Jump to content
Accedi per seguire questo  
titus

Costi impianto GPL in Bulgaria

Post consigliati

Su richiesta di Marcord inizio questo thread per informarvi circa i prezzi degli impianti GPL in Bulgaria.

 

So perfettamente che un'auto immatricolata in Italia deve necessariamente far installare l'impianto entro i confini nazionali, ciò per ottenere i documenti dalla motorizzazione, ma, poiché sto trasferendomi in Bulgaria, ho là creato una società "silente" a cui ho intestato l'auto e che, con regolare delega notarile, posso legalmente guidare in Italia.

 

So anche perfettamente che i costi del lavoro in Italia sono diverse volte superiori a quelli della Bulgaria, per cui è inutile che gli addetti del settore qui presenti, spendano fiumi di inchiostro per giustificare i loro costi o la supposta superiore qualità del loro lavoro.

 

Molto più che della differenza dei costi del lavoro, in fin dei conti in Italia gli stipendi sono il quadruplo di quelli bulgari, mi dolgo dei costi, dei tempi, della complessità della burocrazia italiana e delle politiche di dumping dei costruttori di impianti.

 

Dopo breve ricerca su internet e limitata ad installatori di una certa dimensione, posso dire che con 450 euro è possibile far montare un impianto "basic" GGS con iniettori Valtek, serbatoio cilindrico e presa di carica sul paraurti.

Con 25 euro aggiuntivi è possibile avere il toroidale e, con altri 25 euro, la presa di carica nello sportellino della banzina.

 

Con 650 euro è possibile avere un Landi Renzo Evo con toroidale e presa di carica nello sportellino benzina.

 

Personalmente ho optato per un Romano Antonio OBD, che contrariamente all'Italia è più costoso ma ha ottimi iniettori, con pochissimi problemi e il cui costo di sostituzione o revisione è bassissimo.

 

Il mio impianto è venuto a costare 800 euro (635 di impianto "base") comprensivo di serbatoio toroidale, presa di carica nello sportellino benzina, riduttore maggiorato, emulatore galleggiante benzina AEB 392 e variatore di anticipo AEB 510N.

 

Ho consegnato l'auto sabato mattina e l'ho ritirata lunedì pomeriggio. La qualità del lavoro è stata eccelsa, pensate che raccomandandomi i tubi corti... li hanno fatti di 2,5 cm, proprio dove i collettori entrano nella testata.

Elettronica nascosta e protetta, riduttore di facilissimo accesso e cablaggi precisi e ordinati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Interessante.....allega qualche foto, giusto per farci un'idea.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su richiesta di Marcord inizio questo thread per informarvi circa i prezzi degli impianti GPL in Bulgaria.

 

So perfettamente che un'auto immatricolata in Italia deve necessariamente far installare l'impianto entro i confini nazionali, ciò per ottenere i documenti dalla motorizzazione, ma, poiché sto trasferendomi in Bulgaria, ho là creato una società "silente" a cui ho intestato l'auto e che, con regolare delega notarile, posso legalmente guidare in Italia.

 

So anche perfettamente che i costi del lavoro in Italia sono diverse volte superiori a quelli della Bulgaria, per cui è inutile che gli addetti del settore qui presenti, spendano fiumi di inchiostro per giustificare i loro costi o la supposta superiore qualità del loro lavoro.

 

Molto più che della differenza dei costi del lavoro, in fin dei conti in Italia gli stipendi sono il quadruplo di quelli bulgari, mi dolgo dei costi, dei tempi, della complessità della burocrazia italiana e delle politiche di dumping dei costruttori di impianti.

 

Dopo breve ricerca su internet e limitata ad installatori di una certa dimensione, posso dire che con 450 euro è possibile far montare un impianto "basic" GGS con iniettori Valtek, serbatoio cilindrico e presa di carica sul paraurti.

Con 25 euro aggiuntivi è possibile avere il toroidale e, con altri 25 euro, la presa di carica nello sportellino della banzina.

 

Con 650 euro è possibile avere un Landi Renzo Evo con toroidale e presa di carica nello sportellino benzina.

 

Personalmente ho optato per un Romano Antonio OBD, che contrariamente all'Italia è più costoso ma ha ottimi iniettori, con pochissimi problemi e il cui costo di sostituzione o revisione è bassissimo.

 

Il mio impianto è venuto a costare 800 euro (635 di impianto "base") comprensivo di serbatoio toroidale, presa di carica nello sportellino benzina, riduttore maggiorato, emulatore galleggiante benzina AEB 392 e variatore di anticipo AEB 510N.

 

Ho consegnato l'auto sabato mattina e l'ho ritirata lunedì pomeriggio. La qualità del lavoro è stata eccelsa, pensate che raccomandandomi i tubi corti... li hanno fatti di 2,5 cm, proprio dove i collettori entrano nella testata.

Elettronica nascosta e protetta, riduttore di facilissimo accesso e cablaggi precisi e ordinati.

certo non deve essere  male per l'autostima di se medesimi....produrre beni in un contesto dove il costo della manodopera è a livelli di sfruttamento della schiavitù, per poi rivendere in contesti di libero mercato a prezzi congrui. Al contempo approfittando di tutte le scappatoie possibili per minimizzare sulle tasse qui da noi e poi venire a consumare l'asfalto delle strade che sono state asfaltate con i proventi delle tasse che paghiamo noi esosi artigiani eh!..............

PS:   chieedo venia se sono stato un pèo sintetico e non ho speso i fiumi di parole da lei auspicati.....si accontenti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo non deve essere  male per l'autostima di se medesimi....produrre beni in un contesto dove il costo della manodopera è a livelli di sfruttamento della schiavitù, per poi rivendere in contesti di libero mercato a prezzi congrui. Al contempo approfittando di tutte le scappatoie possibili per minimizzare sulle tasse qui da noi e poi venire a consumare l'asfalto delle strade che sono state asfaltate con i proventi delle tasse che paghiamo noi esosi artigiani eh!..............

PS:   chieedo venia se sono stato un pèo sintetico e non ho speso i fiumi di parole da lei auspicati.....si accontenti!

 

Affermare che il sistema capitalista sia lo sfruttamento del ricco sul povero (o del potente sull’impotente), con me, equivale a sfondare una porta girevole.

 

Fatta questa premessa ci tengo però a precisare che:

a- “Vivo nel mondo, ma non sono del mondo” (Gv 17,14) e Bertinotti qualche anno fa;

b- non sono in Italia a consumarne a sbafo l’asfalto, non fosse altro perché è da 35 anni che lo pago in prima persona con le mie tasse… e profumatamente;

c- in Bulgaria i costi della vita e del lavoro sono una frazione rispetto a quelli italiani, così gli stipendi… ma anche i costi. Tanto è vero che due coppie di miei amici bulgari, per 20 anni residenti in Italia, sono tornate a vivere in Bulgaria perché, a conti fatti, vivono meglio là che qui;

d- ciò che ha migliorato la mia autostima non è stato lo sfruttare il basso costo del lavoro bulgaro ma il veder lavorare con precisione ed attenzione; oltre al mettere 1.500 Km. fra me e la tipica tronfia e maleducata ignoranza italica, a contatto con persone decisamente più colte, gentili e disponibili.

 

Con ciò chiudo il mio e l’altrui OT.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Citando Guccini: " e andate chissà dove per non pagar le tasse col ghigno e l' ignoranza dei primi della classe".

Ahahahah la mia era battuta per sdrammatizzare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe interessante capire anche come vengono fatti ( e quanto costano) gli impianti in altri paesi dove il GPL e' usato  piu o meno come in italia ( mi viene in mente Francia e Polonia)

Share this post


Link to post
Share on other sites

il commutatore

post-20611-0-24519500-1549559695_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

la presa di carico

post-20611-0-68452900-1549559783_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

il filtro a decantazione e il riduttore

post-20611-0-17768400-1549559829_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

gli iniettori

post-20611-0-01151600-1549559887_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non erro nel Lazio c'è un consorzio che offre impianti a questo prezzo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Romano di ariccia mi pare... Comunque..siete tutti uomini adulti più di ME... Possibile si butta sempre tuttp in politica? Manca dire che Salvini rosicherebbe per l'impianto fatto in Bulgaria... Quindi molti di voi i denti in bulgaria romania se li rifanno srnza rimorsi, impianto gpl no? Allora voi che abitate vicino al confine non andate a far il pieno fuori nazione... I benzinai Italiani se la prenderebbero no? E su' ... La guerra tra poveri che girano a gpl non è bellissima sapete? Gpl non è da poveri ma per ilvostro buon cuore che tiene all'ambiente? Ce sto' a crede, se' se' ... Credo che ognuno legalmente può sfruttare ogni possibilità senza mai però calpestare il prossimo anche se permesso da una data legge...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

vivono meglio là che qui

 

oltre al mettere 1.500 Km. fra me e la tipica tronfia e maleducata ignoranza italica, a contatto con persone decisamente più colte, gentili e disponibili.

 

 

 

 

Capisco che questo topic nasce da un altro piuttosto burrascoso, ma mi sembra abbastanza discutibile insultare tutta una nazione (nella quale per altro per qualche motivo vivi anche tu) solo per spirito di discussione ...

 

Tra l'altro la Bulgaria è un paese con grossi problemi di tracollo demografico, proprio causa emigrazione ... sta scendendo sotto i 7 milioni di abitanti

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo non deve essere  male per l'autostima di se medesimi....produrre beni in un contesto dove il costo della manodopera è a livelli di sfruttamento della schiavitù, per poi rivendere in contesti di libero mercato a prezzi congrui. Al contempo approfittando di tutte le scappatoie possibili per minimizzare sulle tasse qui da noi e poi venire a consumare l'asfalto delle strade che sono state asfaltate con i proventi delle tasse che paghiamo noi esosi artigiani eh!..............

PS:   chieedo venia se sono stato un pèo sintetico e non ho speso i fiumi di parole da lei auspicati.....si accontenti!

sarebbe interessante capire il senso squisitamente tecnico ed informativo del tuo intervento perfettamente inutile, scontato e politicizzato

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo non deve essere  male per l'autostima di se medesimi....produrre beni in un contesto dove il costo della manodopera è a livelli di sfruttamento della schiavitù, per poi rivendere in contesti di libero mercato a prezzi congrui. Al contempo approfittando di tutte le scappatoie possibili per minimizzare sulle tasse qui da noi e poi venire a consumare l'asfalto delle strade che sono state asfaltate con i proventi delle tasse che paghiamo noi esosi artigiani eh!..............

PS:   chieedo venia se sono stato un pèo sintetico e non ho speso i fiumi di parole da lei auspicati.....si accontenti!

sarebbe interessante capire il senso squisitamente tecnico ed informativo del tuo intervento perfettamente inutile, scontato e politicizzato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Accedi per seguire questo  

×
×
  • Create New...