Jump to content
oyez

cavo connessione pc =>gpl (Landi)

Post consigliati

se ti basta la versione 2.4.3 semplice o la 2.6.4 ci sono sui vari circuiti p2p

Share this post


Link to post
Share on other sites

:ph34r:

se ti basta la versione 2.4.3 semplice o la 2.6.4 ci sono sui vari circuiti p2p

 

 

Eureka Grazie

Ho trovato e installato la versione 2.6.4.121

Appena ho una sera libera provo a connettermi e vi dico come è andata.

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

AVVISO IMPORTANTE NE IO NE IL FORUM CI RITENIAMO RESPONSABILI DI EVENTUALI DANNI PER INPRECISIONI O DATI NON CORRETTI DEL MATERIALE TRATTATO QUI DI SEGUITO PER TANTO TUTTI GLI SCHEMI E I DATI PRENDETELI CON LE PINZE E VERIFICATE CHE SIANO CORRETTI

 

scusa ALFONE ma a questo utente serviva aiuto

ecco le foto degli schemi e la lista componenti

 

primo

 

generic_rs232l.jpg

 

 

secondo

 

generic_rs232_1l.jpg

 

 

per la misura del circuito fai riferimento max232

 

clikka sulle immagini prima di salvarle

 

Mi sa che i valori dei condensatori applicati all'integrato non vanno bene, infatti consultando un datasheet del MAX232, si nota che tali condensatori ( e mi riferisco a C4,C5,C6,C7) non debbano essere da 10microF ma bensì massimo da 1 microF, 10 volte più piccoli !

Non ho idea cosa possa comportare un condensatore di capacità più elevata ai fini del funzionamento del circuito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che i valori dei condensatori applicati all'integrato non vanno bene, infatti consultando un datasheet del MAX232, si nota che tali condensatori ( e mi riferisco a C4,C5,C6,C7) non debbano essere da 10microF ma bensì massimo da 1 microF, 10 volte più piccoli !

Non ho idea cosa possa comportare un condensatore di capacità più elevata ai fini del funzionamento del circuito.

 

Il primo schema e' una mia produzione: e' la compressione a 1 lato dell'interfaccia originale landi omegas che era a 2 facce (una specie di primitivo reverse-engeneering) :D

 

Quindi tutti i valori che vedi in quello schema sono quelli originali.

 

Hey landi, visto che vi ho migliorato lo schema dell'interfaccia? :D

 

Sembra una cavolata e invece non lo e': in un procedimento industriale da decine se non centinaia di migliaia di pezzi avere una faccia invece di due comporta un risparmio.

 

ciao !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che i valori dei condensatori applicati all'integrato non vanno bene, infatti consultando un datasheet del MAX232, si nota che tali condensatori ( e mi riferisco a C4,C5,C6,C7) non debbano essere da 10microF ma bensì massimo da 1 microF, 10 volte più piccoli !

Non ho idea cosa possa comportare un condensatore di capacità più elevata ai fini del funzionamento del circuito.

 

Il primo schema e' una mia produzione: e' la compressione a 1 lato dell'interfaccia originale landi omegas che era a 2 facce (una specie di primitivo reverse-engeneering) :D

 

Quindi tutti i valori che vedi in quello schema sono quelli originali.

 

Hey landi, visto che vi ho migliorato lo schema dell'interfaccia? :D

 

Sembra una cavolata e invece non lo e': in un procedimento industriale da decine se non centinaia di migliaia di pezzi avere una faccia invece di due comporta un risparmio.

 

ciao !

 

ciao sono landi, sai che non me ne importa un fico?

tanto quella stupida interfaccia la faccio pagare 100 euro e a me' invece costa 5 euro !! :D :D

 

 

AVVISO IMPORTANTE NE IO NE IL FORUM CI RITENIAMO RESPONSABILI DI EVENTUALI DANNI PER INPRECISIONI O DATI NON CORRETTI DEL MATERIALE TRATTATO QUI DI SEGUITO PER TANTO TUTTI GLI SCHEMI E I DATI PRENDETELI CON LE PINZE E VERIFICATE CHE SIANO CORRETTI

 

scusa ALFONE ma a questo utente serviva aiuto

ecco le foto degli schemi e la lista componenti

 

primo

 

generic_rs232l.jpg

 

 

secondo

 

generic_rs232_1l.jpg

 

 

per la misura del circuito fai riferimento max232

 

clikka sulle immagini prima di salvarle

 

Mi sa che i valori dei condensatori applicati all'integrato non vanno bene, infatti consultando un datasheet del MAX232, si nota che tali condensatori ( e mi riferisco a C4,C5,C6,C7) non debbano essere da 10microF ma bensì massimo da 1 microF, 10 volte più piccoli !

Non ho idea cosa possa comportare un condensatore di capacità più elevata ai fini del funzionamento del circuito.

e allora che parli a fare ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che i valori dei condensatori applicati all'integrato non vanno bene, infatti consultando un datasheet del MAX232, si nota che tali condensatori ( e mi riferisco a C4,C5,C6,C7) non debbano essere da 10microF ma bensì massimo da 1 microF, 10 volte più piccoli !

Non ho idea cosa possa comportare un condensatore di capacità più elevata ai fini del funzionamento del circuito.

 

Il primo schema e' una mia produzione: e' la compressione a 1 lato dell'interfaccia originale landi omegas che era a 2 facce (una specie di primitivo reverse-engeneering) :)

 

Quindi tutti i valori che vedi in quello schema sono quelli originali.

 

Hey landi, visto che vi ho migliorato lo schema dell'interfaccia? :blink:

 

Sembra una cavolata e invece non lo e': in un procedimento industriale da decine se non centinaia di migliaia di pezzi avere una faccia invece di due comporta un risparmio.

 

ciao !

 

Ah beh allora non parlo più.

A dire il vero me ne sono accorto poichè ho avuto la fortuna di aprire un'interfaccia BRC ed ho notato che utilizzava uno schema molto simile (con l'aggiunta dell'interfaccia ISO9141), solo che i condensatori avevano valori diversi ed appunto identici con quelli consigliati dai data sheet del MAX 232.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che i valori dei condensatori applicati all'integrato non vanno bene, infatti consultando un datasheet del MAX232, si nota che tali condensatori ( e mi riferisco a C4,C5,C6,C7) non debbano essere da 10microF ma bensì massimo da 1 microF, 10 volte più piccoli !

Non ho idea cosa possa comportare un condensatore di capacità più elevata ai fini del funzionamento del circuito.

 

Il primo schema e' una mia produzione: e' la compressione a 1 lato dell'interfaccia originale landi omegas che era a 2 facce (una specie di primitivo reverse-engeneering) :)

 

Quindi tutti i valori che vedi in quello schema sono quelli originali.

 

Hey landi, visto che vi ho migliorato lo schema dell'interfaccia? :blink:

 

Sembra una cavolata e invece non lo e': in un procedimento industriale da decine se non centinaia di migliaia di pezzi avere una faccia invece di due comporta un risparmio.

 

ciao !

 

Ah beh allora non parlo più.

A dire il vero me ne sono accorto poichè ho avuto la fortuna di aprire un'interfaccia BRC ed ho notato che utilizzava uno schema molto simile (con l'aggiunta dell'interfaccia ISO9141), solo che i condensatori avevano valori diversi ed appunto identici con quelli consigliati dai data sheet del MAX 232.

non sapevo che brc aveva un' interfaccia differente...

 

se vuoi mi avanza giusto una interfaccia di questo tipo... se la vuoi..... basta che mi paghi almeno le spese di spedizione

Share this post


Link to post
Share on other sites

non sapevo che brc aveva un' interfaccia differente...

 

se vuoi mi avanza giusto una interfaccia di questo tipo... se la vuoi..... basta che mi paghi almeno le spese di spedizione

 

Saresti veramente molto gentile, ti mando in PM i miei estremi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma avete una connessione USB o COM

se l' avete USB serve l' adattatore con i relativi driver e impostatelo su com3 da risorse del computers

ho notato dificoltà di connessione con l' adattatore USB per esempio sulla tartarini si connette solo dopo aver lanciato il SW e poi si inserisce il cavo USB e poi si dice all' SW di connettersi altrimenti non funge, mentre il bigas si connette senza problemi. Il motivo non lo so ma è cosi comunque la lista di connettori che ho provato va bene per tanto provate a controllare le impostazioni di sistema , oviamente è preferibile la connessione via COM che è quella nativa , :lol:

 

sai dirmi dove posso recuperare il software Bigas?

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve a tutti e scusatemi per la prolungata assenza ma il lavoro preme e il tempo a disposizione è sempre meno .

 

allora tornando a noi QUI vi ho inserito i driver per far andare le interfacce via USB

provatelo e fatemi sapere

 

Avviso che tartarini a cambiato cavo adesso è tutto USB compresa la smart key

Share this post


Link to post
Share on other sites

tutto per i soli tartarini?

Ma ha quindi bisogno di chiave hardware?

la key ti serve solo se vuoi fare dei settaggi particolari o se vuoi resettare i tagliandi

Share this post


Link to post
Share on other sites

AVVISO IMPORTANTE NE IO NE IL FORUM CI RITENIAMO RESPONSABILI DI EVENTUALI DANNI PER INPRECISIONI O DATI NON CORRETTI DEL MATERIALE TRATTATO QUI DI SEGUITO PER TANTO TUTTI GLI SCHEMI E I DATI PRENDETELI CON LE PINZE E VERIFICATE CHE SIANO CORRETTI

 

scusa ALFONE ma a questo utente serviva aiuto

ecco le foto degli schemi e la lista componenti

 

primo

 

generic_rs232l.jpg

 

 

secondo

 

generic_rs232_1l.jpg

 

 

per la misura del circuito fai riferimento max232

 

clikka sulle immagini prima di salvarle

Ciao,

ma l'interfaccia venduta a questo link è in pratica la stessa cosa?

Più o meno come quella dei polacchi ma con costi di spedizione inferiori.

O sbaglio?

Inoltre è anche disponiblile un kit col quale si può facilmente costruire un cavo lato centralina gas.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...