Lexus RX 450h Hybrid, il SUV che rigenera energia

La RX-450h Hybrid che abbiamo provato è l'evoluzione dell'ibrido nella sua espressione più modaiola e lussuosa. L'opera di affinamento messa in pratica da Lexus, rispetto al modello precedente, si nota da subito: la "presenza su strada" della RX trasmette solidità e la cura del dettaglio, tipica della cultura giapponese, mette questa Toyota in diretta concorrenza con i più blasonati concorrenti tedeschi.

ALL'ABITACOLO SI ACCEDE CON UN DITO

Ci riferiamo a due aspetti che hanno attirato immediatamente la nostra attenzione: il limitato gioco tra i pannelli della carrozzeria e il sistema di accesso key-less, che non è una novità assoluta, è vero, ma su questa Lexus il dispositivo è realizzato in maniera originale. Il badge che funge da chiave rimane comodamente in tasca, ma lo sportello non si apre premendo un pulsante (o avvicinando la mano ad un sensore): la soluzione qui è più elegante - anche se poco intuitiva, dobbiamo ammetterlo - e sblocca la portiera appoggiando il pollice sulla parte fissa della maniglia, mentre per chiudere le serrature occorre "pinzare" tra due dita il fulcro della maniglia stessa. Una volta presa l'abitudine, si apprezza la comodità dell'accesso all'abitacolo, che accoglie gli occupanti su sedili di dimensioni generose e rivestimenti di qualità. La tonalità scura della pelle mette in risalto il legno che "spicca" dal tunnel centrale e dai pannelli porta creando, assieme all'illuminazione color ghiaccio della strumentazione e dei comandi, una sensazione ...