Solo per 1953 fortunati...

L'attuale Porsche Boxster è vista da molti come ideale erede della Mitica 550 Spyder del '53: comune alle due vetture è, oltre al corpo vettura (spyder, 2 posti secchi), l'impostazione meccanica a motore centrale che favorisce un'eccellente agilità ed un impagabile divertimento di guida. D'altronde è anche tipico della Casa di Stoccarda ispirarsi ai modelli celebri della propria storia: basti pensare alla 911 ed al suo continuo percorso stilistico e, diciamolo pure, filosofico. E le linee della Boxster inevitabilmente ricordano, grazie anche alle proporzioni della vettura, la 550 spyder.

Se il 2003 è stato l'anno di celebrazione del "quarantesimo" della Porsche 911, quest'anno è anche il Cinquantesimo anniversario della presentazione della 550 e a Zuffenhausen hanno ben pensato che fosse la Boxster la vettura più idonea a ricordare oggi tale avvenimento. In quest'ottica è dedicata ai "Porschisti" più appassionati della 550 (e della Boxster) un'edizione limitata di soli 1953 esemplari denominata Boxster S "50 Years of the 550 Spyder", che sarà ufficialmente presentata al pubblico al prossimo Salone di Detroit.

Molte sono le differenze della "50 Years of the 550 Spyder" rispetto alla Boxster S di serie. Il propulsore di questa Boxster, ovviamente 6 cilindri boxer, vanta 266cv (contro i 260 della versione S) e 310 Nm di coppia, che le permettono di raggiungere i 266 km/h; da ferma raggiunge i 100km/h in appena 5.7 secondi.

Tra le differenze a livello meccanico della "50 Years of the 550 Spyder" troviamo anche un impianto di scarico atto a valorizzare il tipico suond del "flat six", nonchè il cambio a 6 velocità con l'escursione accorciata del 15%, al fine di favorire ancor di più il piacere di guida. A richiesta è comunque disponibile la trasmissione Tiptronic a 5 velocità, con i tasti al volante.
Il PSM è di serie, come d'altronde l'assetto ribassato di 10mm, che permette a questa boxster un comportamento ancor più sportivo e maggiori valori di accelerazione laterale.
Dietro i cerchi Carrera da 18" (gli stessi della 911 "40 years edition), con stemma Porsche impresso al centro, sono visibili le pinze dei freni pitturate in grigio. Grigio argento sono anche le griglie laterali (ulteriore richiamo alla 550), mentre la scritta "Boxster S" sul cofano posteriore è cromata. Ovviamente non mancano, nella dotazione di serie, il computer di bordo ed i fari litronic.

Esattamente come la "911 40 years edition", la "50 Years of the 550 Spyder" è disponibile solo nella colorazione grigia della carrera GT.
Inedita la tinta della capote, color Cacao, che viene ripresa nei rivestimenti in pelle degli interni e dai tappetini, con ricamo PORSCHE. Segnaliamo che è comunque disponibile a richiesta l'interno in pelle grigio scuro, abbinato a capote e tappeti neri.
Sempre nell'abitacolo troviamo numerosi dettagli dello stesso colore della carrozzeria, tra cui il tunnel centrale e il rivestimento posteriore dei sedili sportivi e riscaldabili. Sulla console vi è una targhetta riportante il numero dell'esemplare prodotto.

Ultimo dettaglio: la "50 Years of the 550 Spyder" sarà commercializzata al prezzo di 50.900 euro, cui vanno aggiunte le tasse nazionali.

Nota storica

La 550 vide la luce al Salone di Parigi del 1953: la sua leggerezza (550kg), le sue doti stradali ed una maneggevolezza invidiabile le permisero, nonostante un piccolo motore 4 cilindri 1.5 da 110cv, di uscire vittoriosa da molteplici competizioni, anche contro vetture molto più potenti, conquistando il cuore di molti appassionati.

Fotogallery: Porsche Boxster S 50 Years