Primo Capitolo

Per celebrare il quarantesimo compleanno di quella che è una delle automobili sportive più famose del Mondo, OmniAuto presenta la storia della 911 attraverso le sue tappe fondamentali...

Nel variegato mondo dell'automobile non è difficile individuare una serie di "icone", che hanno contribuito a creare la Storia, e che ancora oggi sono assolutamente radicate nell'immaginario collettivo: si può trattare di fabbriche produttrici, e qui subito viene facile pensare ai nomi più noti, come Rolls Royce, Bentley, Ferrari, Porsche, oppure di singoli modelli, come il Maggiolino, o la Mini. Nella maggior parte dei casi la Storia delle aziende produttrici è legata a più modelli e non si tende ad associare una marca ad un particolare modello: pensiamo alla Ferrari, che ha sfornato molte auto, più o meno riuscite ed amate, oppure alla Volkswagen che, quando il mitico Maggiolino era sul viale del tramonto, sconfisse la crisi con la Golf, disegnata da Giugiaro.

Se certe automobili possono permettersi una lunga vita, come la Mini (caso unico, forse, di auto prodotta sotto diversi marchi, ma sempre sotto il segno della sua identità: Austin, poi Morris, BMC, Innocenti, Rover), prodotta dal 1959 al 2000, la Fiat 600 (1955-70), la 2cv (1948-1990), la Renault 4 (1961- 1992) o il Maggiolino (dal 1945 a pochi anni addietro); le vetture sportive, si sa, sono quelle che soffrono più rapidamente all'invecchiamento, dovendo sempre rappresentare il meglio sul mercato, dovendo essere sempre all'avanguardia, essendo destinate ad una clientela che, oltre a disporre delle facoltà economiche, dispone di grandi conoscenze (ma anche esigenze) tecniche: Ferrari è un esempio, con una serie di modelli in costante evoluzione, che in molti casi apportano grandi novità (e sconvolgimenti) tecniche e stilistiche.

Troviamo tuttavia delle eccezioni alla regola:

la Lotus Esprit (progettata da Giugiaro) fu presentata nel 1973 ed è ancora a listino oggi, anche se, onestamente, non si può propriamente definire come particolarmente performante o attuale;

la Chevrolet Corvette fu presentata esattamente cinquanta anni addietro, però, è necessario dirlo, oggi differisce non poco dal progetto originale, la celeberrima Sting Ray.

Bisognerebbe citare anche casi come quello della Mercedes SL, tutt'oggi a listino, che però, rispetto alle versioni d'origine, mantengono solo la denominazione.

Al contrario di quanto detto finora, se pensiamo ad uno dei più famosi produttori di auto sportive, la Porsche AG, inevitabilmente pensiamo subito alla 911, icona dell'azienda di Stoccarda, vero mito del mondo automobilistico: essa rappresenta l'esempio più eclatante di evoluzione di un'auto sportiva, sempre simile a se stessa, alla luce di una continua evoluzione senza rivoluzioni.

Ed è proprio quest'anno, nel 2003, che la Porsche 911 compie i suoi quarant'anni (e, lasciatemelo dire, non li dimostra proprio!): il 12 settembre 1963, data dell'apertura ufficiale del salone dell'Automobile di Francoforte, nasceva un mito ancora fortissimo ai giorni nostri.

Ancora oggi, dopo quarant'anni dalla presentazione, la 911 rappresenta un punto di riferimento per la migliore concorrenza mondiale, per quanto riguarda prestazioni, consumi, impianto frenante ed affidabilità.

La disposizione degli organi meccanici, particolarissima, con il propulsore a sbalzo posteriore, le offre un comportamento assolutamente particolare, unico: probabilmente è proprio questo, insieme alla linea, in cui si rivedono ancora molti tratti della 356, che risulta sempre diversa dal resto del panorama internazionale, ad averne decretato un successo così forte da permetterle di vantare moltissimi appassionati. Merito di Porsche è stato proprio, infatti, quello di evolvere la 911 senza mai stravolgerla, nel pieno rispetto del suo carattere originale, offrendo contenuti sempre nuovi, come il turbo o la trazione integrale, che ne migliorassero le doti senza snaturarla: tecnologia nel rispetto della tradizione è stata la carta vincente della 911.

Si potrebbero scrivere migliaia di pagine su una vettura come la 911, sulla sua storia, sulla sua personalità: OmniAuto, da qui fino a settembre, cercherà di portarvi in viaggio attraverso i quarant'anni di questo modello, attraverso le sue evoluzioni. Naturalmente non abbiamo la presunzione di scrivere tutto (vi sono molti egregi testi che lo fanno), ma cercheremo soltanto, nei limiti della nostra conoscenza, di ripercorrere le tappe fondamentali di quest'auto sportiva tanto diversa dalle altre.