Il tuner di Affalterbach potenzia la veterana dei fuoristrada tedeschi

Riconfermata e aggiornata per l'ennesima volta in 29 anni la produzione della Classe G, l'intramontabile fuoristrada Mercedes non poteva non passare sotto i ferri dell'atelier AMG, l'elaboratore ufficiale della Casa di Stoccarda incaricata di sfornare la versione in assoluto più esagerata di questo modello: la G55 AMG.

Poche sono le novità anche perché era difficile, oltre che inopportuno, fare di più a livello meccanico se non aumentare simbolicamente la potenza del motore V8 da 5,5 litri di una manciata di cavalli, da 500 a 507. Resta invece invariato a 700 Nm il valore della coppia massima.

Esteticamente le novità ricalcano quelle recentemente introdotte dal model year 2009 della Classe. Si tratta di dettagli: qualche inserto cromato sulla calandra frontale e nuovi cerchi da 19 pollici con gomme 275/55. Gli interni sono stati rivestiti in pelle ed arricchiti con alcuni dettagli in legno, mentre il volante e la leva del cambio sono stati ridisegnati. Il sistema ESP è stato migliorato e dotato di sensore di accelerazione trasversale e controllo di assistenza in salita.

La Mercedes G55 AMG sarà disponibile a partire da settembre ad un prezzo da veri amatori: circa 120 mila euro.

Mercedes G55 AMG 2009

Foto di: Daniele Pizzo