Jump to content
LucaB98

Pulizia e ripristino motore Fiat Uno 1000 FIRE

Post consigliati

Buongiorno a tutti, mi chiamo Luca e sono nuovo del forum (spero di aver scritto nella sezione giusta). Sono utilizzatore di una Fiat Uno (acquistata nell' 87 da mio padre) con il primo FIRE 1000 a carburatore. La macchina (110.000 km percorsi in strade urbane ed extraurbane, vicino alle campagne) non la utilizzo spesso (una volta ogni 2/3 settimane) perchè sono studente universitario ed utilizzo il treno per spostarmi.

 

A 99.000 km sono state fatte le seguenti operazioni: sostituzione cinghia distribuzione, sostituzione cinghia dei servizi, sostituzione spinterogeno, regolazione carburatore, sostituzione gommini supporti motore (erano vulcanizzati), sostituzione ammortizzatori anteriori e posteriori, saldatura di una delle due flangie scatola del cambio + revisione gruppo di ingranaggi (mia nonna nel 2005 per una mancata precedenza ha incidentato la macchina rovinando la zona anteriore sinistra che è stata ripristinata dal carrozziere; la flangia danneggiata è stata trovata solamente un anno fa), sostituzione liquido e tubicini freni anteriori, sostituzione pneumatici che erano vulcanizzati e in uso dal 2006 (penso). 

 

Con questi "aggiornamenti" la macchina ha giovato tantissimo rendendola più guidabile e più stabile. Arriviamo al dunque.

 

Vi scrivo per sapere quanto potrebbe costare, da un meccanico/carrozziere, la pulizia completa del vano motore poichè è molto sporco (grasso, impurità, olio). Chiedendo in giro ho sentito che essendo una vettura con i suoi anni e con guarnizioni/plastiche datate è necessario smontare il blocco motore e agire pezzo per pezzo.

Dato che è un operazione delicata farei anche sostituire tutte le plastiche "a rischio" + manicotti + radiatore (sostituirlo se è usurato o pulirlo internamente ed esternamente con sostituzione del liquido ovviamente) + altre componenti funzionali che necessitano di essere cambiate + pannello insonorizzante cofano motore (sporco di grasso/acqua). Mi piacerebbe ottenere un vano motore lucido e pulito come quello di un auto da concessionaria (magari).

 

Sicuramente ci vogliono un po di soldini e di questo ne sono consapevole. Vorrei sapere dai più esperti qual'è il range di prezzo (a grandi linee) possibile per tutte le operazione sopra elencate. 

 

Non sono intenzionato, con il range di prezzo proposto della pulizia/manutenzione, a cambiare autovettura, poichè sono affezionato alla mia Uno come oggetto di famiglia e vorrei ripristinarla. Stiamo parlando di una utilitaria con un motore semplice e funzionale, brevettato da noi italiani, che rispecchia le nostre potenzialità negli anni '80 in uno scenario differente da quello odierno (nei suoi pro e contro). Mi sono innamorato del rumore del FIRE 1000 e per questo vorrei sistemarlo e portarlo come in origine (appena comprato). Per quanto riguarda l'oggetto stiamo parlando di una Fiat con anima Lancia e per questo motivo vorrei conservarla e utilizzarla a dovere (bruciato il relè degli indicatori di direzione (freccie) di un marchio secondario, andai in garage da me e trovai uno stesso identico relè marchiato Fiat-Lancia (preso da mio padre in autodemolizione più di 15 anni fa). Pulito dalla polvere e inserito nella morsettiera sotto allo sterzo andava. Si parla di un relè (usato) che aveva almeno 20 anni di vita.)

 

Vi ringrazio per la vostra disponibilità e mi scuso per il papiro. Grazie a tutti :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Te lo sconsiglio per 3 motivi diversi.

1. Il motore sporco segnala bene al meccanico eventuali perdite di fluidi.

2. Smontare tutto non ha senso, men che meno cambiare pezzi che funzionano. La macchina perde la sua originalità (nel senso che non è più originale) e quindi valore.

3. Temo che per un lavoro come lo stai pensando tu, ammesso di trovare tutti i ricambi (eh, sì, magari non tutto si trova...), 1.000 euro non basterebbero. Spesi per diminuire il valore del veicolo? Mah...

 

Il mio consiglio è di usarla (bene) così com'è. Quando si renderà proprio necessario tirare giù il motore, per qualche lavoro importante o per il restauro integrale del veicolo (oggi sarebbe prematuro), farai pulire bene motore, vano e quel che servirà.

 

Per il radiatore: fallo toccare solo se l'auto soffre le giornate molto calde. Il motore, con i km, si scalda di meno, quindi il radiatore, invecchiando, si adatta ai minori attriti del motore. Se hai problemi di surriscaldamento con temperature sotto i 32-35°, indagati pompa o termostatica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie della risposta Cordy. Seguirò i tuoi consigli. Pensando al futuro se volessi un lavoro fatto bene di pulizia + sostituzione di plastiche/tubi/filtri e parti che devono essere sostituite o revisionate (tenendo buone le parti che funzionano) in termini di meccanica del veicolo ed elettronica di potenza annessa (non carrozzeria) pagherei al più 5000 euro? Non mi interessa l'originalità dei pezzi, basta che siano compatibili con le specifiche base del veicolo. Non miro alla elaborazione bensì alla pulizia e ottimizzazione di quello che esiste già. Per quanto riguarda eventuali ricambi, che tu sappia, sai se ci sono componenti più "rari"/difficili da trovare? La mia Uno è il modello base con in più la quinta di riposo (modello 45s).

Ti ringrazio del tuo tempo e per la disponibilità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema, in tutti i restauri, di solito arriva dal pezzo che non si guasta spesso. Se candele, guarnizioni motore, spinterogeno, ecc. sono pezzi di normale sostituzione, ci sono particolari che di solito non si cambiano e quindi non vengono tenuti a magazzino da nessuno. Volendo cambiare per un fatto estetico, non ci si può neanche accontentare di pezzi di recupero da una demolizione.

Qualche esempio? Plastiche interne, convogliatori del radiatore, cassa del filtro aria, alette parasole...

Se dovessi decidere per un restauro, prima di smontare anche solo una vite, verifica di avere tutto quello che serve. Compreso meccanico, carrozziere ed elettrauto "giusti".

Per capire di che cifra si sta parlando, fai prima a chiedere a chi può vedere la macchina: molto dipende dallo stato del mezzo. Parlando di una Uno, farei, per prima cosa, verificare molto bene da un bravo carrozziere il sotto scocca. In cerca di ruggine, che non può non esserci. E vedere se c'è ancora abbastanza vernice o va riverniciata tutta. Se le plastiche del motore sono stanche, a maggior ragione le guarnizioni dei vetri vanno controllate bene.

Poi un controllo attento degli snodi sospensioni e sterzo. Idem per piantone e scatola di sterzo. Se non basta, freni, cuscinetti ruote e cerchioni (quasi sicura la ruggine anche qui).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti ringrazio dei consigli. La macchina è sempre stata conservata in garage quando non veniva utilizzata (anche adesso è al coperto) quindi a prima vista la carrozzeria esterna è pressochè intatta (non è "squamata" o scolorata) se non in due punti in cui ci sono leggere ammaccature/strisci. I cerchi sono arrugginiti (mi piacerebbe sabbiarli e riverniciarli). Farò controllare meglio il sottoscocca (l'anno scorso vedendo di sfuggita la macchina sul ponte sollevatore non ho notato aree estese di ruggine (vado a memoria)). Guardando personalmente i duomi della macchina anche lì non ho visto traccie di ossidazione/carrozzeria rovinata. Sicuramente la porterò dal carrozziere per avere un analisi più accurata. 

 

Farò controllare anche i giunti omocinetici poichè per quello che ho potuto vedere ho la cuffia esterna destra pizzicata (gomma vecchia). Anche le leve del cambio bisognerà revisionarle (boccole, gommini, lubrificazione). Per quanto riguarda i cuscinetti ruote anche quelli sono arrugginiti (un anno fa quando ero in corsa a basse velocità (ovviamente non ero in strade trafficate, ci mancherebbe) e mettevo in folle la macchina, si fermava dopo pochi metri).

 

Per quanto riguarda gli interni i sedili perdono polvere giallo/arancio che sarebbe l'imbottitura in schiuma che risente degli anni (secondo te è possibile rifoderarli? oppure conviene trovare dei sedili di una Uno dallo sfascia carrozze?). Le guarnizioni delle portiere e del portellone invece sono praticamente perfette, intatte e ancora incollate con la colla originale. Ho provato a fare leva e a staccarle ma rimangono dove sono. Le guarnizioni dei finistrini anche quelle sono tenute bene (anche sotto la pioggia non ho avuto problemi di infiltrazione). 

 

Leggendo da libretto le lamiere della vettura sono zincate. La mia domanda è: se in inverno nevica (non abito in montagna ma durante la stagione fredda capita il mese in cui nevica sporadicamente) e dovessero buttare il sale nelle strade, dovrei preoccuparmi per il sottoscocca e le portiere/lamiere vicine? Dipende da quanta vernice c'è? è possibile spruzzare un primer che protegge o è necessario riverniciare e solo dopo (eventualmente) pensare a un primer protettivo (se esistono)?

 

Mi informerò meglio quando la porterò dal meccanico/carrozziere/elettrauto. Grazie mille dei consigli :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Farei al MAX lavaggio motore (in un centro autorizzato) che ha il vantaggio di far vedere (dopo un po di uso) ove ci sono eventuali perdite

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...