Jump to content
Accedi per seguire questo  
Wlf

Self-service

Post consigliati

@Wlf la legge sui self-service l'hanno fatta da 1 mese. I distributori non si convertono facendo schioccare le dita. Servono almeno 6 mesi per farlo. E comunque lo faranno solo i pochi che hanno i soldi per farlo, visto che non c'è nessun incentivo per aggiornare gli impianti, né per ripagare i danni causati dal covid.

Per il resto stendiamo un velo pietoso. Sono rimasto scioccato quando ho scoperto che la Sardegna non ha ancora un metanodotto di collegamento con il continente. Ma cos'è?? Il quarto mondo? Come fa una regione ad avere uno sviluppo economico se gli mancano delle infrastrutture che non mancano nemmeno nel Gabon?!

E' difficile dare la colpa ai distributori di metano, alle case automobilistiche, ad Alcoa che chiude gli stabilimenti, quando hai una classe dirigente totalmente impreparata che non sa progettare nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, betullo ha scritto:

@Wlf la legge sui self-service l'hanno fatta da 1 mese.

Sbagliato!

Gazzetta Ufficiale n. 67 del 20 marzo, il decreto del Ministero dell’Interno 12 marzo 2019 “Modifiche ed integrazioni al decreto 24 maggio 2002, recante: «Norme di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio degli impianti di distribuzione stradale di gas naturale per autotrazione»” .

E' casomai Il portale "iovadoametano" di SNAM che è online dal 16/11/2020.

Quote

I distributori non si convertono facendo schioccare le dita. Servono almeno 6 mesi per farlo.

Assolutamente no; potrebbero partire anche nel giro di pochi giorni una volta che rispettino quanto prevede il decreto ministeriale. 

Quote

E comunque lo faranno solo i pochi che hanno i soldi per farlo, visto che non c'è nessun incentivo per aggiornare gli impianti, né per ripagare i danni causati dal covid.

Non c'è stato nessun incentivo neppure per quelli dei carburanti tradizionali, ma ormai tutti gli impianti ne sono provvisti. Pur essendo più pericolosi non prevedono nessun corso e requisiti così stringenti come nel caso dei self a metano.

Quote

Per il resto stendiamo un velo pietoso. Sono rimasto scioccato quando ho scoperto che la Sardegna non ha ancora un metanodotto di collegamento con il continente. Ma cos'è?? Il quarto mondo? Come fa una regione ad avere uno sviluppo economico se gli mancano delle infrastrutture che non mancano nemmeno nel Gabon?!

Beh non ce ne sarebbe manco la necessità; grazie al metano liquido e le navi metaniere si potrebbero realizzare distributori e supporto alle industrie grazie al GNL. Oltretutto costa pure meno; ci sono distributori che grazie al GNL riescono ad avere il costo della materia prima inferiore a SNAM e quindi applicano prezzi più vantaggiosi alla pompa. Durante il covid c'erano navi metaniere che non sapevano dove piazzare questa materia prima, hanno girovagato per tutta Europa cercando di svenderlo. Per la Sardegna c'era più di un progetto di depositi e rigassificatori GNL da realizzare sulla costa oltre che qualche tratta di una rete.

Quote

E' difficile dare la colpa ai distributori di metano, alle case automobilistiche, ad Alcoa che chiude gli stabilimenti, quando hai una classe dirigente totalmente impreparata che non sa progettare nulla.

Beh, se le associazioni di categoria dei distributori invece di remare contro avessero remato a favore forse non si sarebbe arrivati alla crisi e disinvestimenti delle case automobilistiche con la solita contraddizione di uovo o gallina. Le vendite non tiravano per colpa della rete scarsa ed a orari ridotti; i distributori non facevano investimenti perché i costruttori tendevano ad uscire dal mercato auto CNG. Adesso che ci sono i decreti ministeriali e tutto ciò che necessario si cerca di chiudere la stalla quando dei buoi non c'è più neppure la puzza! :D

Io non vedo parti innocenti in questa situazione; forse i più innocenti sono i clienti che hanno sopportato fino ad oggi ma non è detto che sopportino ancora. :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, betullo ha scritto:

@Wlf la legge sui self-service l'hanno fatta da 1 mese.

 

4 ore fa, Wlf ha scritto:

Sbagliato!

 

:blink:

A parte il fatto che il decreto è rimasto in sospeso fino a novembre per mancanza della firma del Ministero Infrastrutture e Trasporti (motivo per il quale il sito con il necessario tutorial è partito solo da poco più di un mesetto e di self in giro non ce ne sono) ... e questo comporta che l'affermazione di Betullo non fosse così sbagliata, specie considerando che non siamo burocrati e quello che ci interessa è la pragmatica sostanza dello stato delle cose ...

 

... ma poi pensi veramente di aver bisogno di renderti ancor più simpatico ? 

Vuoi andare a cercare su google immagini un grosso cartello con scritto "HAI SBAGLIATO" ? :D

Magari con le lucine di natale intorno e 3 punti esclamativi invece di uno solo ? ... e anche un bel "gnegnegnegnegne" come sottotitolo ??  :lol:

 

Giacché si percepisce fortemente la profonda soddisfazione esistenziale che trasuda da un paio di righe copincollate al fine di correggere un'insignificante imprecisione altrui, non posso che chiedermi quanto uno debba essere frustrato nella vita reale per andare in giro per internet a comportarsi così ... 

Ieri ero spensieratamente sc..to con te, adesso francamente cominci a generarmi un senso di compassione esistenziale <_<

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La firma a cui ti riferisci è per l'approvazione del portale con il tutorial; come facevano a firmare l'approvazione prima che il portale venisse realizzato comunque è un mistero ... ma quanto alla regolamentazione essendo di marzo 2019 era già presente. Ma ovviamente tu non sai fare altro che attaccarmi personalmente e stare a cavillare su questioni insignificanti. Se si riferiva alla legge, come ha scritto, ha sbagliato, se si riferiva al tutorial allora è stato impreciso nella sua affermazione.

Vedi di piantarla come giustiziere; chiedo ai moderatori di prendere provvedimenti con chi non ha altro intento che attaccarmi in continuazione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma questa cosa del rifornimento self è un casino delirante, ci va :

pulsante di emergenza sulla pompa

pulsante di emergenza nel casottino

"citofono" tra casottino e  pompa

"telefono" tra pompa e centralino di emergenza con addetto che deve prendere una specie di patentino

dispositivo di segnalazione del corretto riposizionamento della pompa ( ? )

cartellonistica con la "mappa" dell'impianto, dei suoi flussi e dei comandi di emergenza e come azionarli 

le indicazioni di sicurezza (cellulari, sigarette, omologazioni) 

indicazioni su come comportarsi in caso di emergenza e collocazione dei dispositivi di sicurezza

indicazioni sulle manovre da eseguire per "mettere in sicurezza l'impianto" (auguri)

indicazione sul funzionamento dei sistemi anticendio

addetto che abbia fatto un corso antincendio

sistema di videosorveglianza e registrazione

sistema di riconoscimento dell'utente (?) 

registrazione degli utenti in una specifica banca dati.

formazione specifica degli utenti ("gli utenti devono essere istruiti e dichiarare di essere stati adeguatamente istruiti sulle modalita' di effettuazione del rifornimento self-service e dei rischi connessi, sulle avvertenze, limitazioni, divieti e comportamento da tenere in caso di emergenza, che i veicoli destinati al rifornimento devono essere in possesso dei requisiti per la circolazione nel rispetto delle disposizioni vigenti, compresi gli aspetti relativi alla omologazione delle bombole installate e alle relative verifiche periodiche")

assunzione di ogni responsabilita' in merito al corretto uso di tale sistema di rifornimento

 

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi se va storto qualcosa e ci sono dei danni, la responsabilità rimane a carico dell'utente ? Magari la pompa è danneggiata e tu ti trovi a pagare decine di migliaia di euro di danni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il riconoscimento utente viene fatto con la tessera con cui paghi e dal sistema di videosorveglianza che deve essere in grado di fornire la targa del veicolo. Se qualcosa va storto anche nel caso di self dei carburanti tradizionali stai sicuro che te ne chiederanno conto. La responsabilità in carico all'utente rimane per i danni che causa volontariamente o meno o per sua negligenza. A detta di un rappresentante delle stazioni di servizio pare che mediamente ci sia un caso al giorno di auto che partano dai self tradizionali senza togliere la pompa dal serbatoio strappando il tubo quindi .... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si però io vado a gasolio e quello fra un po' manco brucia, al peggio me lo verso sui piedi e mi tocca sopportare la puzza :D

Comunque anche la benzina, almeno la vedo che è andata per terra, poi se parti col tubo attaccato e lo strappi ne esce poca

Inoltre il gas manco lo vedi, metti che il tubo perde puoi fare anche il botto

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La fisica dice che prende fuoco prima la benzina ed il gasolio. Tu stesso a casa avrai il fornello e utilizzi metano a fiamma libera a casa senza fare il botto ... :D

La benzina con l'elettricità statica è molto pericolosa; trovi abbastanza facilmente video sul tubo di incendi durante il rifornimento della benzina con la statica.

In tutta Europa ci sono distributori quasi esclusivamente self service a metano e non fanno botti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Accedi per seguire questo  

×
×
  • Create New...