La piccola indiana è in veste quasi definitiva

La Toyota Kirloskar Motor Private (TKM), succursale indiana del grande costruttore nipponico, ha presentato al Salone di Nuova Delhi la Toyota Etios Concept, prototipo che prefigura al 90% le sembianze della prossima utilitaria costruita in India per gli automobilisti locali e per alcuni mercati emergenti. I due modelli presentati nella capitale asiatica sono una due volumi 5 porte con un nuovo motore a benzina di 1,2 litri e una berlina tre volumi 4 porte spinta da un altrettanto nuovo propulsore 1.5 diesel.

Yoshinori Noritake, l'ingegnere giapponese responsabile del progetto Etios, ha dichiarato che per realizzare la nuova compatta indiana sono state necessari 4 anni di lavoro, l'impegno di 2.000 ingegneri e numerose visite presso varie città indiane per capire al meglio le esigenze del nascente mercato automobilistico. Le concept viste a Delhi rappresentano l'aspetto praticamente definitivo dell'utilitaria da circa 10.000 dollari (6.966 euro al cambio attuale) che sarà prodotta a partire dalla fine del 2010 nel secondo impianto produttivo TKM, attualmente in fase di ultimazione.

Le Toyota Etios è destinata a coprire una fascia di mercato superiore rispetto a quella della Tata Nano e della futura Volkswagen-Suzuki, posizionandosi a livello della Suzuki Maruti Swift che tanto successo riscuote in India. Con una produzione annua prevista di circa 70.000 pezzi, la Etios troverà acquirenti anche in Russia e in Sud America, dove verrà prodotta dal 2011 in uno stabilimento brasiliano. Al momento non ne è prevista l'esportazione in Europa.

Toyota Etios Concept

Foto di: Fabio Gemelli