellato via email. Al momento sceglierei Romano per il prezzo (però vabbè... sono 50 euro in meno) e Lovato per la sicura reputazione dell'installatore (e anche comodità). BRC a 1490 è troppo caro. Opinioni? Se qualche Torinese esperto mi vuole suggerire qualche installatore meritevole, sono ben lieto di fare una visita aggiuntiva Inoltre ho un paio di domande tecniche specifiche: - l'avviamento a gas con lo S&S lo terreste, o avviereste comunque a benzina (a quel punto magari si potrebbe disabilitare lo S&S da tasto per non consumare troppa benzina) - Società Carburatori mi ha menzionato che con l'impianto BRC è possibile preservare il motore dando un "aiutino" di benzina sugli alti carichi (dunque sui tempi di iniezione più lunghi), cosa che potrebbe essere interessante, dal momento che tanto quando giro a 2000 giri in città non entrerebbe in funzione, ma solo viaggiando veloci, sorpassi, ecc. In realtà anche il Lovato è in grado di farlo (ho sbirciato il manuale dell'interfaccia di configurazione). Potrebbe essere veramente utile per limitare usura precoce di valvole e sedi?
  5. Ciao a tutti, Da qualche giorno ho questo problema con la mia auto ( Hyundai Coupe 1.6 ,my05 + Impianto Landi Omegas sequenziale ) : praticamente quando l'auto è fredda ...passa automaticamente da benzina a gas ( com'è giusto che sia ),ma dopo qualche metro ( nell'ordine di un centinaio ) commuta ancora a benzina emettendo il classico bip di carburante esaurito,che mi obbliga ad andare a benzina ,o spegnere e riaccendere l'auto per ritentare. Inoltre ...anche riprovando continua a comportarsi cosi...tranne dopo qualche km fatto a benzina. Infatti se dopo un 15 minuti di andatura forzata a benzina ,tento lo switch manuale...tutto funziona,e senza alcun problema. Sembra che l'impianto tenti di commutare da benza a gpl senza che sia stata raggiunta la giusta temperatura. A qualcuno è capitato qualcosa di simile? Potrebbe essere il termostato ( ma dovrei aver problemi anche di altra natura,tipo con l'aria condizionata,no? ) ? P.s (Pompa dell'acqua,liquidi ,cinghie,raccordi,e polmone sono ok )
  6. salve a tutti, ho una fiat punto classic con gpl montato in fabbrica (impianto Landi). la macchina di fine 2009 è usata poco specialmente negli ultimi tempi è sempre in garage (percorrenza 20000 km). Ultimamente dopo alcuni km (10 minuti in strada) l’impianto commuta a benzina (spia del segnalatore gpl arancio accesa e spia verde benzina che lampeggia), poi dopo alcuni km (o minuti da fermo con il motore acceso) la macchina nuovamente commuta a gas ma mi sembra che sia come frenata, poi dopo 10 minuti commuta ancora a benzina e via cosi con in un ciclo alternato. Questo mi succede negli ultimi 200 km . una cosa che ho notato è che nella elettro valvola del serbatoio quella specie di solenoide MED (allego foto) diventa rovente, allora fermo l’auto aspetto che si raffreddi il dispositivo (5 min) e poi riparto con la macchina che commuta a dovere e funziona bene a gas. Mi sono fatto l’idea che il problema sia proprio nel dispositivo dell’elettrovalvola del serbatoio. C’è qualcuno con esperienza che me lo può confermare? L’autostazione GPL da cui vado mi ha detto che gli impianti sulla fiat punto come il mio fanno schifo, ma mi sembra un giudizio sommario, buttato li per dire qualche cosa. Grazie a tutti!
  7. Possiedo una Nuova Lancia Delta , prima versione con impianto GPL Landi montato dalla casa con centralina gas separata e commutatore non integrato nel cruscotto . Premetto che uso poco l'auto causa cassa integrazione e disocuppazione, (km0 con un anno e mezzo di vita) l'auto ha ormai 5 anni e 22000 KM circa. - Primo problema da subito ( ho quasi ) notai che il pulsante (commutatore gpl benzina + indicatore) ogni tanto le luci erano spente e non capivo se potevo commutare da gpl a gas quando le luci non funzionavano ( non credo potessi) portata in garanzia alla Fiat mi fecero ( almeno cosi hanno detto) un aggiornamento della centralina gpl e il problema senbrava risolto. adesso capita quasi lo stesso con la differenza che le luci non si spengono ma calano di intensita e il commutatore non commuta , capita che durante un viaggio prima va poi non va e poco dopo va. Una volta non andava ( volevo andare in fiat ), subito dopo è andato , spenta e accesa l'auto non andava e sono andato in Fiat. Portato in Fiat che non funzionava , hanno pulito un morsetto della batteria, e mi hanno detto che potrebbe essere il commutatore da cambiare ( 50€ in fiat , 15/25 € sulla baia) - Secondo problema a volte (ad esempio nei primi 10000 Km mi e sucesso 3 volte a me e adesso succede ancora, ma chi ha la mia stessa auto succede piu spesso ) andando a regimi bassi ( esempio in quinta marcia ai 70 KmH a poco piu di 1000 giri ) sento che l'auto rallenta e credo che i giri motore calino leggermente , io distinto accelero ma l'auto non accelera per 7/8 secondi e poi tenendo sempre il pedale a tavoletta l'auto da un colpo e incomincia ad accelerare, se invece in quei 7/8 secondi tengo sia l'acceleratore a tavoletta ( tutto premuto) e anche il pedale della frizione tutto premuto i giri motore non salgono restano sempre li fermi e poi passati i secondi i giri motore schizzano e salgono. capita anche ( sempre a bassi giri ) quando tento di accelerare per uscire da una rotonda ( credo in tersa o seconda marcia) Portata in fiat mi hanno, per due volte, fatto solo la diagnosi della centralina motore non trovando nessun errore. in Fiat mi hanno detto in via ufficiosa che si dovrebbe, per risolvere, (forse) riprogrammare la centralina GAS ingrassando ai bassi regimi, ma essendo bloccata si dovrebbe cambiare al costo di 800€ ( quando costa 240€ dal ricambista sotto casa). -Terzo problema Ho provato a collegare una interfaccia artigianale al connettore per la diagnosi della centralina gas Landi e ho notato che non ho il Positivo, il +12v ( ho circa 6 volt tra TX e massa e 6 volt tra RX e massa ) e quindi non riesco a collegarmi , ho provato con il tester a misurare il negativo dello spinotto e il positivo batteria , quindi penso sia il +12v a mancare ( tra tx e positivo spinotoo nulla e tra RX e positivo spinotto nulla) naturalmente a quadro girato e ho provato anche a metterer in moto ma niente no c'è il positico. Chiedo aiuto e consigli. sul forum della mia auto altri hanno il problema del pedale che non accelera , a loro il problema si presenta piu spesso , forse perche usano di piu l'auto, il problema si presenta a loro sempre e solo a GAS, mentre io avendolo constatato solo 3 volte in 10000Km non provo neanche a usare l'auto solo a benzina, ( poi e risuccesso altre volte fino ad arrivare ai 22000km attuali. A due utenti e stato cambiato di tutto e non hanno risolto, hanno risolto facendosi cambiare l'auto con la Nuova Lancia Delta Restailing che ha la centralina gas integrata, e le spie integrate nel quadro . Se volete e se e possibile dal regolamento posso postare i vari link delle discussioni del forum della mia auto , pero si possono leggere solo tramite registrazione gratuita.
  8. Salve a tutti sono nuovo del forum, e dopo aver letto svariati problemi vi voglio elencare il mio. Sono un contentissimo possessore di una Golf II del 1990 alla quale due anni fa ho applicato un impianto landi per carburatore, con riduttore di pressione se 81. I problemi sono nati circa un mese fa, quando ho deciso di sostituire tutte le membrane, con un nuovo kit originale landi. I problemi sono i seguenti, Impossibiltà di partenza sia a freddo che a caldo. Quando la mattina e non solo giro il quadro, per fare il cosiddetto (cicchetto) le elettrovalvole scattano tutte alla perfezione, ma il congegno interno cioe quella pastiglietta in gomma all'interno del regolatore, che dovrebbe aprirsi per far passare il gas, rimane incollata, e lo fa sia a caldo che a freddo. Ho provato di tutto, l'ho smontato diverse volte, all'interno e talmente pulito che quasi quasi ci puoi mangiare sopra, provo a fare tutte le regolazioni, cioe minimo, massimo, regolazione sensibilità della membrana, ma questo st....o di regolatore, non mi fa sto cavolo di cicchetto. Qualcuno ha dei consigli su come partire da zero? Cioe revisione completa del riduttore, rimonto tutto, e poi come devo procedere?? Al primo che mi risolve il problema gli offro una cena in pizzeria :-) !!!!! Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno aiutarmi..........
  9. Ciao a tutti, ho il seguente impianto LANDI installato su Renault Clio III (del 10/07): Modello: G.P.L.2 (Rid. GPL IG1 con EV ins) L'impianto é stato installato a Luglio 2008. Da qualche mese, il consumo di GPL é aumentato. Il pieno del serbatoio é di circa 34 litri. Con l'ultimo rifornimento, di circa 30 litri, la vettura ha percorso 270km. Circa 9km/litro. Ed anche nei precedenti rifornimenti ho notato lo stesso consumo anomalo. Il consumo medio, di solito, si attestava sui 12/13 km/L garantendo un'autonomia col pieno GPL di circa 400km. Con l'alimentazione a benzina ho verificato invece che i consumi sono regolari (15/16 km/L). Contestualmente a questo consumo anomalo, si é accentuata la difficoltá nella risposa del motore a bassi giri (difficoltá sempre presente dall'installazione dell'impianto). Sempre nello stesso periodo ho notato che nell'abitacolo si accende occasionalmente la spia gialla del motore (evidenziata nell'immagine sotto). Anche diverse volte in un viaggio di 20-25km, capita che la spia motore lampeggi per 20-30 secondi per poi spegnersi. La difficoltá nella risposta e la spia del motore invece non si presentano con l'alimentazione a benzina. Chiedo gentilmente, se possibile: - qualche indicazione per comprendere se l'anomalia é legata esclusivamente all'impianto GPL o se non si escludono altre cause. - qualche indicazione su casistiche, se rilevate, simili alla mia e per sapere se e come sono state risolte. Grazie mille per la disponibilitá e per qualunque informazione che mi venga fornita.
  10. Buongiorno a tutti! La Tempra, con impianto Landi (riduttore SE 81 SIC), sporadicamente presenta un problema che tende a manifestarsi principalmente in seguito alle "tirate", es. se su una strada a scorrimento veloce faccio un sorpasso in terza per avere più ripresa, dopo è possibile che finché ho la macchina accelerata vada senza problemi, ma se rilascio l'acceleratore si sente il "vuoto" come se di fatto non arrivasse il minimo di carburante e andasse per inerzia. Con tempi suoi poi si rimette a posto... Un paio di volte mi è capitato pure nel traffico cittadino e non è il massimo, in pratica finché si ha il motore diciamo accelerato, tutto ok, come poi si rilascia l'acceleratore es. per scalare o fermarsi allora la macchina tende a spegnersi. Purtroppo il problema non credo sia facilmente diagnosticabile, per esempio ho fatto fare al gasista una regolazione del minimo e allora ha pulito alcune parti del riduttore in quanto non "sentiva" la regolazione mediante la vite posta davanti, fatto questo con l'analizzatore dei fumi ora il minimo va bene, ma solo quando riesce a tenerlo, ci sono per l'appunto questi casi in cui proprio sembra non arrivi carburante. Da cosa può dipendere, un qualche contatto elettrico? Qualcuno sa come lavora il minimo sul riduttore SE 81 SIC? Grazie! Daniele
  11. saluti a tutti metto il link di un mio video sul flussaggio iniettori GPL Landi fatto in fretta comunque ....
  12. Buonasera a tutti, mi chiamo Tommaso e sono appena entrato a far parte di questo forum, nonostante siano anni che vi seguo come esterno. Possiedo da Aprile una Opel Corsa D 1.2 Twinport del 2007, con impianto gpl Landi Omegas installato in aftermarket quando l'auto era nuova. L'auto è sempre stata tagliandata ogni 15.000 km in Opel, ad ogni tagliando veniva aggiunto un additivo per il gas della Tunap da ben 45 euro. Dalle fatture che mi hanno fornito mi sono accorto che l'iniettore del GPL del primo cilindro è stato sostituito già due volte, mentre gli altri sono gli originali, alle spalle hanno quindi 160.000 km. Naturalmente sono i famosi MED con tappo verde (a dire il vero quello nuovo ha il tappo verde, gli altri sono senza tappo). Ad 80.000 km è stato revisionato il riduttore. Quando ho comprato l'auto mi era stato detto che l'impianto non andava, o meglio, adesso vi spiego... Praticamente la macchina va bene a benzina, mentre se commuto a gas si verificano dei vuoti in cambio marcia che successivamente spariscono. In pratica la centralina della benzina si adatta alla miscela del gas e di conseguenza l'auto va meglio, ma dopo una trentina di km percorsi a gas, mi si accende la spia di avaria motore. Ho controllato con la diagnosi a mia disposizione che in centralina benzina sono riportati gli errori P0172 (titolo miscela fuori campo massimo-miscela grassa) e talvolta appaiono anche gli errori P0131 e P0134 inerenti alla mancata attività della prima sonda lambda (ma penso che siano causati dal gas che non va). Inoltre i correttori della benzina sono fissi a -30% (fondoscala, col risultato che a freddo gira magrissima). Per prima cosa ho pulito gli iniettori facendoli pulsare dentro al petrolio bianco ed è uscito molto sporco, inoltre ho sostituito i filtri (quello sul riduttore e quello prima del rail). L'auto non è cambiata di una virgola... Con il cavo di diagnosi Landi sono entrato in centralina del gas e ho provato a fare l'autotaratura ma ancora non è cambiato nulla, i correttori stanno fissi su -30%. La mia domanda ora è questa: Mi sapreste dire quali sono i dati di funzionamento dell'impianto? Vorrei sapere quali dovrebbero essere i tempi di iniezione, la pressione del gas al minimo, ecc... per vedere se c'è qualcosa che non va. Allego un video per farvi capire... specifico che l'auto non gira a tre cilindri ma gira grassa a quanto ho capito. Secondo voi se cambio gli iniettori potrei risolvere il problema oppure è il riduttore che manda troppa pressione? Posso montare i nuovi iniettori col tappo arancione per tagliare la testa al toro? Grazie mille a tutti, se volete altri video o foto chiedete pure. https://goo.gl/photos/CHF6Hn5bESX8RtgcA https://goo.gl/photos/3A2PnDL2xxx1hBwP6
  13. Salve, Sulla mia BMW 530xi ho fatto circa 200.000km con gpl. Impianto Landi Renzo. All'ultimo check in officina GPL mi hanno registrato l'impianto con l'avviso che gli iniettori sarebbero da chambiare Il minimo su gpl é ancora perfattemente regolare, solo durante la marcia ognitanto ci sono dei piccoli strappi. Intorno ai 3.000giri c'é un piccolo "buco". Quancuno ha esperienza se con questo chilometraggio vale la pene a pulire gli iniettori (con petrolio bianco)? Saluti Christian
  14. Non so se sono io sfortunato o mi sono imbattuto in un impiantista maldestro sta di fatto che è già la seconda volta che l'impianto non va per problemi di cablaggio sul blocco degli iniettori. Sempre lo stesso problema, cavi tranciati! La prima volta sul connettore dei sensori e un meccanico (diverso dall'installatore dell'impianto) s'è preso ben 80€. Questa volta il problema l'ho avuto sul connettore di una delle elettrovalvole; oggi è domenica, mi sono messo con pazienza e facendo un mezzo maccherone ho stagnato il cavo sul fastom... ma dubito che possa durare! Noto che i connettori sono della AMP ho notizia che nell'elettrotecnica industriale sia una marca abbastanza diffusa, qualcuno ha notizie di dove si possano reperire? Saluti Cico.Sail
  15. Ciao a tutti, da molto tempo, credo da quando ho installato l'impianto GPL Landi sulla mia lancia Y del '98, ho sempre problemi durante la guida. In particolare, quando passo a GPL, dopo un pò la macchina inizia a singhiozzare e tende a spegnersi quando decellero (ad esempio, quando arrivo agli stop o quando devo fermarmi per il traffico). Una volta spenta, la macchina fatica a partire e ultimamente quando inizia a singhiozzare, il problema permane anche quando passo a benzina e sono costretto a spegnere e riaccendere la macchina per poterla usare senza problemi a benzina. Inoltre, quando si spegne, devo far girare a lungo il motorino di avviamento per farla partire e poi sento uno strano odore di bruciato o comunque di qualcosa che si surriscalda. La temperatura è sempre ad un livello basso tranne quando la macchina inizia a singhiozzare: in questo caso, la temperatura sale anche se comunque non raggiunge mai livelli alti perchè resta sempre a metà o poco più. Ci tengo a dire che l'anno scorso ho rifatto la testata insieme alle valvole e alla sedi valvola, ma il problema del singhiozzamento lo faceva prima della lavorazione ed ha continuato a farlo anche dopo la lavorazione alla testata quindi escluderei problemi relativi a perdite di acqua nella testata o alla guarnizione bruciata. Tra l'altro, non ho perdite significative di acqua nell'impianto: al massimo, il livello scende un pò ma nulla di particolare. Ho portato la macchina da vari meccanici ed esperti di impianti GPL Landi, ma nessuno ha saputo trovare una soluzione. Uno ha cambiato il polmone, ma ovviamente non si è risolto nulla. Comunque, proprio oggi, dopo l'ennesimo arresto del motore mentre ero a GPL, ho aperto il cofano ed ho trovato il polmone COMPLETAMENTE ghiacciato. Vi ho allegato delle foto. Secondo me, il problema è che il polmone è montato in alto rispetto al livello del liquido nella boccetta del liquido di raffreddamento anche se mi hanno detto che questo stesso impianto era montato su una punto e il polmone era alla stessa altezza di adesso e non aveva mai dato problemi. In più, nessun meccanico mi ha sollevato questo problema. Se non è questo, potrebbe essere dell'aria presente nel circuito? Ma perchè a volte presenta il problema ed a volte il motore gira perfettamente a GPL? Quando gira bene, il polmone è caldo. Potrei risolvere spostando il polmone in basso? Potrebbe essere che la pompa dell'acqua non è abbastanza potente per far arrivare il liquido nel polmone? Però se così fosse, il problema ci sarebbe sempre. C'è un modo per scoprire se è perchè entra aria nel circuito o se è perchè il polmone è troppo in alto? Mi sapreste consigliare qualcosa? Vi ringrazio!!
  16. temnick27

    pressione bassa

    Ciao ragazzi, sono possessore di un Opel Corsa D 1.2 59kw 2008 con impianto Landi Renzo!! Da circa una settimana ho il problema del retropassaggio a benzina con la tipica spia del gpl finito (anche se non lo è), se spengo la macchina, riaccendo, ripasso a gpl va bene per altri 2km poi lo stesso problema... ho sostituito il sensore di pressione Bosch presente nel rail ma il problema rimane.. premetto che il riduttore di pressione (Landi LI02) l'ho revisionato due settimane fa, con i relativi cambi filtri (gassoso, liquido) e pulizia degli iniettori.. portando la macchina dai vari gassisti, che mi farebbero cambiare anche il mondo, l'unico errore che rimane è pressione gpl bassa, anche se nel momento della diagnostica la pressione è perfetta.. sembrerebbe un errore temporaneo.. che cosa potrebbe essere? chi ha avuto questi problemi? grazie
×
×
  • Create New...