gioelli di famiglia

Claudio Casaroli


Donne e motori, è come dire moda e motori. L'equazione è scontata. Da quando è nata l'automobile. D'altra parte "La donna è mobile qual piuma al vento..." Ricordate la romanza?
Verrebbe da pensare, "Ma allora l'uomo che ha inventato l'automobile, è meno mobile?" Nei fatti la storia ci dice che all'inizio del 20° secolo prima della citata romanza, effettivamente l'uomo teneva l'esclusiva della mobilità. Oggi non più, se è vero che la percentuale delle donne che guidano vetture di tutti i tipi è destinata a ribaltare tale dato. (Basterebbe ricordare che statisticamente in molti paesi del mondo nascono più femmine che maschi) Meditate gente.

Non a caso, già in quegli anni i dagherrotipi del tempo ritraevano le donne sulle auotmobili o al fianco delle medesime. Quindi, secondo noi, la citata equazione deve trovare spazio sui libri di algebra con pari dignità e rilevanza del Pi greco.

Un pensiero condiviso recentemente dagli stilisti Dolce & Gabbana con una variante ancora più intrigante: donne e motori, secondo Domenico e Stefano, ma anche secondo Citroen, equivale alla moda nei motori. Solo così si spiega il sodalizio tra l'Atelier e il Costruttore francese, finalizzato a creare una serie limitata di C3 berlina e C3 Pluriel destinate ad un mercato privilegiato e di edonisti per vocazione.
Una bella scommessa, non c'è che dire, soprattutto pensando al fatto che i due modelli progettati da Donato Coco responsabile del centro stile Citroen, rappresentano di per sé un successo di mercato.
Le domanda legittima da parte degli addetti ai lavori alla notizia di questo sodalizio, poteva dunque essere: "Riusciranno i due stilisti ad aggiungere quel tocco in più ai due modelli, già metabolizzati come due prodotti riusciti?" La risposta che ci siamo dati è pragmatica: se il Cavaliere, uomo e politico di successo omologato da un grande numero di elettori, ha scelto di farsi il lifting per apparire ancor più Cavaliere, altrettanto legittima l'aspirazione della C3 e della Pluriel di mettersi in gioco. Come spesso fanno le grandi dive. Il risultato concreto è nelle righe che seguono e soprattutto nelle immagini che completano il nostro servizio.

Le auto disponibili in serie speciale e limitata, nei colori onyx (Black Diamond) e grigio argento, firmate D & G, sono uniche e desiderabili, caratterizzate dai loghi in brillanti Swarovski: coprimozzo D & G, paraurti e profili cromati, sedili, pannelli, porte rigorosamente rivestiti in elusiva pelle Silver D & G (o umana?). pommello del cambio e cruscotto cromati, ecc.

Come dire, due veri veri bijoux riservati al mercato italiano.

Fotogallery: Citroën C3 e C3 Pluriel D&G