3+3 per la famiglia

Con FR-V, anche Honda si lancia nel segmento delle monovolume compatte e lo fa con stile e tanta funzionalità. La presentazione ufficiale sarà al Salone di Parigi di settembre.

Fiat insegna

Una delle principali particolarità della FR-V è la configurazione dell'abitacolo 3+3, che la rende, dopo la Multipla, l'unica multispazio compatta a sei posti disponibile sul mercato... La versatilità di bordo è assicurata da un sistema multifunzionale che comprende i sedili scorrevoli centrali, sia anteriore che posteriore, ed i sedili posteriori che scompaiono nel pavimento. Proprio la disposizione 3+3 dei sei sedili singoli permette numerose combinazioni per il trasporto di passeggeri e cose.
Le dimensioni esterne nella media della categoria, non hanno impedito hai progettisti di sviluppare un'ottima spaziosità interna, con una distanza fra i fianchi dei passeggeri anteriori e posteriori di oltre 1 metro. Il pavimento è naturalmente piatto e privo dell'ingombro del tunnel centrale.
La capacità del bagagliaio è di 439 litri, e sale a 1049 litri con la seconda fila di sedili abbattuta. Piu' in dettaglio, le dimensioni massime della superficie di carico (a seconda fila abbattuta) sono di ben 1530 mm in lunghezza per 1100 in larghezza, con una profondità per gli oggetti lunghi che diventa addirittura di 2400 mm se si ripiega il sedile anteriore centrale.

Dinamica e sportiva

I giapponesi possiedono storicamente delle ottime competenze di tecnica automobilistica, ma quanto a design non sono mai stati troppo bravi ad interpretare i gusti di noi europei. In questo caso l'impegno è pero' evidente con un risultato, a nostro parere, originale e proporzionato. In particolare il frontale rastremato a freccia, unito alla linea di cintura ampia, al portellone inclinato, e ad una postura piuttosto larga, riesce a conferire alla FR-V un piacevole aspetto dinamico e sportivo.

La sicurezza non è optional

Tutta la gamma FR-V è dotata di airbag frontali a doppio stadio, airbag laterali per i passeggeri dei sedili anteriori, airbag a tendina a tutta lunghezza, e cinture di sicurezza a 3 punti su tutti e sei i sedili, all'anteriore dotate di pretensionatori e limitatori di carico con quelli del conducente a doppio stadio. Per garantire una eccellente protezione sia agli occupanti dei posti laterali che di quello centrale, l'airbag passeggero è molto grande, da 133 litri, per una larghezza di 860 mm. La cintura di sicurezza anteriore centrale è integrata nel sedile, mentre quella del posteriore centrale ha una doppia fibbia e si riavvolge nel padiglione.
Poichè i bambini possono sedersi sia davanti che dietro, sia il sedile anteriore centrale che quelli posteriori verso l'esterno sono dotati di attacchi ISOFIX per una sicura installazione dei seggiolini specifici. Ognuno di essi ha anche un punto di ancoraggio per la cinghia sulla base dello schienale.

Benzina subito; diesel nel 2005

FR-V viene lanciata con due motori a benzina: il 1.7 SOHC VTEC e il 2.0 DOHC i-VTEC.
Il motore 1.7 litri ha una coppia massima di 154 Nm a 4800 gmin che assicura sia eccellente flessibilità nell'uso quotidiano che migliori consumi. La curva di coppia particolarmente piatta garantisce grande spinta al 1.7 litri della FR-V a tutti i regimi, soprattutto fra 2000 e 4000 gmin, per eccellenti prestazioni in scioltezza. La potenza massima dell'unità 1.7 SOHC VTEC è di 125 CV (92 kW) a 6300 gmin. Questo motore è abbinato ad un cambio manuale a 5 marce.
Il motore 2.0 litri dispone sia del VTEC che di fasatura variabile (VTC) per offrire consumi ridotti ed emissioni pulite, ma anche elevati valori di potenza e coppia a tutti i regimi. Questo propulsore è abbinato ad un cambio manuale a 6 marce, che con il rapporto più alto surmoltiplicato (overdrive) assicura una maggiore velocità di crociera e minori consumi di carburante. La coppia massima è di 192 Nm a 4000 gmin, ma già a 3000 gmin questo motore eroga una coppia di 188 Nm.
Nel 2005, ai due motori a benzina si aggiungerà l'innovativo diesel Honda da 2.2 litri che ha debuttato sulla più recente gamma Accord. Questo motore da 2204 cc totalmente in alluminio eroga 140 CV a 4000 g/min con una coppia massima di 340 Nm a soli 2000 g/min. Peculiarità fondamentali di questa unità a 4 cilindri sono: doppio albero a camme in testa (DOHC), 4 valvole per cilindro, contralbero di bilanciatura, iniezione diretta common rail di seconda generazione, e turbocompressore a geometria variabile con intercooler.
Tutti e tre i propulsori rispondono e superano le norme Euro IV sulle emissioni.

Fotogallery: Honda FR-V