Jump to content
Accedi per seguire questo  
eco world gas s.r.l.

Diesel + GPL

Post consigliati

 

Allego anche le prove fatte con l'opacimetro di un mezzo diesel trasformato a gpl,a voi le conclusioni.

 

 

 

Tutti i diesel da euro 4 o 5 in avanti hanno i valori K da opacimetro praticamente a 0, essendo "fappati" ... infatti si discute da anni sull'inutilità di questo strumento, che non rileva il particolato più fine (che peraltro è il più pericoloso)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

All'inizio ho allegato alcune circolari di alcuni comuni che fanno circolare.

 

 

 

 

 

Ma sono solo 3 su un'intera nazione ... 

 

Io ne ho elencate tre ,ma penso che se uno fa una ricerca più approfondita ce ne siano sicuramente più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Allego anche le prove fatte con l'opacimetro di un mezzo diesel trasformato a gpl,a voi le conclusioni.

 

 

 

Tutti i diesel da euro 4 o 5 in avanti hanno i valori K da opacimetro praticamente a 0, essendo "fappati" ... infatti si discute da anni sull'inutilità di questo strumento, che non rileva il particolato più fine (che peraltro è il più pericoloso)

 

Non tutti sono fappati,magari sono predisposti per il Fap ,ma non è detta che ci sia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

E' un prodotto che è sul mercato da più di 10 anni ,purtroppo in Italia da soli 3 anni,quindi non mi sembra molto recente e nessuno fa da Cavia.

Dallo schema cosa hai capito?Quale schema stai guardando?

 

 

 

Stavo guardando quello di un altro produttore (che non mi ricordo più) ...

 

Comunque se vado sul sito di quello che vendi c'è la descrizione del funzionamento del sistema e l'elenco di tutte le componenti dei vari sistemi (anche normali) ... e non vedo niente di particolare ... magari mi è sfuggito qualcosa ...

 

 

Una curiosità, quanto consuma a diesel e gpl rispetto che solo a diesel ?

 

Marcord non è così semplice come credi fidati .

Il funzionamento è sul pedale dell'acceleratore ,quindi sfrutti meno carico motore comunque in un common rail ,dato che puoi aggiungere gas e togliere gasolio ,dalle prove fatte ,in soldi risparmi da un 20% a un 30% ,dipende molto dal motore in qui viene installato ,da quanto gpl accetta,dai tratti di strada che fai ecc.

Ultimamente ci sono anche degli sviluppi perché la ricerca sta andando avanti per fortuna ,non è che rimane ferma lì.

Share this post


Link to post
Share on other sites

opacimetro da officina???

ora (E6.2) le omologazioni ora le fanno andando a CONTARE le particelle di PM10, PM 2,5 etc, e già per l'euro 4 c'era un limite sui mg/km di particolato, raccolto in un filtro...l'opacimetro  è un metodo troppo grossolano per vedere queste cose.

Non volglio remare contro nessuno, ma pensare che i comuni si ammorbidiscano su questi discorsi non ci credo neanche un po...anzi il modello "Torino" con blocco progressivi di dieseleuro 4/5/6 a seconda dei livelli inquinanti è stato in parte adottato da molti comuni della pianura padana.

L'unico motivo per mettere un tale impianto su un'auto è l'evitamento dei blocchi...e ora un'auto euro 4 vale pochi €, IO non ci investirei tutti quei soldi...il discorso cambia nel caso del mezzo commerciale con allestimento particolare e costoso, vecchio ma ancora in ottima efficienza. Ma non si può sperare di invadere il mercato con questi impianti

Share this post


Link to post
Share on other sites

opacimetro da officina???

ora (E6.2) le omologazioni ora le fanno andando a CONTARE le particelle di PM10, PM 2,5 etc, e già per l'euro 4 c'era un limite sui mg/km di particolato, raccolto in un filtro...l'opacimetro  è un metodo troppo grossolano per vedere queste cose.

Non volglio remare contro nessuno, ma pensare che i comuni si ammorbidiscano su questi discorsi non ci credo neanche un po...anzi il modello "Torino" con blocco progressivi di dieseleuro 4/5/6 a seconda dei livelli inquinanti è stato in parte adottato da molti comuni della pianura padana.

L'unico motivo per mettere un tale impianto su un'auto è l'evitamento dei blocchi...e ora un'auto euro 4 vale pochi €, IO non ci investirei tutti quei soldi...il discorso cambia nel caso del mezzo commerciale con allestimento particolare e costoso, vecchio ma ancora in ottima efficienza. Ma non si può sperare di invadere il mercato con questi impianti.

Certo,sei libero di esprimere il proprio parere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque a parte tutto,non sto qua a convincere nessuno,è giusto che ognuno abbia le proprie idee ,però devono essere costruttive e che ne abbiano la conoscenza.

Per fare un esempio banale e stupido ,se io ti chiedo se ti piace un tipo di pietanza ,e tu mi dici di no ma in realtà non l'hai mai assaggiata,non mi sembra coerente.

Vi invito prima se ne avete la possibilità ,di vederne uno provarlo e poi trarne le conclusioni .  :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

:lol:

 

Vedo lo schema e non mi pare ci siano differenze tali da giustificare un costo di produzione molto più alto

 

Più che altro essendo una tecnologia più giovane cercheranno di ammortizzare i costi di sviluppo ...

 

 

Però il cliente rischia di pagare tanto per poi fare da cavia

 

Comunque dopo i molteplici fallimenti sull'iniezione diretta mi pare si stiano buttando un po' tutti sul diesel, che apre una fetta di mercato nuova costituita appunto dal "salvataggio" di questa alimentazione vista ormai molto male ...

 

Ma secondo me alla fine le amministrazioni non concederanno di aggirare i divieti per il diesel ad auto che al 50% vanno ancora a gasolio ...

 

eh sì, con la quantità di auto diesel in giro, la conversione diesel/gas porterebbe un bel po' di ricavi a installatori e produttori.

 

Aggiungerei anche le concessionarie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

L'unico motivo per mettere un tale impianto su un'auto è l'evitamento dei blocchi...e ora un'auto euro 4 vale pochi €, IO non ci investirei tutti quei soldi...il discorso cambia nel caso del mezzo commerciale con allestimento particolare e costoso, vecchio ma ancora in ottima efficienza. Ma non si può sperare di invadere il mercato con questi impianti

 

 

Diciamo che su un veicolo dal valore residuo limitato è un grosso investimento ... e con un risparmio del 20/30% ad ammortizzarlo ce ne va ...

 

Prendiamo un'auto che fa i 14 (che già sarebbe buono, in un uso misto con dentro almeno un tot di urbano ... considerando che si parla soprattutto di aggirare i divieti) : per fare 10 mila km ti servono 1000 € ... se ne risparmi 200 o 250 € per ammortizzare le diverse cifre ipotizzate (2.200/2.500) in pratica devi fare almeno 100 mila km, senza considerare eventuali problemi o costi aggiuntivi.

 

Se in totale ne fai 200 mila (che non sono pochi, su un'auto datata, oltre a tutti quelli che ha già fatto) hai risparmiato diciamo 2mila € ... sempre escludendo eventuale manutenzione straordinaria.

 

 

Potrebbe essere un'idea se i blocchi incidessero pesantemente sulle quotazioni di vetture diesel recenti ...

 

Se ti porti a casa un bel mezzo ad un prezzo stracciato (ma ancora diciamo nell'ordine dei 15/20 mila €), poi spendi qualcosa di impianto, ma giri spendendo meno che a diesel e alla lunga recuperi e risparmi anche rispetto a tenerla a gasolio ... e forse (si vedrà col tempo) aggiri i blocchi ...

 

 

Ora come ora io non lo farei (soprattutto su un'auto che non sia giovane) ... ma col tempo potrebbe anche essere un'idea 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo che su un veicolo dal valore residuo limitato è un grosso investimento ... e con un risparmio del 20/30% ad ammortizzarlo ce ne va ...

 

Prendiamo un'auto che fa i 14 (che già sarebbe buono, in un uso misto con dentro almeno un tot di urbano ... considerando che si parla soprattutto di aggirare i divieti) : per fare 10 mila km ti servono 1000 € ... se ne risparmi 200 o 250 € per ammortizzare le diverse cifre ipotizzate (2.200/2.500) in pratica devi fare almeno 100 mila km, senza considerare eventuali problemi o costi aggiuntivi.

 

ma infatti eco world dice che per iniziare a parlare di risparmio devi fare almeno 40k km anno. Credo che su una utilitaria non abbia senso, invece su una ammiraglia, in impeccabili condizione, potrebbe convenire spendere 3000€ rispetto alla sostituzione

Share this post


Link to post
Share on other sites

sulle auto non ha molto senso,economicamente può andare sui tir ( dove ha anche una funzione di riduzione dei valori allo scarico ) oppure da montare su mezzi commerciali tipo dalla taglia dello scudo in su.

i corrieri che fanno dai 50 mila km in su l'anno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la trasformazione di un veicolo diesel in diesel/gpl converrebbe solo nel caso ciò permettesse di salire  posizioni nella normativa sulle emissioni; in tal caso uno potrebbe far montare  il sistema sborsando un bel po di soldi, dopodiche lo potrebbe usare ancora per qualche anno, ovviamente SOLO A GASOLIO, avendo cura di scordarsi completamente della trasformazione fatta se ci tiene alla salute del suo motore. Purtroppo lo normativa non aiuta quindi.....lascierei stare, soldi buttati  e alto rischio di rovinare i motori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la trasformazione di un veicolo diesel in diesel/gpl converrebbe solo nel caso ciò permettesse di salire  posizioni nella normativa sulle emissioni; in tal caso uno potrebbe far montare  il sistema sborsando un bel po di soldi, dopodiche lo potrebbe usare ancora per qualche anno, ovviamente SOLO A GASOLIO, avendo cura di scordarsi completamente della trasformazione fatta se ci tiene alla salute del suo motore. Purtroppo lo normativa non aiuta quindi.....lascierei stare, soldi buttati  e alto rischio di rovinare i motori.

Ciao

come mai?

Io sinceramente guardo l'aspetto economico di queste cose, E secondo me non ha senso...

a meno che non si metta sui commerciali come dice Schema 28...

ammiraglie diesel di 10 12 anni in ottime condizioni non sono cosi facili da trovare, poi IMHO un'ammiraglia vecchia (diesel) ha ben altri costi di gestione che il costo del gasolio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

la trasformazione di un veicolo diesel in diesel/gpl converrebbe solo nel caso ciò permettesse di salire  posizioni nella normativa sulle emissioni; in tal caso uno potrebbe far montare  il sistema sborsando un bel po di soldi, dopodiche lo potrebbe usare ancora per qualche anno, ovviamente SOLO A GASOLIO, avendo cura di scordarsi completamente della trasformazione fatta se ci tiene alla salute del suo motore. Purtroppo lo normativa non aiuta quindi.....lascierei stare, soldi buttati  e alto rischio di rovinare i motori.

Rovinare motori??Li rovina se non sono adottati i sistemi di cui parlavo ,ti conviene rileggere tutto l'argomento.

Allunga la vita al motore ,se installato a regola d'arte con i sistemi di sicurezza adottati .

Il GPL sul Diesel può trarre benefici non danni.

Ti prego di informarti bene prima di scrivere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Diciamo che su un veicolo dal valore residuo limitato è un grosso investimento ... e con un risparmio del 20/30% ad ammortizzarlo ce ne va ...

 

Prendiamo un'auto che fa i 14 (che già sarebbe buono, in un uso misto con dentro almeno un tot di urbano ... considerando che si parla soprattutto di aggirare i divieti) : per fare 10 mila km ti servono 1000 € ... se ne risparmi 200 o 250 € per ammortizzare le diverse cifre ipotizzate (2.200/2.500) in pratica devi fare almeno 100 mila km, senza considerare eventuali problemi o costi aggiuntivi.

ma infatti eco world dice che per iniziare a parlare di risparmio devi fare almeno 40k km anno. Credo che su una utilitaria non abbia senso, invece su una ammiraglia, in impeccabili condizione, potrebbe convenire spendere 3000€ rispetto alla sostituzione

 

Fortuna qualcuno legge quello che scrivo .

Grazie!!

Io ho parlato di libera circolazione allegando le ordinanze dei vari comuni.

Sono sicuro che ci siano più ordinanze ,basta fare una ricerca o informarsi presso il proprio comune.

Purtroppo alcuni comuni non sono al corrente di un sistema Diesel GPL o Metano ,quindi si dovranno aggiornare .

La cosa positiva è che già qualcuno lo sta facendo ,quindi è questione di tempo.

Ripeto per chi lo vuole montare sui mezzi di piccole cilindrate e fa meno di 40.000 km all'anno, e lo monta solo per il risparmio ,non gli conviene. 

Vorrei aggiungere,che se un sistema del genere è omologato ,vuol dire che sono stati fatti dei test e gli esiti sono stati positivi ,se no non lo avrebbero omologato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Accedi per seguire questo  

×
×
  • Create New...