La nuova S4 cabrio, la A3 2.0 TDI DSG e l'affascinante concept car Nuvolari Quattro

Audi si presenta al Motorshow 2003 con diverse interessanti proposte, sia a livello di modelli di produzione che di concept cars.

In anteprima nazionale è stata presentata la S4 in versione cabriolet, declinazione in chiave sportiva della elegante convertibile di Ingolstadt, dotata del V8 da 344cv capace di spingere la vettura fino a 250 km/h autolimitati e di rendere possibile il passaggio da 0 a 100 km/h in 5.9 secondi. La S4 cabriolet entra in una ristrettissima nicchia del mercato occupata finora dalla BMW M3 Cabrio e dalla Mercedes CLK 55 AMG.

Inoltre viene esposta per la prima volta in Italia la Nuvolari quattro già vista allo scorso Salone di Ginevra), interessante prototipo dedicato al grande Tazio Nuvolari, ultimo pilota a vincere un Gran Premio a bordo di una Auto Union, dalla quale Audi discende.

Particolarmente interessante per il nostro mercato è la nuova Audi A3 2.0 TDI dotata del cambio sequenziale DSG a sei rapporti, già montato sulla prestazionale 3.2 V6 quattro. Peculiarità di questo cambio è la possibilità di funzionare in modalità totalmente automatica come i classici cambi con queste caratteristiche, ed anche in modalità sequenziale, con possibilità di scelta dei singoli rapporti da parte del guidatore agendo sui comandi + e - sulla griglia o sui bilancieri dietro al volante. Questa trasmissione nasce dall'evoluzione del cambio a sei marce con tre alberi (uno primario e due secondari), e grazie all'impiego di una frizione doppia a lamelle che rende possibile l'innesto contemporaneo di due marce: quella che è in uso e la successiva (che viene inserita quando si avvicina il momento della cambiata, con la frizione disinnestata). Al momento della cambiata, la frizione della marcia in uso si disinnesta e, quasi contemporaneamente, si innesta l'altra, con il vantaggio che il passaggio avviene "sotto carico", cioè senza interruzione di coppia (in pratica, senza sollevare il piede dall'acceleratore).. A questi indiscutibili vantaggi se ne aggiunge un altro: non si registrano aumenti dei consumi come sarebbe lecito aspettarsi da un'auto dotata di cambio automatico.
Per il resto la A3 2.0 TDI DSG non presenta differenze significative rispetto alla versione dotata di cambio manuale; quindi ritroviamo invariato il punto di forza di quest'auto: il motore è un quattro cilindri di due litri di cilindrata, dotato di testata a quattro valvole per cilindro e di iniezione diretta con sistema iniettore-pompa che eroga 140 cavalli e di 320 Nm di coppia tra 1750 e 2500 giri e rispetta l'omologazione Euro 4. La commercializzazione è prevista entro il primo quadrimestre del 2004.

Fotogallery: Audi al Motorshow di Bologna