Tecnologia con stile.

Da oltre 30 anni il marchio Jaguar affida alla XJ il compito di rappresentare idealmente l'intera gamma. Negli ultimi tempi pero', con l'arrivo della Ford, sembrava che la dinastia si fosse interrotta e che le Jaguar tendessero a diventare sempre più utilitarie.
Niente può smentire queste congetture più che l'arrivo della settima generazione della XJ.

Nonostante il progetto da cui nasce sia totalmente nuovo la scelta stilistica è stata di confermare la linea filante della serie precedente modificando solo in minima parte le proporzioni.

Dietro a questa elegante e raffinata immagine si cela un cuore tecnologicamente all'avanguardia capace di competere con le "perfette" ammiraglie tedesche. L'utilizzo di una carrozzeria in alluminio ha permesso incredibili miglioramenti delle caratteristiche meccaniche della vettura. I dati indicano un calo del peso del 40% così come la rigidità torsionale garantita dal nuovo telaio aumenta di oltre il 60%.Tutto ciò è ancora più interessante considerando che le dimensioni esterne sono cresciute in tutte le direzioni garantendo ora una abitabilità anteriore e posteriore al vertice per la categoria.

La scelta dei motori è come sempre ampia anche se non è prevista alcuna unità Diesel. Al vertice dei quattro propulsori proposti si posizionano i due V8 di quattro litri con differenti potenze: 396 cv per la versione sovralimentata, 298 cv per quella aspirata. La gamma continua con un altro V8 di 3,5 litri aspirato da 260 cv ed infine con il noto 6 cilindri 3 litri montato anche sulla piccola X-Type e accreditato di 238 cv.

Per tutti i modelli è proposta una trasmissione automatica ZF a sei rapporti introdotta per la prima volta con il recente restyling della S-Type.

Montato di serie su tutte le versione vi è anche il CATS (Computer Active Technology Suspension) che è una sorta di versione moderna delle classiche sospensioni autolivellanti ma che, promettono alla Jaguar, assicura un comportamento neutro della vettura anche a ritmi sostenuti garantendo sempre un altissimo comfort interno.

Tra gli altri ausili elettronici troviamo tutto ciò che la tecnologia mette a disposizione senza nessuna particolare novità rispetto alle concorrenti.
Come accade esternamente, anche l'abitacolo regala un atmosfera tipicamente Jaguar, rispettando al meglio la tradizione delle serie precedenti.

L'evoluzione stilistica della plancia (ora simile a quella montata sulle piccole) non ha comunque intaccato la sensazione di lusso e raffinatezza che solo vetture di questo calibro possono trasmettere.

Oltre ad uno schermo centrale che visualizza tutte le informazioni riguardanti climatizzatore, radio, telefono e navigatore GPS, tutte le XJ sono dotate di "Jaguar Voice", sistema che permettere di gestire vocalmente le varie funzioni. Particolarmente sofisticati anche i sistemi multimediali che consentono l'utilizzo contemporaneo di radio, TV, videogames, CD e DVD.

Anche il nuovo impianto di climatizzazione si distingue per la possibilità di personalizzare la temperatura di quattro diverse zone dell'abitacolo mediante comandi dedicati per i singoli sedili.

Presentata al Salone di Parigi, questa nuova Jaguar è attesa nelle concessionarie per la primavera del 2003, periodo in cui verranno comunicati prezzi e allestimenti ufficiali per i singoli mercati.


Fotogallery: Jaguar XJ