effetto C4...

Il rinnovamento della gamma Citroën continua con il restyling dell'ammiraglia di Casa, la C5. Esternamente, questa nuova versione si caratterizza per la forma dei gruppi ottici anteriori e posteriori, definita "a boomerang" e per una serie di piccole migliorie di rilievo.

Ma le principali novità sono sotto il profilo degli equipaggiamenti tecnologici. Qui la nuova C5 propone, oltre alle conosciute sospensioni idropneumatiche "Idrattiva 3", fari bi-Xeno ad orientamento intelligente, che seguono la traiettoria dell'auto in curva; sensori di parcheggio anteriori e posteriori; regolatore di velocità con funzione "kick-down" che, in caso di necessità, permette di accelerare, magari per effettuare un sorpasso. Novità assolute sono, invece, il sistema ASL, che avvisa il conducente (con piccole vibrazioni del piano di seduta), nel caso superi involontariamente la linea di mezzeria della carreggiata e l'air-bag sotto il piantone dello sterzo, a protezione delle ginocchia. Cinture pretensionate con limitatore di sforzo e sistema ESP di ultima generazione, completano la dotazione di sicurezza.

Rinnovata la gamma dei propulsori, con i nuovi HDI di ultima generazione con potenze da 110 a 138 cv e dotati di filtro FAP, anti particolato, e i conosciuti 1.8 e 2 litri a 16 valvole. Al top il 3 litri V6, 24 valvole con variatore di fase, abbinato ad un automatico a sei rapporti.

Fotogallery: Citroen C5 my2005