In anteprima mondiale la sportiva Ibiza FR

Alessandro Lago su CS Seat


Due anni dopo il debutto della nuova Ibiza, la SEAT riserva al Motor Show di Bologna un'altra anteprima internazionale. Ancora una volta la protagonista è la Ibiza, che in questo caso si presenta nella versione che si posiziona al vertice della gamma: la sportiva Ibiza FR 1.8 20V T.

Con questa vettura la casa spagnola intende rafforzare ancor di più la sua immagine di marchio dinamico e sportivo, ampliando la sua gamma di modelli piu' grintosi.
Equipaggiata con un motore quattro cilindri 1.8 litri con testata a 20 valvole e turbocompressore, la compatta spagnola può contare su una potenza di 150 cavalli. È una riserva di energia notevole che le permette ottime prestazioni. La velocità massima raggiunge 216 km/h e per accelerare da 0 a 100 km/h sono sufficienti 8,4 secondi.
Le sue doti velocistiche sono risaltate da elementi specifici di design tra cui segnaliamo le prese d'aria anteriori con griglia a nido d'ape, il terminale di scarico doppio in metallo lucido e i gusci degli specchi retrovisori esterni color titanio.
Nella stessa tinta sono verniciati anche i cerchi in lega a cinque razze da 16 pollici che oltre alla indubbia funzione estetica, fanno parte di una serie di accorgimenti adottati per dare alla FR un comportamento stradale sicuro e sportivo. Tra gli interventi, i più significativi sono stati la sostituzione delle molle di serie con altre più rigide e il montaggio di una barra antirollio anteriore di maggiore diametro.

Accanto a questa novità, la SEAT espone un'altra vettura per la prima volta al cospetto del pubblico italiano. È il prototipo della SEAT Altea, apprezzatissimo prototipo che arriverà sul nostro mercato in versione definitiva nella primavera 2004 e che incarna un concetto nuovo di auto (l'ennesima denominazione!): la MSV, Multi Sport Vehicle. In pratica è la monovolume di categoria media secondo la SEAT, con look dinamico, prestazioni e guidabilità da sportiva: l'esemplare esposto monta un motore 2 litri 150 CV a iniezione diretta di benzina e cerchi da 19 pollici.
Nell'abitacolo lo spazio c'è ma non è il frutto di una ricerca esasperata come nelle consuete monovolume, dato che design moderno e abitabilità convivono in un ambiente vivace e piacevole. Si è in pratica cerca un giusto compromesso.
Meccanicamente la Altea condivide alcuni moduli con la Audi A3, come la piattaforma completamente nuova con sospensioni anteriori McPherson e multilink a quattro bracci posteriori. Una scelta che non deve stupire perché la Altea sarà il primo modello realizzato dalla SEAT da quando è entrata a fare parte del Gruppo Audi. Inoltra sarà il primo modello che inaugurerà il vero nuovo corso stilistico del marchio.

Restando sempre in tema di prototipi, al Motor Show si può vedere, per la prima volta in Italia, l'aggressiva Ibiza Cupra R, anch'essa attesa in veste definitiva nel corso del 2004. Si tratta della super sportiva della gamma Ibiza che, al pari di tutte le altre Cupra verrà realizzata dalla SEAT Sport, reparto che sviluppa e porta in gara le auto da competizione della Casa spagnola e si occupa di queste versioni stradali piu' performanti.
Quella realizzata sulla base della Ibiza, sarà la prima Cupra R disponibile anche con motore a gasolio: due infatti sono le motorizzazioni previste, 1.8 20V T benzina e il Turbodiesel 1.9 TDI, entrambe con almeno 150 cavalli.

Tra le protagoniste sullo stand della Casa spagnola, c'è anche la compatta Arosa 1.4 16V Sport FR 100 CV che si presenta con pacchetto Bicolor sviluppato per il mercato italiano. Le due combinazioni di colori disponibili per la carrozzeria ? nero metallizzato con tetto, spoiler e gusci dei retrovisori grigio artico, oppure grigio artico metallizzato con tetto, spoiler e gusci dei retrovisori neri - la rendono ancora più frizzante e raffinata.
Tra i particolari speciali che completano l'allestimento, ci sono la cornice cromata per la calandra anteriore e i bordi in grigio satinato per presa d'aria anteriore sotto il paraurti e fendinebbia, e poi terminale di scarico centrale in metallo cromato e cerchi in lega 6Jx15" con pneumatici 195/45 R15.
Spiccano nell'abitacolo i sedili molto profilati rivestiti in pelle, una scelta preziosa per un allestimento che non rinuncia anche a forti richiami sportivi. Ne sono un esempio la pedaliera in alluminio, il pomello del cambio e l'impugnatura del freno a mano con inserti sempre in alluminio, oltre alla cornice della cuffia della leva cambio anch'essa realizzata nello stesso materiale.

Fotogallery: Seat al Motorshow di Bologna