Chrysler Crossfire

La tanto attesa quanto avveniristica Chrysler Crossfire sarà in vendita sui principali mercati mondiali nell'ultimo trimestre di quest'anno. "Chrysler Crossfire propone contenuti tecnologici, comportamento su strada e prestazioni in una carrozzeria fortemente emozionale. Sono convinto che Crossfire diventerà l'icona del marchio Chrysler" ha detto Thomas Hausch, Executive Director International Sales & Marketing del gruppo Chrysler. "Il frontale di questa coupé resterà impresso nella mente del pubblico come il nuovo volto di Chrysler e rappresenterà il riferimento per i futuri modelli del marchio.". Si tratta dunque di ambizioni importanti che non sono pero' cosi' irrealistiche visto che quest'auto appare obbiettivamente riuscita.

Crossfire è molto simile al prototipo omonimo esposto per la prima volta nel gennaio 2001 al North American International Auto Show e nel marzo 2002 al Salone di Ginevra. Allora le reazioni della stampa e del pubblico furono talmente positive che, solo alcune settimane dopo il suo debutto a Detroit, DaimlerChrysler aveva già formato un team d'ingegneri con il compito di analizzare autovetture, componenti e sistemi esistenti all'interno del Gruppo. Ciò ha permesso di selezionare tutti i componenti più adatti per questo nuovo progetto, oltre naturalmente allo sviluppo di parti originali.

Sono passati cosi' due anni. Lo spirito e le caratteristiche fondamentali del prototipo originale sono stati conservati e in alcuni casi enfatizzati. Il lungo cofano scanalato, la linea del tetto discendente, gli ampi montanti posteriori, gli imponenti parafanghi scolpiti: tutto è stato mantenuto. Anche la linea trasversale (crossover) della fiancata, cui la vettura deve il nome, è stata riprodotta fedelmente. Questa, infatti, partendo dal passaruota anteriore attraversa la fiancata, si trasforma da concava in convessa a metà porta, per poi estendersi ed evidenziare il bordo del parafango ed i gruppi ottici posteriori.

Altri particolari, come la nervatura centrale, che partendo dal paraurti anteriore passa per la mascherina, attraversa il cofano ed il tetto fino ad arrivare al paraurti posteriore, rappresentano la caratteristica "firma" della vettura. I cerchi in alluminio di grandi dimensioni, insieme alla linea di cintura alta della fiancata, dominano ancora il profilo di Crossfire conferendo alla vettura potenza e dinamismo anche da ferma.

Esternamente il marchio alato Chrysler è inserito sul cofano e sulla sponda posteriore sopra la scritta in lettere maiuscole "Crossifire" che attraversa il portellone. Completano le rifiniture esterne i particolari color argento satinato presenti sulla cornice del parabrezza, la griglia delle prese d'aria laterali, le barre orizzontali della mascherina e le maniglie delle porte verniciate in argento satinato.

I numerosi test effettuati nella galleria del vento hanno permesso di equilibrare aerodinamicamente Crossfire a tutte le velocità. Un'attenzione particolare è stata rivolta alla forma dei fascioni anteriori e posteriori, ai pannelli di rivestimento del sottoscocca collegati alla parte posteriore del pianale, ai diffusori posti ai lati del doppio terminale di scarico ed allo spoiler montato sul portellone appena sotto il lunotto.

Lo spoiler posteriore si aziona automaticamente, azionato da un motorino elettrico quando la vettura supera i 90 km/h. L'operazione avviene in meno di cinque secondi. A 129 km/h lo spoiler genera un carico aerodinamico pari a 356 Newton sulla parte posteriore di Crossfire. A basse velocità si può azionare lo spoiler manualmente mediante un comando posto al centro della console. I bordi laterali rialzati ed il profilo d'uscita dello spoiler aumentano le sue prestazioni e lavorano insieme con il flusso d'aria inferiore creato dai diffusori attorno al doppio terminale di scarico, secondo il principio Venturi.

Crossfire è dotata di due retrovisori esterni elettrici riscaldabili e ripiegabili manualmente. Il loro profilo è stato studiato in modo da ridurre al minimo il rumore derivante dalla resistenza aerodinamica.

Meccanica
La carrozzeria di Crossfire è interamente in acciaio ed è rinforzata appositamente per sostenere i carichi e le forze generate da ruote e pneumatici di grandi dimensioni. Il telaio presenta una notevole rigidità torsionale pari a 20,140 Nm per grado. Il tetto, gli ampi montanti posteriori e l'alta paratia che separa l'abitacolo dal bagagliaio svolgono un ruolo fondamentale ai fini della rigidità strutturale complessiva del telaio e della sua resistenza agli urti laterali. La protezione contro gli urti frontali è assicurata da un sistema costituito da paraurti dotati di barre d'acciaio ad alta resistenza che deviano i carichi verso i longheroni del pianale in grado di assorbire la maggior parte dell'energia. I carichi restanti sono distribuiti verso la struttura del pianale, delle porte e del tetto. L'abitacolo estremamente rigido è progettato per trasferire i carichi con una deformazione minima, in modo che le porte si possano aprire anche dopo un severo impatto.

Il serbatoio della benzina è di forma trapezoidale, ha una capacità di 60 litri ed è montato sopra le sospensioni posteriori, dietro la paratia posteriore, in posizione protetta da danni accidentali.

All'interno delle portiere, una barra d'acciaio ad alta resistenza assicura la massima protezione laterale, trasferendo le forze d'urto al primo ed al secondo montante del tetto. Rinforzi supplementari sono montati sul bordo superiore della porta e lungo la linea di cintura inferiore. Una robusta traversa inserita tra i secondi montanti del tetto ed altre tre traverse poste sotto il parabrezza, il cruscotto ed i sedili aumentano la sicurezza dell'abitacolo e la sua rigidità torsionale. I gruppi ottici anteriori e posteriori sono protetti dai paraurti in caso di urti effettuati sotto i 6,4 km/h di velocità. Gli elementi strutturali in acciaio ricoperti da materiale espanso, sono rivestiti da una modanatura in polipropilene, verniciata nello stesso colore della carrozzeria. I fascioni sono imbullonati al telaio in modo da essere facilmente sostituiti in caso di collisione.


Motore e prestazioni
Il 6 cilindri a V di 3.200 cc di derivazione Mercedes che equipaggia Crossfire è dotato di originali sistemi Chrysler per l'aspirazione e lo scarico che consentono di sfruttare al meglio lo spazio disponibile nel vano motore conferendo al tempo stesso alla vettura una sonorità da vera sportiva. Si tratta di un motore monoalbero a 18 valvole (3 per cilindro) realizzato interamente in alluminio dal peso di appena 140 kg, in grado di sviluppare una potenza di 160 kW ed una coppia massima di 310 Nm. L'elevata coppia motrice disponibile ad un'ampia gamma di regimi si traduce sulla carta in un'erogazione molto fluida e progressiva. La coppia massima viene raggiunta ad appena 3.000 giri/minuto: più del 90% del suo valore è disponibile tra 2.600 e 5.300 giri/minuto ed il 98% tra 3.000 e 4.500 giri/minuto. Grazie al peso ridotto (meno di 1400 kg) ed all'aerodinamica curata, Crossfire spunta delle prestazioni molto interessanti: accelera da 0 a 100 km/h in 6.5 secondi e raggiunge una velocità massima di 242 km/h. Cerchi e pneumatici sono opportunamente generosi. Il grande diametro delle ruote (anteriori 18", posteriori 19") e la notevole larghezza dei pneumatici (anteriori 225 mm, posteriori 255 mm) non lasciano dubbi in questo senso...

A livello di equipaggiamenti per la sicurezza di marcia segnaliamo che il Traction Control System (TCS) e l'Electronic Stability Programme (ESP) sono di serie. Il controllo elettronico della trazione, in funzione a tutte le velocità, avverte quando una delle ruote posteriori perde aderenza ed interviene frenando la ruota oppure riducendo l'erogazione di potenza. Il sistema ESP confronta, tramite sensori che rilevano l'angolo di sterzata e di frenata, la traiettoria impostata dal guidatore con quella effettivamente seguita dalla vettura (servendosi di sensori della forza centrifuga, dell'imbardata e della velocità delle quattro singole ruote) e frena singolarmente una delle ruote anteriori o posteriori e, se necessario, riduce l'erogazione di potenza consentendo alla vettura di reimpostare la traiettoria originale. Crossfire utilizza inoltre l'acceleratore elettronico drive-by-wire che attraverso la centralina del motore interpreta i movimenti del pedale dell'acceleratore e li trasmette alla valvola a farfalla.

Altre caratteristiche del motore che contribuiscono a contenere i consumi e le emissioni, sono la doppia candela d'accensione che assicura una combustione più completa, l'alto rapporto di compressione che accelera i tempi di combustione e l'impianto di scarico che riscalda rapidamente i convertitori catalitici, in modo tale che la temperatura ideale d'esercizio venga raggiunta nel giro di pochi secondi dalla messa in moto. La doppia accensione taglia le emissioni di idrocarburi incombusti fino a 20% rispetto ai sistemi a candela singola. Chrysler Crossfire è cosi' già omologata Euro 4.

Crossfire è equipaggiata di serie con un cambio manuale a sei marce la cui sesta con overdrive consente confortevoli trasferimenti ad alte velocità con rumorosità e consumi contenuti (è in pratica la marcia di riposo). A richiesta è disponibile un cambio automatico a 5 rapporti con selezione adattativa delle marce Full Automatic oppure manuale AutoStick™, lock-up del convertitore di coppia e modalità di funzionamento invernale e standard. Le regolazioni base dei programmi di guida sono impostate per una guida di tipo sportivo, ma la centralina elettronica che gestisce la trasmissione automatica è anche in grado di variare i punti di cambiata adattandoli al differente stile di guida del conducente, alle condizioni del traffico ed al tipo di strada. Quando il selettore del cambio è in posizione "Drive", la funzione AutoStick™ trasforma la trasmissione automatica in un cambio sequenziale.

Interni
L'abitacolo e caratterizzato da una nervatura centrale che attraversa il soffitto, la superficie del cruscotto, la console centrale e l'impugnatura del cambio. Ai suoi lati, il pannello dell'airbag del passeggero riprende stilisticamente il quadro strumenti mentre l'ampia console centrale rifinita in argento satinato ed il tunnel della trasmissione separano in maniera decisa i due lati dell'abitacolo. Una luminosa finitura satinata mette in risalto le razze del volante, le soglie delle porte, le maniglie interne, i cerchi intorno alla griglia degli altoparlanti ed i bordi degli strumenti.

Tre gli accostamenti cromatici in funzione del colore della carrozzeria: ardesia scuro per tutto l'abitacolo, ardesia scuro abbinato ad ardesia medio, ardesia scuro e cedro.

Il sedile del guidatore è regolabile elettricamente in otto posizioni differenti e permette lo scorrimento orizzontale fino a 194mm, verticale fino a 43mm, l'inclinazione dei poggiatesta e l'angolazione dello schienale. Il sedile del passeggero è regolabile in quattro modi. Tutti i sedili sono riscaldabili, sono rivestiti in pelle con il marchio alato Chrysler stampato in rilievo sui poggiatesta. Anche il volante del diametro di 380 mm è rivestito in pelle e regolabile verticalmente (l'escursione è di 46 mm). Quindi il cruscotto con tre elementi circolari ospita quattro strumenti analogici: tachimetro, contagiri, indicatore del livello del carburante e termometro del liquido di raffreddamento.

La console centrale ospita i doppi bocchettoni dell'aria, i comandi del climatizzatore, l'impianto audio Infinity™ Modulus, il pulsante per l'attivazione delle luci d'emergenza, un portabicchieri, il comando per gli alzacristalli e per la regolazione dei retrovisori esterni. Il sistema audio di serie su Crossfire è composto da una radio RDS e da un lettore CD con amplificatore a sei canali da 240 Watt con quattro casse inserite nelle porte e due casse montate nella paratia posteriore. Oltre al cassetto porta guanti da 4,8 litri con serratura inserito nel cruscotto, su tutta la lunghezza delle portiere troviamo una rete portatutto, due tasche a rete di 350 x 180 mm dietro ai sedili ed uno scomparto portaoggetti chiuso da 4,6 litri sul tunnel della trasmissione. Una rete sul tunnel della trasmissione lato passeggero, offre ulteriore spazio per riporre vari oggetti, mentre una borsa staccabile può essere montata sulla paratia posteriore tra le tasche a rete.

Completissima è la dotazione di sicurezza attiva e passiva, che, insieme alla struttura a deformazione controllata della scocca, ha consentito di ottimizzare la protezione degli occupanti in caso d'incidente. Fra le soluzioni di alto contenuto tecnologico presenti di serie su Crossfire vanno segnalate le più recenti versioni dei sistemi antibloccaggio delle ruote in frenata (ABS), il sistema di frenata assistita (BAS) ed il controllo della tenuta di strada (ESP). Crossfire dispone di cinture di sicurezza a tre punti con pretensionatori e limitatori di forza, airbag frontali e laterali, un poggiaginocchio per il guidatore ed una speciale imbottitura deformabile nel rivestimento che copre tutte le aree dove la testa potrebbe urtare.

Fotogallery: Chrysler Crossfire