Jump to content
Accedi per seguire questo  
mister k

metano pesante?

Post consigliati

buongiorno, stasettimana ho avuto una strana richiesta da un cliente: chideva perchè ultimamente la sua punto ha aumentato la capacità delle bombole di quasi un kg e  contestualmente è diminuita l'autonomia di circa un 15%; Fatto un veloce controllo ho trovato il motore perfettamente in ordine, perdite il cliente non ha notate e considerando che parcheggia al chiuso posso credergli, le bombole sono le solite, 84 litri complessivi.

Però ho provato a fare due conti presupponendo i canonici 200 bar ma che il metano insufflato nei serbatoi sia additivato con il 10% di aria, e i conti sembrano tornare perfettamente dato che l'aria pesa quasi il doppio del metano ma ha resa calorica zero.

Pertanto, dato che la mia matematica è poco più che elementare e la mia conoscena della chimica /fisica  è a livello " ok google",  se c'è qualcuno di più ferrato e interessato all'argomento  chiedo: Ciò è verosimile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In inverno è normale caricare più Kg di metano per via proprio della temperatura esterna, se poi il distributore dove si rifornisce il tuo cliente ha un buon compressore e magari raffredda ulteriormente il metano prima di immetterlo nei serbatoi ci sta che carichi più Kg.

Faccio un esempio, la mia punto NP 2017,da scheda tecnica dovrebbe contenere circa 13Kg di metano, capita, in questo periodo, di vedere delle carche che superano questo valore, mi pare che il mio record personale sia di quasi 15Kg da vuoto.

Per la resa più bassa, se confrontata ai Kg immessi, anche questo ci sta in questo periodo,anche qui dipende dalla qualità del metano immesso, dato che quasi mai si carica CH4 puro al 100%, ma questi è in miscela con altri gas che possono migliorare o peggiorarne il potere calorifico del metano immesso nei serbatoi.

Mettici anche che in inverno le auto (tutte) generalmente consumano qualcosina di più e ci sta che il tuo cliente abbia un'autonomia minore del solito.

Porto ancora ad esempio la mia Punto, sulla quale registro tutti i rifornimenti di CNG sin dal momento dell'acquisto, ora che l'auto ha 94.000Km posso darti una statistica abbastanza precisa (l'auto in oggetto commuta dopo pochissimi secondi dall'accensione, anche in pieno inverno con temperature di molto sotto lo zero), in inverno i miei consumi sono pari a circa 23.70 km/Kg, che salgono a 25 km/Kg nel periodo estivo, stesso stile di guida e percorsi identici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

iCerto, però se questo prima con un pieno da 13 era abituato a percorrere 240 km, ora di punto in bianco si trova a percorrere 200 con 14, non bastano le ovvie considerazioni che hai fatto qui sopra......per ora gli ho consigliato di cambiare punto di rifornimento e di rifare i calcoli, poi riprovare col solito distributore......stiamo a vedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non vedo altre spiegazioni invece.

Suggerisco comunque di fare una valutazione su un tot numero di rifornimenti, che dovranno essere fatti sempre dallo stesso distributore.

Far metano non è come far benzina o gasolio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con aleturbo.

 

Fare pieno di metano non è costante come lo è per benzina e diesel ma dipende da diverse variabili, prima tra tutte la temperatura.

Ho sentito anch'io varie voci riguardanti pieni di "aria" ma onestamente non so come questo sia possibile, a meno che il compressore non abbia una perdita in ingresso e quindi aspirerebbe aria insieme al metano ma perderebbe quest'ultimo a riposo...

 

Concordo di rifare il pieno nello stesso distributore cercando di avere sempre la stessa riserva di metano residua.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La resa di un pieno di metano varia a seconda di molti fattori, primo fra tutti la temperatura di erogazione e la qualità del metano, nessun pieno è uguale ad un altro.

Ad esempio se si rifornisce la mattina presto o in tarda sera, specie nel periodo invernale generalmente si carica di più, la resa totale del pieno dipende dai fattori detti prima.

Io proverei a tener buono il distributore e fare un po' di pieni, almeno 5, per vedere che succede.

Cambiando distributore magari se ne trova un che non raffredda il metano e quindi il pieno sarà scarso con scarsa resa.

Comunque 1kg in più caricato e 40 km in meno ci sta e non è un problema.

Bisogna anche considerare lo stile di guida che influisce tantissimo, insomma le variabili in gioco quando si parla di metano sono tantissime.

Share this post


Link to post
Share on other sites

continuo a leggere ovvietà che non aiutano. Quando si parla di alta temperatuta metano in ingresso  e conseguente minor densità per  esempio, bisognerebbe anche capire se  questo viene effettivamente "pesato"  con un moderno flussometro  capace di farlo con precisione (mi risulta che sia così), o viene fatta una stima approssimativa,ma non mi risulta che sia così a terzo millennio oramai inoltrato, almeno nei distributori più recenti.

Quindi, logico che se il metano non viene raffreddato ne entra meno in peso, però il contatore avrà rilevato meno, qui si tratta invece di un caso che pur entrandone di più in peso....rende meno in km totali percorsi, e la cosa non è molto quagliante.

quello di cambiar distributore è per levarsi il dubbio che non ci sia un problema di (vattelapesca) al rifornimento dove il cliente si rifornisce abitualmente.

Qualche tempo fa dalle mie parti succedeva con un distributore di gpl per esempio.(confermato da vari clienti e anche dalla vettura personale di me medesimo), adesso però non si dica che il gpl è diverso dal metano perchè anche questo è ovvio, è solo per fare un esempio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco quale risposta tecnico scientifica cerchi sinceramente, la mia te l'ho data e te la riporto che forse ti era sfuggita:

 

Per la resa più bassa, se confrontata ai Kg immessi, anche questo ci sta in questo periodo,anche qui dipende dalla qualità del metano immesso, dato che quasi mai si carica CH4 puro al 100%, ma questi è in miscela con altri gas che possono migliorare o peggiorarne il potere calorifico del metano immesso nei serbatoi.

 

 

Per il resto.....beh, non so che altro aggiungere.

 

Saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco quale risposta tecnico scientifica cerchi sinceramente, la mia te l'ho data e te la riporto che forse ti era sfuggita:

 

Per la resa più bassa, se confrontata ai Kg immessi, anche questo ci sta in questo periodo,anche qui dipende dalla qualità del metano immesso, dato che quasi mai si carica CH4 puro al 100%, ma questi è in miscela con altri gas che possono migliorare o peggiorarne il potere calorifico del metano immesso nei serbatoi.

 

 

Per il resto.....beh, non so che altro aggiungere.

 

Saluti.

si hai ragione,il fatto è che una osservazione seria iin mezzo a tante che non sono serie può sfuggire, logico che se la composizione della miscela varia cosi come avviene con il gpl allora forse si può spiegare  con la differenza che col metano in questa miscela di gas forse potrebbe essere compresa aria per l'appunto (che è il succo del mio primo intervento in apertura discussione); cmq  le differenze raccontatemi dal cliente sono veramente importanti e da approfondire.soprattutto nel senso dell'esattezza delle misurazioni che ha fatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Accedi per seguire questo  

×
×
  • Create New...