Hyundai Ioniq, felici e connessi [VIDEO]

Una volta le auto si definivano essenzialmente per lo stile, la potenza e le prestazioni. Oggi anche attraverso la telematica e la connettività. La Hyundai Ioniq non fa eccezione, anzi ha anche qualche "obbligo" in più viste le sue caratteristiche d'avanguardia. Per questo, dopo averla scoperta nel #perchécomprarla, Andrea continua ad approfondirne i contenuti e, dopo averci spiegato come funziona l'ibrido e quali vantaggi offre, ci parla un po' della parte infotelematica della Ioniq.


Con lei dialogare è un attimo


Anche in questo la nuova Hyundai è innovazione, ma senza ostentazione e con la massima facilità di utilizzo. Il sistema della Ioniq conta infatti su uno schermo a sfioramento capacitivo da 8 pollici, leggermente rivolto verso il guidatore per facilitarne visibilità e fruizione. Non consente il "pinch-to-zoom" come gli smartphone, ma – prima Hyundai in Europa – li specchia tutti, Android o Apple che siano, permettendo di sfruttarne anche le doti vocali attraverso S-Voice e Siri. Per farlo, basta usare un pulsante sul volante, senza staccare le mani. Stabilire il contatto attraverso Bluetooth è facilissimo e anche il rapporto con i dispositivi già associati è immediato, tanto che comincia già prima di entrare in macchina. Pure la resa vocale è apprezzabile. Logica e grafica sono sempre intuitive, grazie ad un'equa ripartizione tra comandi a sfioramento e fisici, e a menu agil...