Dalla fuoriserie M1 ad oggi, le "Motorsport" vanno sempre forte!

Sebbene sia nata nel 1972, la prima BMW sfornata interamente dalla Motorsport GmbH, la berlinetta M1, vide la luce solo nel 1978 e, dopo pochi mesi, il Costruttore tedesco presentò al Salone di Francoforte la prima vettura Motorsport derivata dalla produzione di serie, la M535i: fu l'inizio della leggenda "M", una lettera in breve tempo è divenuta sinonimo inequivocabile di sportività. A pochi mesi dal lancio della M1.

Dal 1978 ad oggi è stato un successo ininterrotto, a livello sportivo con una serie di vittorie soprattutto nelle categorie turismo, in cui il Marchio dell'elica può fregiarsi di ben 14 titoli nell'ETCC che cominciarono ad arrivare già nel 1966. Ma gli allori continuarono a fioccare sempre più spesso fino al 1988, in quegli ultimi dieci anni sotto la spinta della nuova divisione sportiva, che più recentemente detiene il clamoroso record di aver vinto tutti i campionati finora disputati da quando l'Europeo Turismo è stato promosso a Campionato Mondiale nel 2005.

Quello della Motorsport, di riflesso, è anche un successo commerciale, dal momento che è stato appena tagliato il traguardo delle 300.000 BMW M vendute in questi primi 30 anni della sua storia. L'ultima della serie è una BMW M3, berlina dalla lunga storia, in configurazione Coupé, di colore Alpinweiss - non a caso il colore delle BMW ufficiali da gara - che è il modello "M" più venduto di sempre con 17.000 esemplari venduti.

Come dire che ogni giorno in tutto il mondo ci sono quasi 30 persone che scelgono una M come compagna di viaggio, domeniche comprese...

300.000 serie M in 30 anni di BMW Motorsport GmbH

Foto di: Daniele Pizzo