scuola AMG

Emozionale nel design lo è stata sin dal debutto. Alla Crossfire, mancava pero' un cuore propulsivo altrettanto cattivo e grintoso; un cuore proporzionato insomma all'avvenenza stilistica che tanto caratterizza il modello.

Detto fatto, Daimler-Chrysler ha sviluppato Crossfire SRT-6, variante ad alte prestazione che in Italia sarà disponibile dal prossimo mese di ottobre.

SRT significa Street and Racing Technology e dal 2002 identifica il team di ingegneri del reparto corse Chrysler; la sigla viene contestualmente associata a tutte le loro elaborazioni basate su modelli di serie.

Di "made in USA" c'è pero' ben poco. Non è un segreto che la Crossfire "normale" derivi meccanicamente della Mercedes SLK prima serie. E lo stesso discorso vale per la versione SRT, che si rifà questa volta alla meccanica della (passata) SLK AMG.

Sotto al cofano troviamo cosi' il noto V6 3.200 sovralimentato da 334 CV (246 kW) di potenza e 42,8 kgm (420 Nm) di coppia, che dotato di turbocompressore e di intercooler acqua-aria, consente alla coupé americana di accelerare da 0 a 100 km/h in circa 5 secondi per 255 km/h di velocità massima (limitata). La trasmissione di serie è automatica a 5 marce.

Gli ingegneri del team SRT hanno naturalmente irrigidito l'assetto originale rendendo ancora più sportivo il comportamento della vettura e riducendone il sottosterzo. Fra le altre specifiche del modello, si segnalano i pneumatici di tipo UHP, Michelin Pilot Sport da 225/40 ZR18 (anteriori) e 255/35 ZR19 (posteriori). L'impianto frenante è composto da quattro freni a disco ventilati (anteriori da 330 x 32 mm, posteriori da 300 x 22 mm) con due pinze anteriori da 44/44 mm e posteriori da 42/42 mm. La casa dichiara un tempo di arresto da 100 a 0 km/h di appena 35 metri.

Quanto alle caratterizzazioni estetiche, la Crossfire SRT-6 si differenzia essenzialmente per lo spoiler posteriore fisso e per un secondo spoiler aggiuntivo previsto sul bordo del paraurti anteriore.
All'interno dell'abitacolo spicca il tachimetro con fondo scala di 320 km/h. Inoltre i sedili sono di tipo avvolgente e rivestiti in pelle Nappa Pearl con fianchetti rivestiti in Alcantara. La finitura interna è completata dal logo 'SRT-6' ricamato sui poggiatesta e dalle cuciture appena accennate di colore grigio sui sedili e sul volante.

Fotogallery: Chrysler Crossfire SRT-6 Coupé