Renault Twingo

Dopo 11 anni Twingo c'è ancora, simpatica e sbarazzina piu' che mai. Di tempo ne è passato, ma la piccola city car d'oltralpe è riuscita a mantenersi sempre attuale, competitiva e... vendutissima. Il merito è del progetto, a dir poco azzeccato e lungimirante per l'epoca, ma anche dei puntuali e periodici restyling programmati da "mamma Renault" che hanno interessato a buon bisogno l'estetica, come la meccanica o gli equipaggiamenti.
L'anno prossimo sarà presentato il nuovo modello. Questa "collezione 2004" disponibile da settembre sarà dunque l'ultima rivisitazione dell'attuale generazione Twingo.

Le novità estetiche sono di dettaglio. Il logo Renault si trova al centro del portellone ed integra il comando di apertura dello stesso. I gruppi ottici posteriori presentano un design piu' dinamico mentre le porte sono rifinite con modanature laterali di protezioni. Nulla di piu'.
Rinnovata è pero' la gamma di cerchi e copricerchi che variano in funzione dell'allestimento. Fra le dodici colorazione previste per la carrozzeria sette sono poi inedite. E sempre a seconda dell'allestimento spiccano nuove sellerie, dal tessuto colorato al velluto. per arrivare alla pelle prevista per la versione piu' lussuosa. A proposito di versioni, la gamma è stata ridisegnata su cinque allestimenti: Génération, Ice, Kenzo (sostituiscono Authentique, Expression e Privilège), Diabolika ed Initiale.
Kenzo è un remake della versione speciale che fu commercializzata con successo nel 1995. Oggi, la Twingo griffata dal noto stilista si caratterizza per una tinta esclusiva "viola imperiale" ripresa nell'abitacolo dai comandi di ventilazione, nonché dalle cinture di sicurezza e dai tappetini. Speciale è anche il rivestimento interno in velluto con un motivo "a farfalla" ripreso anche sul cristallo posteriore destro, dalla tasca del sedile conducente e sul tetto apribile elettrico.

Disponibile con le unità 1.2 16v da 60 e 75 cavalli, la nuova gamma si arricchisce del cambio Quickshift, un robotizzato studiato per abattere i consumi di carburante nella guida cittadina. La modalità automatica dispone di due configurazioni di funzionamento, "dinamica" (sarebbe stato troppo velleitario chiamarla sport...) ed "economica". Con quest'ultima, la Twingo Quickshift da 60 cavalli batte un record in Casa Renault: 5 litri di carburante per 100 km nel ciclo misto. Valore di rilievo anche rispetto alla concorrenza piu' moderna.

Buone notizie arrivano sul fronte della dotazione di sicurezza. L'ABS è ora di serie su tutte le versioni ed è abbinato all'assistenza alla frenata di emergenza EBD. Peccato che gli airbag sono solo due (quello del passeggero è escludibile). Le cinture di sicurezza sono comunque a tre punti e gli attacchi dei seggiolini per bambini sono omologati ISOFIX.

Il listino parte da 9.000 Euro per la Twingo Géneration 60 cv e raggiunge i 13.450 con l'esclusiva Twingo Initiale 75 cv Quickshift.

Fotogallery: Renault Twingo