Opel Astra SW

Non sono passati neanche sei mesi dal lancio dell'Opel Astra a cinque porte, che la Casa tedesca è gia pronta a presentare al Salone dell'Auto di Madrid (20-30 maggio) l'attesissima variante familiare. L'auto potrà essere ordinata da giugno e i primi esemplari arriveranno negli autosaloni in ottobre.

Una Station dinamica ed elegante

Con un passo di 2,70 metri, la nuova giardinetta di casa Opel è piu' lunga di 9 centrimetri rispetto alla berlina di origine, ma ne conserva l'estetica filante e ben proporzionata. Il frontale resta naturalmente invariato, mentre la fiancata posteriore si sviluppa con un andamento inedito che si conclude con il montante posteriore dal taglio assolutamente originale.

"Flessibile organizzatrice"

L'obiettivo è quello di ritornare punto di riferimento della categoria e almeno sulla carta, i contenuti ci sono tutti, soprattutto in termini di abitabilità.
Con dimensioni esterne allineate con quelle della concorrenza diretta (4,51 x 1,75 x 1,50 ) l'Astra dispone di un vano bagagli di 530 litri, ampliabile fino a 1570 litri grazie alla possibilità di abbattere il divano posteriore, tra l'altro offerto in due varianti: il classico 40:60 e il più versatile 40:20:40 qualora fosse installato il Flex Organizer.
Proprio questo accessorio, come già successo sulla Signum, rivoluziona la vita dei passeggeri posteriori, limitando a due soli posti il divano, ma offrendo una serie di appoggi e vani che rendono possibile l'utilizzo di un PC portatile o di apparecchiature video.

Sempre più diesel

Anche l'Astra, come la concorrenza, punta tutto sulle motorizzazioni Diesel proponendo fin dalla presentazione 3 propulsori che non lasciano spazi vuoti nella gamma: si parte dal collaudato 1.7 CDTI da 100 cv per approdare al 1.9 CDTI nelle configurazioni 120 e 150 cv, tutti Euro 4 che rappresenteranno, secondo le stime della Casa, circa l'85% delle vendite in Italia.
Per quanrto riguarda invece i benzina, troviamo la nota gamma ECOTEC: si parte con il 1.4 16v da 90 cv per arrivare al 2.0 16v Turbo da 170 cv, ma i più gettonati saranno sempre gli equilibrati 1.6 16v da 105 cv e 1.8 16v da 125 cv.
Sui modelli di punta (2.0 Turbo e 1.9 CDTI) sarà disponibile un cambio manuale a sei rapporti, offerto come optional anche sul 1.7 CDTI.
Una trasmissione automatica a quattro rapporti potrà essere montata solo con il 1.8 a benzina, mentre per il 1.6 è disponibile l'Easytronic elettroattuato.

Fotogallery: Opel Astra SW