Mitsubishi Grandis

Al salone di Francoforte Mitsubishi ha presentato Grandis, una nuova monovolume che tenta di uscire dai consueti canoni stilistici della categoria, presentandosi al pubblico con una linea non squadrata ma sportiveggiante e caratterizzata da un'altezza inferiore rispetto alle concorrenti.

Di dimensioni notevoli, almeno per il mercato europeo, la Grandis è lunga 4,755 metri, è larga, 1,795 metri ed alta 1,655 metri. Il passo è di ben 2,83 metri. La nuova monovolume giapponese si riallaccia esteticamente al family feeling della marca, recentemente rivisitato da Olivier Boulay e dal suo gruppo (mascherina sdoppiata, logo centrale con lo stemma Mitsubishi di grandi dimensioni, che si estende fino al cofano) e deriva da due prototipi di stile presentati nel 2001: la Space Liner e la CZ3 Tarmac. Vista lateralmente colpiscono la linea del tetto rastremata verso la parte posteriore e la linea di cintura inclinata verso l'alto. Posteriormente vanno sottolineati lo spoiler integrato sul tetto e le luci di stop (compreso il terzo stop) a LED.

All'interno la monovolume eredita dal prototipo Space Liner l'andamento ad onda di porte e plancia. Quest'ultima è rivestita con un materiale che ne fa variare la tonalità di colore a seconda della luce. Il quadro strumenti è posto davanti al conducente, mentre la leva del cambio è stata posizionata sulla console centrale, permettendo spostamenti più agevoli all'interno della vettura, e seguendo fedelmente una delle principali tendenze stilistiche del momento. Disponibile in configurazione a sei o sette posti (nel primo caso nella fila centrale trovano posto due sedili, nel secondo caso un sedile unico per tre persone reclinabile in configurazione 60/40), Grandis è caratterizzata dalle molteplici possibilità di configurazione della seconda fila di sedili. I sedili della terza fila possono essere ribaltati singolarmente sotto al pavimento. Sono presenti numerosi vani (aperti e chiusi) per riporre piccoli oggetti, sette portabicchieri, sei portalattine e un vano portaocchiali. Molto curata sul fronte della sicurezza, Grandis è caratterizzata dalla presenza del sistema RISE (Reinforced Impact Safety Evolution) che integra e interconnette gli elementi della struttura per una protezione attiva dei passeggeri nelle collisioni. Sono presenti inoltre airbag frontali anteriori, airbag laterali anteriori, airbag a tendina, pretensionatori con limitatori di carico per le cinture anteriori, pedaliera anti-intrusione, attacchi ISOFIX per i sedili della seconda fila, riavvolgitori a bloccaggio automatico (ALR) per le cinture della seconda fila, in modo da facilitare il fissaggio dei seggiolini. Molto ricca anche la dotazione di serie inerente al confort degli occupanti a bordo: sono di serie, tra gli altri, il climatizzatore anteriore automatico, il filtro antipolline con funzione deodorante e i cristalli per il controllo dell'irraggiamento. In alcune versioni è di serie inoltre il climatizzatore posteriore con PTC (Positive Temperature Coefficient), un riscaldatore elettrico ad effetto immediato dopo l'avviamento del veicolo.

Inizialmente sarà disponibile un solo motore, a benzina, il 2,4 litri SOHC 16 valvole, con potenza massima di 165 CV a 6000 giri/min e coppia massima di 217 Nm a 4000 giri/min, che in autunno equipaggerà anche la Outlander, dotato dell'innovativo sistema di gestione ed alzata delle valvole chiamato MIVEC (acronimo di Mitsubishi Innovative Valve timing e lift Electronic Control system). Successivamente arriverà anche la motorizzazione turbodiesel. Di serie è offerto il cambio manuale a cinque marce. Disponibile in opzione l'automatico a quattro rapporti con gestione elettronica Mitsubishi INVECS II, e che prevede una modalità di comando sequanziale Sport. Per quel che riguarda l'autotelaio le sospensioni sono a quattro ruote indipendenti, con schema Mac Pherson all'anteriore e architettura a bracci semi-longitudinali al posteriore; i freni sono a disco sulle quattro ruote, ventilati anteriormente, con ABS ed EBD. In alcune versioni sono di serie il sistema MATC (Mitsubishi Active Traction Control) per il controllo attivo della trazione e il MASC (Mitsubishi Active Stability Control) per il controllo attivo della stabilità. Non sono ancora noti le date di commercializzazione e i prezzi.

Fotogallery: Mitsubishi Grandis